domenica 13 maggio 2012

Nicole Minetti e Belen Rodriguez quando il ritocchino crea la star


riceviamo e volentieri pubblichiamo:
Lo ammetto questo pezzo ce lo avevo in canna da un bel po’… Quanto meno da quando tutti i giornali sono stati inondati dalla notizia che “le italiane vorrebbero avere il sedere diBelen Rodriguez“. Bene tale sondaggio per prima cosa riguardava solo uno sparuto numero di donne della Campania, seconda cosa non credo rappresenti la realtà, perché noi donne a dispetto degli uomini di “culi” ce ne intendiamo e vorrei proprio sapere quello di Belen dov’è… Perché a parte il tanga stra-utilizzato dall’argentina il sedere attorno non esiste!
Poi, in questi giorni il colpo di grazia alla nostra “femminilità” la consigliera regionale della Lombardia Nicole Minetti se ne va in giro per Milano, ben sapendo di essere immortalata ad ogni suo passo, senza reggiseno sfoggiando le “bocce” che le hanno consentito di diventare la regina del “bunga bunga” e di essere la prediletta dell’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. E come se il mostrare le grazie e il “vendersi” non bastasse oggi in aula ha sottolineato come non si vergoni di niente di quanto fatto nelle notti brave di Arcore.

E beh, a sentire i dettagli di una delle testimoni, disgustata da quanto accadeva di motivi per vergognarsi almeno un po’… ce ne sono parecchi. Non voglio accettare minimamente l’idea che noi donne in questa società per diventare qualcuno, dobbiamo prima diventare qualcosa. Un oggetto di piacere per il potente di turno che dopo averci umiliato, ci fa il regalino. A questo dico NO!
Il modello di bellezza di Belen Rodriguez e Nicole Minetti non mi sta affatto bene, non mi calza a pennello. Ne tanto meno mi piace leggere su riviste, che dovrebbero essere dedicate a noi donne, test con espressioni del tipo “scopri quanto ti sai vendere”. Perché sono una cassetta di frutta sul banco di un mercato??? Al massimo sono io che “compro” l’uomo, ma io non mi svendo e non rinuncio a ciò che sono per assecondare qualcuno.
Il bunga bunga fa notizia perché viviamo in un Paese infimamente maschilista, dove l’umiliazione di donne (con il Q.I. di un bue muschiato) viene paragonata all’arte del Burlesque, riempiendo le prime pagine dei giornali. Mentre delle 54 donne già uccise da uomini sempre più deboli e incapaci dall’inizio dell’anno nessuno parla. Nessuno parla di diritti, dell’essere donne… Ma tutti parlano del nostro mondo con padronanza, la chirurgia estetica per avere un bel paio di seni da mostrare in giro, o per tirare via quel po’ di ciccetta in vita.

Il tutto perché il modello delle star odierne nel nostro Paese è proprio questo: Belen e Nicole nomi esotici fisici scolpiti dal chirurgo ed esagerazioni a go-go che mettono un sedere perfetto dove non ce n’è neanche l’ombra, il fascino su un viso che somiglia più ad un canotto in riva al mare che all’essenza delle femminilità…
Insomma, basta! Adesso mi sono stancata queste qua pensano che il loro giocare non faccia male a nessuno, mentre scarnifica ognuna di noi dall’essere donne libere con una dignità e meritevoli di rispetto, così come ogni altro essere umano… e non.


La Rossa Scarlatta

11 commenti:

KERT ha detto...

in queste foto non si nota...
link

ero Lucy ha detto...

Un post cosi' piatto e senza argomentazioni oltre al fisico non l'ha scritto una donna.

sigmur ha detto...

conocordo in pieno con te!
bellissimo post!

barvinc ha detto...

IL RITOCCHINO CREA LA ZOCCOLA

nordistiladri ha detto...

domanda a maschietti qua =ma le donne non puzzano peggio delle capre e fanno di tutto per mascherarlo ?
la colpa e dei maschi che svilupate troppi ormoni che questi ormoni le fanno mangiare sulle vostre spalle.
donne cosi mi fanno schifo come anche gli uomini che strisciano nel vomito del potere per accaparare qualche boccone digerito male , si fa schifo lo so ma e la realta putrida torniamo ai vecchi valori dello spirito umano invece di vivere come bestie , questa societa e diventata una stalla anzi peggio perche gli animali hanno piu rispettio dell anima che certe persone

Giampietro Balia ha detto...

