domenica 4 dicembre 2011

Mario Monti: rinuncio allo stipendio di premier. Ma non c'è nessuna patrimoniale per i ricchi

Mario Monti annuncia in conferenza stampa la rinuncia allo stipendio di Presidente del consiglio dei ministri.
Non percepirà quindi i 12.000 euro mensili previsti per la carica di primo ministro. Per qualcuno è un gesto simbolico importante. Altri evidenziano come in ogni caso gli restano 25.000 euro al mese di stipendio come senatore a vita e 35.000 euro di pensione.
Ma i 12.000 euro potranno contribuire ben poco a risanare i conti dello stato, mentre resta il dato a dir poco inquietante della mancanza totale di qualsiasi provvedimento per tassare i grandi patrimoni.
Come ha esortato continuamente Silvio Berlusconi, alla fine anche questa volta (mentre si cancellano i diritti, si colpiscono le pensioni) niente patrimoniale.

22 commenti:

cecce20 ha detto...

dio cane

Eys ha detto...

la vena polemica e basta,a prescindere non serve a niente...la patrimoniale sarebbe inutile,il raggiro è facile...sono ricco e in italia pago troppo? me ne vado all'estero e fanculo allo stato italiano...semplice! cosa vuoi dimostrare con questo post? cosa vuoi esprimere? che lamentarsi a priori è la strada da seguire?

uto ha detto...

doveva mettere la patrimoniale a questi ricchi..se poi scappano dall'italia ci fanno un favore cosi ci riprendiamo le terre che ci hanno sottratto..
DOVE CAZZO STA L'EQUITA'???? INFAMONI!!!! VIGLIACCHI AVIDI!!! VERGOGNATEVI !! BASTARDI!

Gianni ha detto...

I RICCHI NON PAGANO MAI!!!!!!
Sarebbe il caso di cominciare a bruciare loro i suv, le ville ed i castelli.

Danx ha detto...

E neanche aumento ultime 2 aliquote Irpef.
Intanto tutti quanti, compresa anche la povera gente, dovrà sborsare di più di fronte ad ogni acquisto, grazie all'aumento dell IVA.
Siamo messi bene!

stefano ha detto...

Altrochè fuga all'estero : blocco immediati dei conti in banca, esproprio delle proprietà,controlli a tappeto negli aeroporti, controlli serrati alle frontiere(anche se non esistono piu) e arresti con condanne da 30 all'ergastolo per chi tenta di portare capitali fuori dall'Italia, ancor piu pesanti le condanne per chi fa da prestanome.Quando loro vogliono......

Alessandro ha detto...

Io credo che tutte queste manovre siano totalmente inutili, servono solo a spostare il problema, arriveranno altri stronzi che faranno un'altra di manovra e pagheranno sempre gli stessi: Operai, Impiegati, ed i liberi professionisti che "fatturano" ... pochi... MA PAGANO COMUNQUE QUELLI CHE DIMOSTRANO DI AVER GUADAGNATO!! L'unica ricetta è di far scaricare tutto cio' che si spende a tutti senza aliquote!! (Infatti se vado da un medico che mi fà uno sconto del 25%, già sto' guadagnando il 5% su cio' che mi è consentito scaricare) si creerebbe un circolo vizioso per il quale tutti sarebbero costretti a fatturare e quindi a pagare le tasse... in tal modo tutti potremmo pagare di meno, Altra storia sarebbe quella di diminuire in maniera drastica il numero ed i privilegi dei politici che non si dovrebbero peter ricandidare per piu di due volte di seguito!!! e questi che ci sono .. tutti fuori dai Coglioni!!!

Marco Canestrari ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco Canestrari ha detto...

A me sembra che tassare i conti deposito titoli in percentuale al capitale, gli immobili con detrazione di 200 euro sull'abitazione principale, i posti barca e gli aeromobili privati sia una tassazione sul patrimonio.

graz52 ha detto...

Se Dio esiste devono pagare questi BASTARDI ,
compreso il VATICANO !!!!! che non paga l'ICI
mentre noi poveracci dovremo soffrire per questi figli di put

Luciano Lamarca ha detto...

Ho seguito l'intera conferenza stampa su "La 7" (che per questo merita un elogio alla trasparenza ed al diritto alla vera informazione).
Ha ragione Monti quando afferma che è difficile tassare i grandi patrimoni, che si nascondono dietro Compagnie fittizie, prestanomi, e con i capitali già all'estero. Ok, ma "tassare" dell' 1,5% i patrimoni "scudati" me la chiamate "PATRIMONIALE"? e dai...

stefanover ha detto...

poveretto...

mi vien da piangere...
come al ministro del lavoro !

(i precendenti erano dei buffoni e almeno facevano ridere)

Saverio Calogero ha detto...

