sabato 10 dicembre 2011

Manovra finanziaria. Art.23: Stipendi parlamentari equiparati alla media Europea. Già bocciato.

L'equiparazione degli stipendi parlamentari è un tema particolarmente in voga negli ultimi anni.
Alcune associazioni hanno lanciato una proposta di legge di iniziativa popolare, ma fino a questo momento c'è solo l'ipotesi paventata già nella manovra estiva di Tremonti. 
Quella legge ha partorito in verità solo l'ennesima commissione governativa, la COMLIV (commissione per il livellamento retributivo Italia-Europa) che l'ha presa comoda, in tre mesi hanno svolto solo un paio di riunioni per definire quali sono i paesi europei, arrivando alla sconclusionata conclusione che la comparazione si baserà solo su sei paesi (Germania, Francia, Spagna, Paesi Bassi, Belgio e Austria), non a caso tra i più ricchi paesi europei.
Visti i tempi lunghi, nella manovra finanziaria di Monti è stato inserito il comma 7 all'art.23:
7. Ove alla data del 31 dicembre 2011 la Commissione governativa per il livellamento retributivo Italia – Europa prevista dall'articolo 1, comma 3, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 e istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2011 non abbia provveduto alla ricognizione e alla individuazione della media dei trattamenti economici di cui all'articolo 1 del predetto decreto-legge n. 98 del 2011, riferiti all'anno precedente ed aggiornati all'anno in corso sulla base delle previsioni dell'indice armonizzato dei prezzi al consumo contenute nel Documento di economia e finanza, il Governo provvederà con apposito provvedimento d'urgenza.
La manovra arriva in questi giorni alla Camera: in parlamento pochi margini di manovra, cambierà poco o nulla, assicura Monti. Ma intanto dalla Commissione Parlamentare Affari Costituzionali, già arriva il primo stop. Non andrà molto lontano il comma 7 dell'art.23

19 commenti:

Gianni ha detto...

Ogni discussione è inutile!
Vanno catturati e presi a calci nel culo!
A loro (ed ai loro parenti) vanno poi espropiati tutti i beni per restituirli a dipendenti e pensionati.
Poi in campagna a zappare fino alla fine dei giorni!

delta ha detto...

io non commento piu niente tanto è inutile

L'intruso ha detto...

Che schifo, solo i soldi vogliono...


http://www.schifodivita.com

Cristian ha detto...

Spidertruman, ma quanto guadagni al mese con gli annunci Adwords? Perché non indichi la partita IVA nel sito? Fai la dichiarazione dei redditi per gli introiti che hai da questo sito?

Danx ha detto...

Interessante la domanda di Cristian su Adsense (non adwords): bisognerebbe analizzare un po' il funzionamento di AdSense.

I soldi li si possono benissimo incassare anche senza partita IVA, l'importante è denunciare al fisco l'entrata (e cmq sotto i 5.000 euro circa non si paga l'Irpef).
Bisogna poi vedere se la società che ti finanzia paga già lei le tasse (ritenuta d'acconto) nel Paese in cui ha sede; non so se è Google Italia che invia i soldi o se è la Google californiana.
Il discorso IVA non centra davvero niente con AdSense, perchè chi ne usufruisce non deve mica inviare la fattura!

LNFAW ha detto...

http://lnfaw.blogspot.com/2011/12/blog-post_6530.html

technet ha detto...

mantenere i siti con tanti contatti costa, e non credete adsense non è uno stipendio a meno di non fare 5 milioni di contatti giorno, non credo sia possibile con una diffusione solo nazionale e cit ail sito 8114 ammiratori di facebbok, lo dico con cognizione di causa, ho un sito con adsense, 50 euro in 3 mesi con una buona media di contatti sul sito, probabilmente meno di questo, ma mettiamo casi che faccia anche 200 /€ mese, i server dedicati costano più o meno quella cifra, a meno che non ci siano altri sponsor... comunque non centra niente. un sito che non fa capo a una azienda non deve esporre nessuna partita IVA. inogni caso stiamo divagando. qui si parla di scandali grossi come una casa, mi vien voglia di offrire un mirror a spider truman con gli stessi contenuti in modo da diffondere meglio la cosa visto che questi contenuti non vanno in televisione vanno divulgati fi più!

technet ha detto...

P.S. l'ora del server è sbagliata :)

Austin ha detto...

Danx, chi ti ha detto che sotto i 5000 euro non si paga l'irpef??? Nn si paga l'INPS, non l'irpef.

madhatter177 ha detto...

cioe e chiaro che questi prima penseranno hai loro comodi prima!E proprio sbagliato come e fatta la politica!noi nn abbiamo nessun potere decisionale siamo in una dittatura anzi peggio una teocrazia

Amelie ha detto...

Spidertruman pubblica notizie che altrove non si trovano e qualcuno si preoccupa di quanto guadaga.....c'è qualcosa che mi sfugge. Quanto guadagna un cittadino privato che paga le tasse non incide sulla qualità di vita degli italiani, e...le porcate che fanno i nostri politici invece si. Credo che certa gente si meriti quello che abbiamo....putroppo per tutti

angelo ha detto...

cristian.....suicidati...invece di commentare la notizia in modo costruttivo,magari scoprire se è falsa o vera...scrivi caxxate.....riprenditiiiiii!!!e pensa che noi italiani stiamo morendo piano piano per colpa di queste schifose persone...

delta ha detto...

Ma non o ancora capito se spider truman vole metterci contro uno all'altro o sbaglio, ma possibile che non capite che i governi ci amazzano,ormai è risaputo da mesi e girano solamente parole parole e niente FATTI!!!!!!

Filippo ed altri.. ha detto...

Stop ai tagli sugli stipendi dei parlamentari: a decidere deve essere l' aula e non il governo. Come se si dovesse dire "stop ai provvedimenti sulle pensioni : devono decidere i pensionati e non il governo" o, ancora, "stop agli aumenti sulle accise dei carburanti : a decidere devono essere gli automobisti e non il governo"

delta, aspettiamo che si muovano i lavoratori, aspettiamo i primi scioperi. Qualcosa dovrà pur muoversi.(fatti e meno chiacchere, perfettamente d' accordo)

Xanatos82 ha detto...

da Facebook:

"
Ragazzi, proprio perché siete voi, e vi voglio bene, ho deciso di fare un'azione epocale. Vi regalo uno scoop degno del Popolo Viola. So che potrebbe creare dei problemi a me, alla pagina, forse persino alla mia vita stessa. Ma se l'ha fatto il Popolo Viola lo faccio anche io.
Se volete scrivere ad un QUALSIASI deputato della camera, basta scrivere a _@camera.it.
Ad esempio per scrivere a Rosy Bindi: bindi_r@camera.it.
Mamma mia, cos'ho fatto (R)
"

GIANNI ha detto...

Io ho già deciso venite a leggere e prendete in considerazione !!! http://eiomenevado.blogspot.com/

GIANNI ha detto...

Pero' se prima che me ne vado qualcuno organizza una spedizione dove anziche' bruciare macchine di poveri cristi che magar pagano ancora le rate, si voglia andare a sfasciare i banchi ( spesso vuoti ) di questi signori , pur non avendo mai partecipato a dimostrazioni di tipo alcuno, IO VENGO !

MArio ha detto...

Tagli allo stipendio dei parlamentari "istigazione al suicidio"...propongo una raccolta firme per legalizzare il suicidio se sei appartenente alla casta!

Mr. Tambourine ha detto...

Far votare i parlamentari per abolirsi il vitalizio è come mandare Basettoni ad arrestare Topolino.

www.ciclofrenia.it