lunedì 12 settembre 2011

Il 15 ottobre 2011 assedieremo il parlamento con tende e sacchi a pelo

Buongiorno, Italia. Prima di tutto vi prego di scusarmi per questa interruzione. 
Come molti di voi io apprezzo il benessere della routine quotidiana, la sicurezza di ciò che è familiare, la tranquillità della ripetizione. 
Ne godo quanto chiunque altro. 
Ma nello spirito della commemorazione, affinché gli eventi importanti del passato, generalmente associati alla morte di qualcuno o al termine di una lotta atroce e cruenta vengano celebrati con una bella festa, ho pensato che avremmo potuto dare risalto a questo 15 ottobre, un giorno ahimè sprofondato nell'oblio, sottraendo un po' di tempo alla vita quotidiana, per sederci e fare due chiacchiere. 
Alcuni vorranno toglierci la parola, sospetto che in questo momento stiano strillando ordini al telefono e che presto arriveranno gli uomini armati. 
Perché? Perché, mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato, e per coloro che vorranno ascoltare, all'affermazione della verità. 
E la verità è che c'è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese. 
Crudeltà e ingiustizia, intolleranza e oppressione. 
E lì dove una volta c'era la libertà di obiettare, di pensare, di parlare nel modo ritenuto più opportuno, lì ora avete una casta che vi costringe ad accondiscendere e sottomettervi. Com'è accaduto? Di chi è la colpa?
Sicuramente ci sono alcuni più responsabili di altri che dovranno rispondere di tutto ciò; ma ancora una volta, a dire la verità, se cercate il colpevole… non c'è che da guardarsi allo specchio.
Io so perché l'avete fatto.
So che avevate paura.
E chi non ne avrebbe avuta?
Le guerre, la crisi, il terrore, le malattie.
C'era una quantità enorme di problemi, una macchinazione diabolica atta a corrompere la vostra ragione e a privarvi del vostro buon senso. 
La paura si è impadronita di voi, ed il Caos mentale ha fatto sì che vi rivolgeste all'attuale casta.
Vi ha promesso ordine e pace in cambio del vostro silenzioso, obbediente consenso.
24 anni fa, in una terra a noi molto lontana, una mano assassina ha voluto imprimere per sempre nella nostra memoria il 15 ottobre. 
La memoria di Thomas Isidore Noël Sankara è però rimasta intatta.
La sua speranza, quella di ricordare al mondo che l'equità, la giustizia, la libertà sono più che parole: sono prospettive.
Quindi, se non avete visto niente, se i crimini di questo governo vi rimangono ignoti, vi consiglio di lasciar passare inosservato il 15 ottobre. 
Ma se vedete ciò che vedo io, se la pensate come la penso io, e se siete alla ricerca come lo sono io, vi chiedo di mettervi in marcia, a poco più di un mese da questa notte, verso i cancelli del Parlamento, e insieme offriremo loro un 15 ottobre che non verrà mai più dimenticato.

Spider Truman
(per gentile concessione di Guy Fawkes) 
https://www.facebook.com/15OTTOBRE

8 commenti:

Mirco ha detto...

Complimenti, davvero un bell'articolo!

sissi71 ha detto...

una buona occasione per incanalare il flusso di malcontento e rabbia che aleggia!!! ma il Popolo Italiano avrà questo coraggio??? avrà il coraggio dello scontro??? purtroppo noi siamo un Popolo di sottomessi, finchè va tutto bene si tira avanti e si sopporta.
chiedo: siamo pronti allo scontro? alla rivolta sociale? siamo abbastanza informati e incazzati??? l'informazione alternativa passa nel web!!! mezza Italia non si interessa o non accede a internet!!! avete visto il Cozza Day di Beppe Grillo? i giornali non ne hanno parlato, è stata una manifestazione lodevole ma se non c'è la stampa a pubblicizzare l'evento passa in sordina!!! questa è l'Italia.

Lapenna Daniele ha detto...

Passa in sordina perchè l' Italia ha la più alta percentuale di persone SENZA INTERNET.
Ecco perchè.
Pochi sanno cos'è sto sito,
pochi sanno i segreti della casta di Montecitorio,
pochissimo sanno cos'è September Clues....

il Ciano ha detto...

io ci sono!! possiamo sentirci tramite MP o E-Mail!!

taly ha detto...

Il discorso è bello, ma è ripreso parola per parola (tranne i dovuti adattamenti) dal discorso di "V" (il personaggio di cui Spidertruman utilizza la maschera), dal film "V per Vendetta".

prometeo56 ha detto...

Speriamo che il potere non infiltri i soliti "sbirri" a destabilizzare la nostra pacifica manifestazione

xpressyaself4me ha detto...

Probabilmente, quelli che hanno interesse al che questi eventi trovino il loro bavaglio come per la coraggiosa Islanda si trovano qui e hanno il dominio delle Banche mondiali ( Federal Reserve, IMF,ecc) e dei media (Reuters): http://www.xat.org/xat/moneyhistory.html .Se hai difficoltà a leggere l'english, non ti scoraggiare. Imparalo e ritorna sull'articolo. E' una sintesi qualificata per chi percepisce il marcio della società con al suo vertice esseri senza scrupoli, senza dignità umana e con ego smisurato. http://www.terrasantalibera.org/rothschild_vs_banche_islamiche.htm .

claudiotedeschi ha detto...

Facciamo sentire la nostra di voce!!!