Rossa Scarlatta, sarebbe stato piu' intelligente da parte tua concentrarti sulla demenza e inadeguatezza professionale delle due ragazze che hai preso in esame invece di scagliarti su dettagli estetici. Mi sembra veramente futile e sterile andare a criticare una donna per il suo seno rifatto (del tutto legittimo per di piu', la liberta' di rifarsi il seno senza essere targata come zoccola sta proprio nei diritti delle donne mentre tu stai facendo il gioco dei maschilisti o, tuttalpiu', della moglie gelosa) o per il suo corpo piu' o meno sodo (non so come o perche' ti sia venuto in mente di criticare Belen per il suo presunto sedere piatto...mah...e anche se fosse? Le belle donne sono solo quelle col sedere sodo?). E poi lo scandalo del Bunga Bunga ha fatto tanto scalpore in Italia non perche' siamo un Paese di maschilisti, ma proprio per il contrario, perche' fortunatamente e' rimasta ancora una grossa quantita' di uomini e donne che di fronte a tanto squallore si ribellano e scendono in piazza (ti ricordo il movimento "Se non ora quando" organizzato e sostenuto prevalentemente da donne). Berlusconi si e' dovuto dimettere dalla sua posizione non tanto per le sue politiche economiche o per i problemi giudiziari che lo hanno interessato negli ultimi vent'anni ma proprio per lo scandalo del bunga bunga che l'ha gettato nel ridicolo e ha indignato quasi tutti (che poi buona parte di queste persone si siano unite alla protesta come pecoroni e nel privato di casa loro poi fanno anche peggio possiamo essere d'accordo, ma la maggioranza delle persone che si sono pronunciate contro Berlusconi lo hanno fatto in buona fede e perche' disgustati dall'essere rappresentati da un uomo del genere).
Insomma Rossa Scarlatta, avevi cosi' tanta materia sulla quale criticare queste due donne che stanno in posizioni privilegiate senza meritarlo e senza che nessuno di noi ne senta la necessita' ed invece ti sei buttata in una sciocca invettiva contro tette e culi.
Hai tenuto l'articolo in canna cosi' a lungo che quando hai sparato non ti ricordavi piu' il vero obiettivo.

lorenzo ha detto...

Quest' articolo non lo ha scritto una donna ( o quantomeno...non una donna intelligente!) Poco ma sicuro!

ramius55 ha detto...

ma perchè tutto questo tsunami di chiacchiere su un tema così semplice e banale? se una donna vuole avere le tette della Minetti o il culo di Belen, basta che investa dieci mila euro o già di li e vada dallo stesso chirurgi plastico, e glielo fa uguale identico. dove sta il problema? il resto sono solo chiacchiere, ognuno è libero di scegliere la corda con la quale desidera impiccarsi .... :-)

era gacaiav ha detto...

uomini e donne indistintamente dovrebbero fare un esamino di coscienza e ammettere che non c'è proprio un cazzo che va come dovrebbe andare....gli uomini sono dei coglioni che assecondano il volere delle troie per trombare.Si pippa, si tromba, ci si diverte per poi avere in tasca un bel sapore di niente....fanculo a minetti, rodriguez e qualsivoglia donna di valore 0 che si tende ad inneggiare. L'Italia è proprio un paese di coglioni morti di figa! E non a caso abbiamo avuto un puttaniere e delle puttane a governarci. Vi odio italiani de mmerda!!!! sfigati fino all'osso!

libero di pensare a modo mio ha detto...

Dov'è il problema ?
Tempo fa una madre mi confidò :"sai cosa mi ha detto mia figlia di 16 anni quando la ho rimproverata per la sua sciatteria ? " "mamma vaaffanculo tu e la tua generazione di merda. A me basta darla e tu devi lavorare per vivere"...la ragazzina

Come al solito si perde il senso di un articolo. Qui la belen e la minetti sono prese ad esempio. Vero o no che il tg5 ed altri hanno dato la notizia che le italiane vorrebbero avere il culo della belen ? Fate attenzione alla forma : su un blog non si scrive cazzo ma c***o ,per niente volgare ; sbagliato vaffanculo ma vaf....lo; al tg5 non si dice culo ma lato b, cosi si può dare questa importante notizia sul tg5 accompagnata dalla immagine del culo della belen che cammina e pare di sentire le natiche che si accarezzano l' una all'altra , ad ogni passo, szig szag, szig szag

fracatz ha detto...

non condivido affatto il tuo pensiero, perchè specialmente qui a bananolandia, una povera crista ben aiutata dalla natura, non avendo alle spalle una famiglia che la possa inserire degnamente in una delle corporazioni che contano, difficilmente riuscirà a raggiungere quei traguardi che invece i figli di mammà raggiungono senza minimo sforzo.
il culo della belen è decisamente a chitarra, ciononostante essa ha potuto infilarsi in quel 10% che quadambiano più di 70.000 euri annui per cui senz'altro è autorizzata a votare pd, pdl, udc, idv o quant'altro di stantìo nell'arco politico del valoroso bobbolo tajano