venerdì 26 agosto 2011

L'evasore Sergio "Minchionne" paghi le tasse prima di parlare.

L'ad della Fiat Sergio Marchionne ci comunica urbi et orbi il suo sostegno alla discesa in campo di Montezemolo.
E' solo l'ultima esternazione di un signore che guadagna da solo quanto un ramo del parlamento e che non si accontenta di fare il top manager che più top non si può. Pensare solo ai soldi, alla Borsa, a come spremere meglio i lavoratori, può diventare attività alienante. Così Marchionne da tempo ormai dispensa agli italiani con grande spocchia lezioni un pò su tutto. Ormai ci siamo abituati a leggere e ascoltare le dichiarazioni e gli ultimatum che rilascia con il tono e il ruolo da papà severo. Marchionne rifila a 360 gradi paternali da tecnocrate internazionale:  il moralista che sferza il lassismo popolare, che ci richiama al senso del dovere, all'etica del lavoro e della responsabilità, che ci prende a calci in culo ma a fin di bene, per renderci competitivi ecc. ecc.
Quello che però è incredibile è che nessun editorialista italiano sottolinei una cosa banale, un segreto che tale non è come quasi tutto ciò che ha a che fare con il potere e la sua arroganza: ma da quale pulpito parla Marchionne?
Sulla base di quale autorità morale ci rompe i coglioni? In base a quale comportamento di cittadino modello pretende di indicarci il nome del prossimo leader del paese? Ma chi è Marchionne?
La risposta è semplice: uno che, al contrario di milioni di onesti lavoratori italiani e extracomunitari, non paga un euro di tasse in Italia. Un furbetto che invece di risiedere a Torino e dintorni ha preso la residenza in Svizzera per evadere il fisco e poi viene a dettar legge ai lavoratori e alla politica tutta.
Dà l'idea del servilismo della stampa italiana che nessun editorialista blasonato si rivolga all'ad della Fiat con un invito alla decenza: caro Marchionne se vuole fare il fustigatore dei vizi italici cominci almeno a pagare le tasse in Italia!
L' "imboscato fiscale" Marchionne ricorderà sicuramente lo slogan della rivoluzione a stelle e strisce: no taxation without rappresentation. A lui si adatta perfettamente: prima di fare discorsi alla nazione paghi le tasse come fanno i suoi operai e impiegati.
La sacrosanta incazzatura che suscita la casta non dovrebbe mai farci dimenticare che vi è un'altra categoria ancor più perniciosa che quando scende in campo moltiplica per 100 i vizi della politica nostrana.
Visti i risultati di venti anni del miliardario Berlusconi in politica, adottiamo un altro riccone magari come leader dello schieramento antiberlusconiano. Il masochismo italico è talmente forte che non dubito che lo scenario possa concretizzarsi. Morto un miliardario se ne fa un altro...

33 commenti:

L'intruso ha detto...

Marchionne è un bravo ragazzo...

Lo diciamo sempre a Notizie del futuro

solo su http://notiziedelfuturo.blogspot.com

pierandre92 ha detto...

Marchionne prima di lavorare per la Fiat ha sempre lavorato in altri paesi come l'America e ha sempre risieduto in Svizzera dov'era andato a vivere con la famiglia, inoltre nella casa in Svizzera ci vive proprio e non la usa solo come casa per avere la residenza.
Oltre che per la Fiat lavora anche per altre aziende non italiane quindi dovrebbe risiedere in ogni Stato dove lavora??? ma dai...
smettiamola di odiare la gente solo perchè vorremmo i loro soldi..

MontorioGD ha detto...

Notizia del Passato: ma bannate sto spammer demmerda. :)

Forchette Rotte ha detto...

E le famiglie degli operai di Termini Imerese dove le mettiamo?

Laser ha detto...

Non è nemmeno del tutto italiano, è italo-canadese se non erro. In ogni modo, sarà anche un buon manager ma è insopportabile - come tutti - quando esce dal business e pretende di dare lezioni di vita, efficienza e stile.

castapoli ha detto...

quoto pierandre92, questo post è totalmente fuori luogo. potevi evitare.

beppuvobern ha detto...