Equità non esiste. La povera gente me compreso, già non mangia più e ovviamente qualsiasi aumento anche minimo è togliere ancora pane ai propri figli,ici, iva, etcc. io non posso pagare.. ho finito cari signori abbiamo solo le lupare adesso.. introdurre tasse ai ricchi gli fà un baffo per noi invece è morte, allora tantovale mangiare il proprio pane sudato e se un giorno busseranno alla porta, avrò carne per i porci. Io non arrivo neanche alla seconda settimana del mese, lavorando lavorando seriamente tutti i giorni no stop, mia moglie pure, i miei figli se li cresce la nonna quindi come faccio a pagare?? se già metto 5 euro di diesel per "companaggiare" la giornata.. sperando che non mi fermino perchè ho l'assicurazione scaduta per andarmene a lavorare.. il ricco se ne fotte se monti guadagna 70000 euro circa se gli metto una tassa di 20 euro ke gliene fooootte!!???.. io con 20 euro faccio mangiare mio figlio per una settimana..

Mr. Tambourine ha detto...

Questa roba della mancata tassazione ai più ricchi ha sorpeso molto anche me.

www.ciclofrenia.it

Kalsifer ha detto...

Se non sbaglio, è stato detto proprio ieri sera che i grossi patrimoni non possono venire tassati, altrimenti si verificherebbe una fuga di capitali verso l'estero.
Piuttosto, sarebbe da capire per quale motivo vengono destinati milioni di euro per la costruzioni di armi da impiegare nelle "missioni umanitarie"...

Aldus ha detto...

Prima alternativa: Monti e compagni strangolano i cittadini in ossequio al dictat della dittatura Europea (novello patto di varsavia) e si piegano agli interessi della Casta italiana con le sue elites privilegiate aggiungendo ingiustizia ad ingiustizia e finiscono il loro governo cacciati a furor di popolo fra tre mesi massimo con inevitabili contraccolpi dei padroni a Bruxelles. Così finisce l'Unione europea una volta per tutte fra accuse e diaspore generali con la Germania scornata e la Francia rinsavita dal suo asse francotedesco che in realtà la frega a vantaggio dei tedeschi.
Seconda alternativa: Monti e i suoi riescono disperatamente a far finire fra liti e furori in parlamento l'aristocrazia della Casta per far digerire al popolo la stangata tremenda voluta da Bruxelles in nome del dio Euro. Allora resistono per più di un anno e influenzano anche le successive elezioni, lodati e "basciati" dai Padroni del soldo Euro nel rafforzarsi dell'Unione Europea. Tale rafforzamento porterà ad un rinnovarsi dell'invadenza e della prepotenza della legge unionista europea sino a levare qualsiasi libertà ai cittadini. Si finirà col controllo più sottile e totalitario che mai si sia visto in Europa dopo la seconda guerra mondiale. Dopo pochi anni di tale dittatura di fatto, la gente si ribellerà disperatamente e dopo qualche mese di ritorsioni dei Padroni dell'EU, ove i cittadini torneranno a coltivare gli orti di casa per poter mangiare. L' UE crollerà miseramente e sarà la Libertà.

Paolo 'Neupaul' Palmacci ha detto...

iTaglia: l’App della Manovra per iPhone!
http://inpastoalsilvio.wordpress.com/2011/12/04/itaglia-lapp-della-manovra-per-iphone/
CLICCA SULLE VOCI DEL MENU PER PROVARE L’APP!
 E' ATTIVA ANCHE LA FUNZIONE 'EMIGRA'

mark ha detto...

rispondo a Eys: Per me non si tratta di pagare o non pagare la patrimoniale ma sarebbe onesto, vistø che siamo tutti nella stessa barca, pagare tutti, chi con la patrimoniale chi con l'ici e chi con altro. Ma alla fine una volta risolto il debito si ritorni a tasse più basse.

Seph29 ha detto...

ma vaffanculo

GIANNI ha detto...

sono d'accordo con tutto , ma una soluzione radicale esiste !
http://eiomenevado.blogspot.com/

Alephso ha detto...

Ma come si puo' leggere che qualcuno prenda le difese di questo parassita? Ha preso provvedimenti bloccando le pensioni dai 900 euro in su mentre, insieme a migliaia di altri privilegiati, continua a prendere una pensione da favola, sevono mettere un tetto massimo, 3000 euro alle pensioni, questo farebbe entrare tutti i soldi che servono e, in fondo, nessuno si troverebbe in difficoltà economiche.

DOMENICO FARERI ha detto...

Scusate,ma non incompatibile la sua nomina a senatore a vita con la candidatura a premier?...dovrebbe(a mio dire)rinunciare alla nomina di senatore e quindi allo stipendio di EURO 25.000 al mese.Direbbe Di Pietro e mica sono fesso io..i fessi siamo noi!!!!