mercoledì 9 novembre 2011

La vera storia della scilipotessa Gabriella Carlucci e della condanna per la portaborse assunta in nero

Se Berlusconi cade per mano di Gabriella Carlucci, significa che in Italia stiamo messi veramente male!
E' la grande "statista" di questi giorni: Gabriella Carlucci, finita in Parlamento per le sue comprovate doti di ballerina e showgirl di altri tempi, (ormai soppiantata da ben più giovani e "fresche" giovincelle alla corte del re).
La Scilipoti in versione femminile, seppur in vendita sulla carregiata opposta al suo collega statista siciliano, ha avuto poco tempo fa la faccia tosta di dichiarare che lo stipendio parlamentare è troppo basso!!
Anche perchè, tra le sue giustificazioni, c'era la necessità di pagare vari segretari e portaborse con il suo misero stipendio. 
A tal proposito, è bene ricordare il coraggio di Celestina, la sua assistente a Montecitorio che ha avuto il coraggio, dopo due anni di lavoro a nero, di trascinarla davanti al tribunale del lavoro e farla condannare al risarcimento.
Nel settembre del 2009 il tribunale di Roma ha infatti condannato Gabriella Carlucci a pagare 10.170,39 euro  più interessi a Celestina (la chiameremo semplicemente con il nome di battesimo) che per quasi due anni, dal luglio 2004 al giugno 2006, aveva lavorato nella sua segreteria.
Ricordiamo come funziona: ogni deputato, oltre alla propria indennità con annessi e connessi incassa 4.190 euro al mese per i collaboratori: indipendentemente dalla paga che gli dà. 
 «Collaboratrice parlamentare non onerosa» era stata classificata anche Celestina. In realtà, secondo quanto ha scritto il suo avvocato,
Gabriella Carlucci le dava all'inizio 500 euro al mese, poi 1.000 euro dal settembre del 2004 al giugno 2006. «Retribuzione», ha specificato nel ricorso, «che le veniva erogata direttamente» dalla parlamentare. Senza che però, ha precisato, fosse stato mai «sottoscritto né visionato alcun contratto» né fosse stato stipulato «alcun accordo formale».
Ma quali erano i compiti che Celestina aveva nella segreteria di Gabriella Carlucci presso la sede di Forza Italia in via dell'Umiltà a Roma?
Nel ricorso il legale ha spiegato che programmava la giornata della parlamentare, le organizzava gli appuntamenti «relativi all'attività nel settore dello spettacolo, principalmente contatti con la redazione e la produzione della trasmissione televisiva Melaverde», prenotava gli alberghi e i biglietti aerei, rispondeva al telefono, seguiva le iniziative di legge, la campagna elettorale e il collegio pugliese dove era stata eletta, e coordinava gli altri addetti alla segreteria. Ricostruzione che il giudice non ha messo in discussione, avendo ascoltato le testimonianze rese da una quindicina di persone, fra cui pure alcuni «stagisti» occupati negli uffici del partito di Silvio Berlusconi.
A suffragio della tesi che "le mansioni assegnate" alla collaboratrice «possono agevolmente ricondursi a quelle di una vera a propria segretaria personale ed inquadrate nel livello terzo di cui al contratto collettivo nazionale per i dipendenti di studi professionali», la sentenza cita poi diffusamente anche le dettagliate disposizioni che Gabriella Carlucci impartiva via mail alla sua assistente. Del tipo: «Dare a mio cognato la mail di Caldoro viceministro della pubblica istruzione... Avverti Manzi che sono a Trani... Manda il progetto di Borgia a Genchi per Fitto... Mi serve il testo che hai mandato al sottosegretario Cota... Richiama per conferma Bettamio... Fai avere a Dilascuo, Armao, Monaci il calendario della commissione... Cerca lo spettacolo di Paolo Poli, ti ricordo che Bondi vuole andare il 22 o il 23 insieme alle Marinelle... Devo entro questa sera parlare con Bud Spencer...»-

13 commenti:

L'intruso ha detto...

Forse la vita non fa così schifo...

Celebriamo tutto quello che c'è da celebrare su...
http://www.schifodivita.com

Gabry ha detto...

Sic... Siamo messi proprio male in Italia con queste "onorevolesse" molto poco onorevoli.

il giustiziere ha detto...

dire quello che vorrei veramente dire non si può dico solo una cosa che pease di merda............

Aldus ha detto...

La Carlucci e le sue giarrettiere sventolate a coscia nuda. "Venghi" e "ci facci vedere" dice il Bossi , la bava alla bocca, mezzo ubriaco come quella volta sul palco che urlava alla Boniver: "Boniver...BBonaa...BBonazzaa...." . Bah...che ammucchiata da fine Repubblica....

Giacomo ha detto...

pompinara

MyFavoriteThings ha detto...

10mila euro? ma per un parlamentare ci dovrebbe essere qualche tipo di aggravante, a far lavorare in nero qualcuno.

Mr. Tambourine ha detto...

Se non altro ha due belle tette, dài.

www.ciclofrenia.it

Cidrolin ha detto...

devo parlare entro stasera con bud spencer è la mia preferita. inarrivabile. forse voleva far cadere Banana a ceffonate??

Filippo ed altri.. ha detto...

Giacomo ha ragione : perchè altrimenti farsi il botulino per "rendere le labbra piu carnose".

@MyFavoriteThinks
Qui dovrebbe scattare l' aggravante del "pubblico ufficiale". In Italia non viene applicata altrimenti , in questo caso ed altro , una zoccoletta swowgirl onorevole sarebbe interdetta da pubblici incarichi (non mi riferisco alla carlucci, ma alla sua collega, cicciolina, poi la stessa cosa)...berlusconi ha portato la carlucci, pannella e la bonino hanno portato cicciolina.

Desidero, cari amici di sinistra e non, farvi notare che pagheremo, tutti noi italiani pagheremo i loro vitalizi, come già abbiamo dato e diamo per i loro vizi.

Basta con la Casta. Solleviamo la testa.

Ognuno deve ricevere le pensioni in base ai contributi. Legge con retroattibilità. Referendum Popolare !

@Tambourine dove le vedi le due belle tette mi sembrano due palloncini gonfiati con acqua alla festa di carnevale.

GGP606060 ha detto...

Alla vergogna dei portaborse sottopagati e/o in nero, i giornalisti Stella/Rizzo hanno dedicato parecchio spazio nel loro libro "La Casta". Lo potete anche leggere gratis su http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/libri/

francoamerican@libero.it ha detto...

Ma come mai i membri del PARLAMENTO SVIZZERO apparentemente non hanno nessun salario EPPURE ??????

ALB3RT1 ha detto...

Be questo in confronto al sapere che Cicciolina prende una pensione da parlamentare mi fa sorridere...

Filippo ed altri.. ha detto...

Quale differenza vedi tra la cicciolina e la carlucci ? Quale differenza tra una mignotta del lungotevere e la massaggiatrice AAAAA. offresi ?
In comune il parlamento italiano.

La mignotta lavora. La massaggiatrice lavora. La cicciolina e la carlucci...ma che diavolo continuare a dire cose risapute!