Caro Spidertruman, a quanto pare sei alquanto informato su (pochi fino ad ora, visto che sono settimane che non pubblichi più nulla di nuovo...) privilegi della Casta italiana. Purtroppo per te però, non conosci per nulla la storia di Marchionne. Se non hai tempo di leggere qui: http://beppuvobern.wordpress.com/2011/06/09/crazy-sergio/ ti faccio un piccolo riassunto: Marchionne ha lavorato per la Alusuisse, azienda svizzera, ha risanato e salvato dalla bancarotta la SGS di Ginevra (nella quale è ancora consigliere d'amministrazione), è stato vicepresidente del consiglio d'amministrazione dell'UBS (la principale banca svizzera). Come vedi la residenza non ha nulla a che vedere con la necessità di risparmiare tasse... Stavolta non l'hai azzeccata caro mio. Se veramente sei quello che dici di essere, parlaci un po' del Palazzo, lascia perdere le tue arringhe populiste da quattro soldi...

iLManigoldo ha detto...

Abbiate fede fijuoli che se i nodi non vengono al pettine prima o poi il pettine viene ai nodi..

http://ilmanigoldo.blogspot.com/2011/08/il-signor-bonaventura.html


discinti saluti.

silvia ha detto...

lo sappiamo tutti che marchionne risiede in svizzera e per tanto, dia consigli ai suoi connazionali d'oltralpe! perchè non invita le banche svizzere a non ricevere i soldi degli evasori italiani? marchionne è il tipico tipo che gode a fare il culattone con il culo degli altri!
ma se ne andasse veramente in svizzera e si esonerasse a dar consigli a chi i sacrifici è abituato da una vita a farli!

sTeNo ha detto...

sta di fatto che se non era per Marchionne la fiat stavamo ancora a pagarla noi o (peggio forse) era fallita.

stefano ha detto...

Spero che Dio gli abbia in gloria entrambi molto presto

mick_59 ha detto...

Ma non dimentichiamoci di quanti risanamenti la fiat si è fatta pagare dallo stato sotto la minaccia dei licenziamenti e delle cassee integrazione infinite...di Marchionne uomo..."nun me ne può fregà de meno"

Mattia Paoli ha detto...

Non so perché ma questo modo di scrivere mi ricorda quello di Beppe Grillo :)

MaxSong24 ha detto...

SpiderTruman ha invece ragione. Sergio Marchione ha deciso di vivere in Svizzera e paga le tasse in svizzera, che vada a fare la predica agli svizzeri...per quale motivo non ha stabilito la sua RESIDENZA in Italia, visto che è italiano? lo ha fatto per convenienza, perchè poteva scegliere e noi che NON lo possiamo fare? allora che se ne stia ZITTO e faccia la morale agli svizzeri...suoi concittadini....

Davide ha detto...

Possibile che non capiate un tubo? Sempre a sparlare di tutto tranne dei fatti. Marchionne vive dove vuole, per fortuna. Ma i fatti sono che l'Italia non è competitiva sul mercato del lavoro. Fine. Stop. Punto. Lo capiamo o no? E' inutile dire Agnelli, cassaintegrazione, disoccupazione, bla bla. La proprietà FIAT, a cui risponde Marchionne, non guarda a queste stupidaggini. Marchionne deve... la FIAT dovrebbe... non è giusto... Tappatevi la bocca e accendete il cervello!

Bellerofonte ha detto...

MI PERMETTO DI ALLEGARE UN INDIRIZZO VI INVITO A LEGGERE E A RIFLETTERE, FORSE CI STANNO PRENDENDO PER IL CULO????
http://www.youtube.com/watch?v=G5X60XhVRYE

iLManigoldo ha detto...

A proposito di prese per il culo..

http://ilmanigoldo.blogspot.com/2011/08/vulpes-in-fabula.html


discinti saluti.

Il Blog di Filippo, frà la Toscana e Cuba ha detto...

