domenica 7 agosto 2011

Al via la "caccia" al deputato più corrotto del Parlamento

I faccioni imbalsamati dei principali attori del teatrino della politica li conosciamo tutti fino alla nausea: Berlusconi, Bersani, Bossi, Casini, Di Pietro, Fini. Parlano e sparlano di tutto e del contrario di tutto, emeriti ignoranti che devono solo imparare a memoria la loro parte e i testi che gli vengono preparati da altri.
Poi ci sono le tante comparse degli spettacoli teatrali: senatori, sottosegretari, ministri, deputati che scalpitano per "rubare la scena".
Poi ci sono i registi, quelli che fanno il lavoro sporco, i quali si muovono sempre dietro le quinte e nessuno ne conosce il volto e a volte nemmeno il nome.
Due esempi recentemente balzati agli onori della cronaca, loro malgrado: il galeotto Alfonso Papa, che è passato in una sera dalle fresche e condizionate aule parlamentari alle celle infuocate del sovraffollato carcere di Poggioreale (Buon ferragosto, caro Alfonso!) e Marco Milanese, che è riuscito a sfuggire al carcere per i suoi ben più solidi agganci altolocati, a partire dal ministro Tremonti.
Qualcuno aveva mai sentito parlare di loro, prima delle inchieste che ne hanno scoperchiato i loro ruoli?

Sto cercando in questi giorni di mettere in piedi una sorta di database del parlamento corrotto: non si tratta semplicemente del solito elenco degli oltre cento inquisiti che siedono sui banchi del parlamento oppure la classica aritmetica classifica sulla "produttività" dei parlamentari.
Qui parliamo di quantificare la produttività "oscura" di ciascun deputato:
- tangenti e corruzione (10 punti)
- rapporti con la criminalità organizzata (10 punti)
- assunzioni clientelari (5 punti)
- voto di scambio (5 punti)
Si tratta di un sistema ponderato di calcolo ancora in via di definizione.
Su questo accetto volentieri aiuti, suggerimenti e consigli.
Inoltre, se qualcuno ha info e materiale interessante riguardante ogni singolo deputato o gruppo parlamentare può mandarli via mail a rotellinarotta@libero.it. Spero entro i primi di settembre di finire il lavoro di sistematizzazione e raccolta dati.

s.t.

4 commenti:

Fede ha detto...

Perchè non inserire quanti incarichi pubblici (membri dei vari CdA in società pubbliche o anche private con partecipazioni pubbliche) riescono ad avere in simultanea?
fede

Luciano Crimi ha detto...

Potresti per iniziare riprendere quello che ha detto Grillo.
Rapporto tra pregiudicati e totale dei parlamentari, ha comparato il tutto con il quartiere di Scampia. Risulta un tasso di criminalità superiore in parlamento

L'intruso ha detto...

Meglio dare un'occhiata anche alle Notizie del futuro

solo su http://notiziedelfuturo.blogspot.com

L'intruso ha detto...

La vita fa veramente schifo

Dillo a tutti su

http://www.schifodivita.com/