venerdì 4 maggio 2012

Mastella svuota uffici e scappa di notte da Roma per sfuggire ai creditori

Hanno portato via i computer, le scrivanie, le lampade, i faldoni con la contabilità del partito e il materiale di cancelleria. Dall'oggi al domani. Via. L'ultimo dei portaborse dell'ex Guardasigilli, oggi parlamentare europeo, prima di spegnere la luce ha staccato dalla porta il cartello con la sagoma del campanile, 10 stelle a semicerchio e la scritta: «Udeur Popolari». Scala B, interno 5, via Dandolo 24: un elegante palazzo anni Venti vicino piazza San Cosimato, a Trastevere. Via a gran velocità, con tutti gli arredi. 

E così, malgrado  l'ingiunzione di sfratto, al proprietario ora non resta che affidarsi a qualche studio legale nella speranza di riavere i 25000 euro di arretrati che il partito di Mastella non ha mai saldato.

17 commenti:

manuela46 ha detto...

eccone un altro!.....di ladroni

renato ha detto...

Grande.

freeskipper ha detto...

Adesso tocca a noi!

Adesso tocca alla “genteperbene” di questo paese scendere in campo per ripristinare la legalità, la democrazia, la libertà e la giustizia sociale, per distinguere fra evasori totali con ville e yacht al “loro” seguito e poveri cristi che non ce la fanno più ad arrivare a fine mese e la cui unica colpa è stata quella di mettere su famiglia e di comprarsi una casa!

E vero siamo al collasso: i consumi sono fermi, la disoccupazione in continuo aumento, il malessere sociale pure, il debito pubblico, poi, neanche a parlarne, con le banche che incassano, ma non prestano più soldi a nessuno, con l’energia più cara d’Europa e una macchina burocratica vecchia, farraginosa, obsoleta, ma costosissima!

Una macchina che consuma troppo e non cammina più, impantanata com’è nelle sabbie mobili di ruberie, sprechi, privilegi, favoritismi, incompetenze, ingiustizie e corruzioni di ogni sorta e in ogni dove.

Il motore è fuso!
La carrozzeria ammaccata e arrugginita!
L'autista troppo vecchio e ubriaco di potere per restare alla guida!

Insomma, la macchina è cor-rotta e va rottamata al più presto assieme al conducente! Riparare questa, senza nessuna garanzia che poi possa rimettersi in moto, costa troppo ed è un rischio - oltre che un lusso - che non possiamo più permetterci!
Necessita sostituirla. Ne serve una nuova.

Bisogna che la “genteperbene” riprenda in mano il volante e si rimetta alla guida della macchina Italia!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU: freeskipper

lorenzo ha detto...

Negli Stati Uniti i partiti sono sempre gli stessi ma cambiano le facce, in Italia invece le facce sono sempre le stesse e cambiano i nomi dei partiti. Vi sembra una cosa normale?
Mandiamoli via tutti, ma proprio TUTTI

sircarnival ha detto...

un altro di quei saltafossi di professione dei quali al momento della loro sparizione resta solo il rimpianto di non averli persi prima.

libero di pensare a modo mio ha detto...

Sempre piu convinto che solo una rivolta di massa può spazzare questo marciume.

fracatz ha detto...

non capisco tanto accanimento su un valoroso rappresentante del bobbolo meridionale tajano.
una personcina dall'ingegno immaginifico che sapientemente da oltre 40 anni galleggia alla grande sulle spalle del suo valoroso bobbolo.
Strano che non avete ricordato della sua abilità nel preparasi una sana vecchiaia con le 4 o 5 pensioni che sapientemente si è saputo accumulare nel rispetto di tutte le leggi predisposte ad hoc, da tutti i suoi amici caporioni di destra sinistra e saggissimo centrum.

Kalsifer ha detto...

Stando alle ultime notizie (Non quelle dei Media Ufficiali che non ne parlano, o ne parlano pochissimo), a breve l’Italia si troverò a un bivio: o sarà costretta a uscire dall’Euro, oppure sarà governata direttamente dai Finanzieri del Meccanismo Europeo di Stabilità: in altre parole governata da Berlino.

Preavviso di uscita dall'Euro - Euro Break out Warning

Un Uomo In Blues ha detto...

Ladri, mariuoli, ecco perchè tutti corrono verso la cosa pubblica per fottere e mangiare a gratis, per assicurarsi un concuo vitalizio a vita, mentre io tra non molto farò la fame andrò a mendicare sotto la stazione.

marilena ha detto...

Ringraziamo ancora una volta quella piccola personcina di nome Silvio che, come da sua abitudine lo ha arruolato nel folto gruppo di zoccole, tangentisti, mafiosi, pluripregiudicati, ladri, fate ignoranti, imbroglioni, menestrelli, ...... sicuramente lo ha aiutato a traslocare. GENTE, SE LO VEDETE PER STRADA, ACCOGLIETELO COME SI CONVIENE A UN TRUFFALDINO.

Beps ha detto...

Ho sempre pensato e saputo come si comportamento dei nostri politici. Tuttora non riesco che scandalizzarmi per ogni volta che sento una loro malefatta. Sicuramnete prima o poi scoppia una rivolta.

nicola fox ha detto...

x una ernia ,la gente andava da mastella,ho detto tutto.

nicola fox ha detto...

analise del sangue ,la gente va da mastella

max ha detto...

Marilena, Mastella era in politica da prima di Silvio!
Piuttosto quando Grillo si scagliava contro questa gentucola, (cirino pomicino, amato, de michelis, d'alema, dini) gli davano del populista e demagogo.
Oggi è ancora così compreso il PD,che gli da del demagogo...
Per me son tutti allineati e coperti, e ce lo mettono in quel posto da 40 anni...in italia non abbiamo imparato un cavolo, neanche dalla resistenza.

Marco Sisi ha detto...

Mandategli dietro Equitalia!!!

ben ha detto...

e cosa ci possiamo aspettare da sto lordume? li abbiamo votati, ci hanno domati con i partiti, come se fossero squadre di calcio, il popolo che si sbrana per loro...mentre LORO, tutti d' accordo MANGIAVANO e MANGIANO..perchè di coglioni che fanno il tifo per i partiti (tutti ladroni) continuano e sono ancora tanti..

menestrello ha detto...

Ti ammazzerò, schifoso parassita.