Ma ancora è sempre in ITALIA ? non doveva andare via perchè qui poverino non poteva guadagnare punti soldini,... piccino di mamma ...

rumenta ha detto...

Davide:

Possibile che non capiate un tubo?

perché tu hai capito tutto, sì??

Sempre a sparlare di tutto tranne dei fatti.

ma non è forse un fatto che il tuo amichetto non paghi una lira di tasse in italia??
e allora non venga a fare politica da noi, che non sentiamo la mancanza di un altro solone da strapazzo....

Marchionne vive dove vuole, per fortuna.

sua.
per sfiga nostra invece fa "impresa" in italia.....

Ma i fatti sono che l'Italia non è competitiva sul mercato del lavoro. Fine. Stop. Punto. Lo capiamo o no?

peccato che il famigerato "costo del lavoro" sia solo una minima componente del costo di produzione, per stessa ammissione del tuo amichetto.
ci vorrebbero invece meno tasse, ma non si può, altrimenti come facciamo a mantenere a troie e coca i nostri politicanti da quattro soldi ed i loro clientes.....

E' inutile dire Agnelli, cassaintegrazione, disoccupazione, bla bla.

vero, è inutile, ormai i 6.000.000 (seimilioni) di ore di cigs (dato vecchio ma se cerchi son convinto che trovi quello nuovo) li abbiamo regalati alla fiat e non tornano indietro.....

La proprietà FIAT, a cui risponde Marchionne, non guarda a queste stupidaggini.

non ne sarei così sicuro.
in fondo hanno vissuto su queste "stupidaggini" (e su tante altre) per anni.

Marchionne deve... la FIAT dovrebbe... non è giusto... Tappatevi la bocca e accendete il cervello!

spero ti paghino per scrivere queste fesserie, perché in caso contrario.......

Kalsifer ha detto...

Spider Truman, per favore, parla anche tu di Gaetano Ferrieri, l'uomo che sta protestando davanti a Montecitorio. Lui sta cercando di aiutare questo Paese ed è imperativo per tutti gli italiani che vogliono che le cose migliori, dargli man forte.

http://777babylon777.blogspot.com/2011/08/gaetano-ferrieri-un-eroe-e-un-esempio.html

duross ha detto...

Premesso che ti porterei sulle spalle ovunque, . . . . mi spiace che tu abbia informazioni parziali, . . . credo alla tua buona fede . . . e quindi ti faccio conoscere meglio Marchionne:
- nato in una famiglia che mangiava grazie al lavoro dipendente dello Stato (il padre era carabiniere);
- essendo figlio di una famiglia qualsiasi in Italia al massimo avrebbe fatto l'idraulico, ma con le sue capacità è dovuto andare . . . all'estero, . . . ripeto dovuto . . . perchè lo stesso lavoro in Italia senza i tuoi ex amici politici . . . se lo sognava;
- ha riempito la sua valigia di cartone (come quelle di Totò) ed è emigrato in Svizzera, . . . emigrato per andare a lavorare

enry ha detto...

Il manager può risiedere dove vuole! Ma le sue idee politiche non avendo residenza nel paese se le tenga x se! E i lecchino dei giornali o tv le censurino. E' l'unico modo x non essere influenzati da uno straniero per una politica sana per il paese ITALIA... Se no eliminiamo il parlamento il senato e prendiamo lui come manager! Risparmiamo il 50%

plikketella ha detto...

sì ma cerchiamo di rompere il culo a montezemolo prima che lo rompa lui a noi perchè gli italiani siamo cretini e diamo il voto al primo che ci vende una fiaba

seesicily.com ha detto...

Non riesco a capire come ancora oggi ci sia gente che pensa ad un cambiamento mandando a casa solo Berlusconi (NON SONO UN BERLUSCONIANO MA LO SONO STATO) quello che gli ITALIANI devono capire ma che in gran parte ormai lo sanno il problema in Italia è la politica italiana ormai malata da tempo il suo male rappresentato dal cancro e parassitismo della classe politica o casta, ancora oggi nonostante le precarie condizioni economiche in cui ci ritroviamo sempre grazie a questi ultimi si ostinano ad attaccare le classi deboli che alla fine reggono veramente l'economia italiana operai e piccoli commercianti dipendenti e pensionati, mettendoli gli uno contro l'altro cosi cercano di distoglie lo sguardo dal vero problema i Politici con i loro mega stipendi ed i loro mega privilegi , poi gli errori di tutti quei lavori pubblici abbandonati soldi dei poveri italiani che si sono spaccati la schiena per guadagnarseli e poi vedere i propri sacrifici scialacquati da questi quattro politici sciampagnoni .... Dobbiamo carpire che al parlamento non abbiamo uomini o donne di sinistra o di destra ma solo un cumulo di parassiti che vive alle spalle del povero italiano che tutte le mattine se ha la fortuna di avere un lavoro sia regolare che in nero va a rompersi la schiena e quei soldi anche se in nero fanno in modo di far girare l'economia perché rimangono e vengono spesi in Italia ...... non come quelli dei politici con imperi economici all'estero e quelli si che non entreranno più in circolo nell'economia italiana.....

rumenta ha detto...

duross:

Premesso che ti porterei sulle spalle ovunque, . . . . mi spiace che tu abbia informazioni parziali, . . . credo alla tua buona fede . . . e quindi ti faccio conoscere meglio Marchionne:
- nato in una famiglia che mangiava grazie al lavoro dipendente dello Stato (il padre era carabiniere);
- essendo figlio di una famiglia qualsiasi in Italia al massimo avrebbe fatto l'idraulico, ma con le sue capacità è dovuto andare . . . all'estero, . . . ripeto dovuto . . . perchè lo stesso lavoro in Italia senza i tuoi ex amici politici . . . se lo sognava;
- ha riempito la sua valigia di cartone (come quelle di Totò) ed è emigrato in Svizzera, . . . emigrato per andare a lavorare


niente da dire, ottimo background.
e nessuno mette in dubbio che possa essere un uomo ambizioso e con buone capacità ma, come diceva qualcun altro, è facile fare il finocchio con il culo degli altri, e "risanare" aziende licenziando i dipendenti in "esubero".
che poi restino decotte e fragili sono fattori marginali, quel che conta è il verdetto degli "investitori" sì??
in questo d'altronde ha avuto esempi eccellenti, primo tra tutti il buon prodi quando, ai tempi dell'iri, mise in mezzo alla strada circa 30.000 lavoratori, o de benedetti, che è riuscito a distruggere in pochi anni un gioiello dell'industria italiana..... ma chissenefrega, mica erano soldi suoi ;-)

in questo tuo ritratto da libro "cuore" manca solo la lacrimuccia finale.
ma stai tranquillo, quella possiamo tranquillamente mettercela delle nostre ;-)

peofunny ha detto...

Sono uno dei tanti dipendenti nel libro paga del dott. illustrissimo e pezzo di merda Sergio Marchionne...Ho letto tante cose in questo blog. A me personalmente non interessa se questo signore risiede in Italia o altrove...vedo solo che negli ultimi anni le condizioni degli stabilimenti ex Fiat in Italia e dei suoi lavoratori sono andati a puttane...Stabilimenti che ti offrono un lavoro solo se assumi una postura prossima ai 90°. Stabilimenti che non applicano più il contratto nazionale dei metalmeccanici ma contratti aziendali personalizzati a seconda delle esigenze degli azionisti ex Fiat, guidati dal cavaliere senza macchia Sergio Marchionne che a fine anno divide utili per milioni di euro,forse più di quanti siamo capaci a contarne. Io personalmente è già il secondo anno consecutivo che non percepisco il pdr ovvero premio di risultato...L'anno scorso perche eravamo in crisi sapete la cassa integrazione e quest'anno hanno dovuto inventare che negli stabilimenti italiani c'è un alto tasso di assenteismo e degli utili che fa la ex Fiat neppure un euro proviene da questi stabilimenti, risultato niente soldi....allora lavoriamo per la gloria..Io non so quanti di voi lavorino in questa realtà o quanti abbiano avuto i genitori che la vivono o l'abbiano vissuta....ma le cose non vanno affatto bene e aspettatevi pure un'altra ondata di cassa integrazione da parte di questa azienda....Io personalmente sono preoccupato....Marchionne non saprà mai come si può vivere con 750 euro al mese per X mesi...e probabilmente neppure qualche pezzo di merda che in questo blog gli da ragione.

Davide ha detto...

Marchionne non fa impresa in Italia, è solo un manager. Ovviamente ognuno è libero di pensare che sia un incapace e che le sue idee siano prive di valore.
Comunque mi piacerebbe sapere qual è la ricetta per avere un lavoro sicuro, garantito, ben pagato anche per incompetenti che prendono una laurea per inerzia ed è dalle scuole medie che non capiscono quello che studiano, per non parlare di fare un po' di pratica nel mondo del lavoro.
Se non vi piace lavorare alla Fiat, cercate un altro posto. Io, da responsabile di un piccolo ufficio, sono anni che cerco qualcuno da assumere (con un contratto indeterminato a 1800-2000€ netti) ma sapete che vi dico? Non trovo nessuno, perché quando si inizia parlare un linguaggio tecnico i paladini del salario garantito si dimostrano quasi senza eccezioni, degli emeriti incapaci e per di più svogliati.
Io sono pagato solo per il lavoro che faccio (2500 euro/mese, non milioni) e se l'azienda in cui lavoro non cresce la colpa è prima di tutto mia, poi della mentalità falsa-assistenzialista di una generazione di bamboccioni viziati, di cui questo parlamento e governo sono la diretta emanazione.

Ad averne, di Marchionne!

giofontana ha detto...

pierandrea 92; se Marchionne vive in Svizzera da sempre, la Fiat vive in Italia da sempre, e lei i denari degli italiani li prende da sempre..... con il beneplacito della sinistra e dei sindacati. Quale altro imprenditore "nel Mondo" poteva fare straordinari e mettere in cassa integrazione nello stesso periodo? Ora arriva mr. marchionne ad insegnare agli Italiani che oggi sbagliano?!? Per me lo sbaglio non é certo degli Italiani................

rumenta ha detto...

Davide:

Marchionne non fa impresa in Italia, è solo un manager.

certro, è solo un manager che decide come debba muoversi l'azienda per la quale lavora.
quindi fa impresa.

Ovviamente ognuno è libero di pensare che sia un incapace e che le sue idee siano prive di valore.

per ora, figliuolo, per ora ;-)

Comunque mi piacerebbe sapere qual è la ricetta per avere un lavoro sicuro, garantito, ben pagato anche per incompetenti che prendono una laurea per inerzia ed è dalle scuole medie che non capiscono quello che studiano, per non parlare di fare un po' di pratica nel mondo del lavoro.

la ricetta è quella classica, darsi alla politica.
lì anche uno come d'alema, che non ha mai lavorato un giorno in vita sua, può diventare qualcuno ed influenzare i destini della nazione....

Se non vi piace lavorare alla Fiat, cercate un altro posto.

se ce ne fossero, ben volentieri.
però circola voce che ci sia un tantinino di crisi e non sia così facile cambiare lavoro.....

Io, da responsabile di un piccolo ufficio, sono anni che cerco qualcuno da assumere (con un contratto indeterminato a 1800-2000€ netti) ma sapete che vi dico? Non trovo nessuno, perché quando si inizia parlare un linguaggio tecnico i paladini del salario garantito si dimostrano quasi senza eccezioni, degli emeriti incapaci e per di più svogliati.

secondo me non hai cercato abbastanza.
comunque facci sapere di che si tratta, vedrai che da domani avrai la fila davanti all'ufficio.
così potrai trovare la persona giusta per il tuo ufficio.

Io sono pagato solo per il lavoro che faccio (2500 euro/mese, non milioni)

e meno male.
pensa se l'azienda ti pagasse pure per il lavoro che NON Fai :-D

e se l'azienda in cui lavoro non cresce la colpa è prima di tutto mia,

e non degli errori della dirigenza, quella per definizione non sbaglia mai!! :-D

poi della mentalità falsa-assistenzialista di una generazione di bamboccioni viziati, di cui questo parlamento e governo sono la diretta emanazione.

che succede, figliuolo, nemmeno tu sei andato a votare??
perché se l'hai fatto allora anche tu sei un bamboccione viziato dalla mentalità falso-assistenzialista ;-)

Ad averne, di Marchionne!

per farne cosa, poi.....
i conti pubblici sono abbastanza disastrati senza dover ulteriormente sovvenzionare la fiat.
perché il cittadino paga, e quella si "compra" la chrisler ;-)

fagiano1973 ha detto...

A TUTTI QUEI COGLIONI CHE DIFENDONO MARCHIONNE:

Se prendi 7 milioni l'anno dalla Fiat CI DEVI PAGARE LE TASSE.

Se non le paghi perchè hai la residenza Svizzera SEI EVASORE.

ITALIANO IGNORANTE RINCOGLIONITO DA TV E GIORNALI MUORI!!! Solo così il nostro paese tornerà libero.

scinny ha detto...

Quanto è difficile essere italiani, si guidica il modo di lavorare e non il risultato! Ma secondo voi è una cazzata quella che se non si pagano le tasse è un problema o siete veramente convinti che è meglio non pagarle? Poi non evade proprio una ceppa, in quanto dichiara il vero: lui vive in Svizzera, l'evasione è quando io dico di abitare sulla Luna per non pagare le tasse ed invece io vivo stabilmente su Marte... Aprite gli occhi italiani, Marchionne è uno dei migliori manager della fiat negli ultimi 20 anni, non buttate merda addosso a chi non se la mertita, forse vi è passato di mente come funzionava in FIAT prima di marchionne, quando i sindacati organizzavano scioperi per vedere le partite della nazionale!

italyanker ha detto...

Vedo commenti positivi verso Marchionne...Ma come si fa'? Colui che guadagna più del CEO della BMW e della VolksWagen...Ma come fate????Perfino su quattroruote, che si vede che è abbastanza fazioso come giornale, hanno denunciato il fatto!Ma il bello è che in italia della Fiat è rimasto ben poco...quindi che non mi faccia il moralista della minchia!E se proprio vuole parlare almeno venga in Italia, così paga le tasse per due mesi e se ne ritorna in Svizzera senza rompere il cazzo! -.-'

rumenta ha detto...

scinny:

Quanto è difficile essere italiani, si guidica il modo di lavorare e non il risultato!

hai ragione, il fine giustifica i mezzi.
e se, ad esempio, domani per far passare una strada devo abbatterti la casa mi raccomando, non ti lamentare, eh??

Ma secondo voi è una cazzata quella che se non si pagano le tasse è un problema o siete veramente convinti che è meglio non pagarle?

puoi chiarire questa frase??
anche se secondo me non la capisci nemmeno tu ;-)

Poi non evade proprio una ceppa, in quanto dichiara il vero: lui vive in Svizzera, l'evasione è quando io dico di abitare sulla Luna per non pagare le tasse ed invece io vivo stabilmente su Marte...

in molti hanno "dichiarato il vero".... pavarotti, rossi......
e comunque se non vive in italia meglio che eviti di dare giudizi politici.

Aprite gli occhi italiani, Marchionne è uno dei migliori manager della fiat negli ultimi 20 anni,

francamente non vedo dove sia la bravura nell'ingabbiare i lavoratori con la complicità di sindacati e politici.
ci fosse riuscito da solo, a cancellare decenni di diritti, potrei ancora concedergli una certa dose di bravura, ma così son capaci tutti.
come son capaci tutti a fare gli "imprenditori" con i soldi degli altri, vedi contributi statali assortiti.....

non buttate merda addosso a chi non se la mertita, forse vi è passato di mente come funzionava in FIAT prima di marchionne, quando i sindacati organizzavano scioperi per vedere le partite della nazionale!

tra combattere questi eccessi e la cancellazione in pratica dello statuto dei lavoratori c'è una discreta differenza, e se non la vedi da solo mica posso farti un disegnino......