sabato 7 gennaio 2012

Dopo la casa di Scajola, la suite del neoministro Malinconico: non so chi ha pagato il conto. Pagò la cricca del terremoto

Risulta che nel corso di una vacanza a Porto Ercole l'attuale sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Carlo Malinconico non abbia pagato il conto di 9800 euro, per un soggiorno di 6 notti in una suite presidenziale nel prestigioso resort Pellicano.
Malinconico ieri ha risposto che ancora oggi lui non sa chi sia il benefattore: «Chiesi con insistenza all’albergo, a fronte del diniego di farmi pagare, chi avesse pagato. Mi fu risposto che non era possibile dirlo per ragioni di privacy».

È una tesi un po’ curiosa: una famiglia va in albergo, non proprio un albergaccio ma un resort da 1500 euro a notte, e alla fine trova Babbo Natale che sistema tutto. Una soluzione che ricorda molto la "sventura" di Scajola che firmò l'acquisto di una casa nel centro storico di Roma, senza conoscere il nome del benefattore che pagò qualche centinaio di migliaia di euro per conto dell'ex-ministro.

Chissà come mai ai comuni mortali non capita quasi mai di incontrare questo Babbo Natale 

Ma l'altro ieri si è fatto avanti il benefattore e, guarda caso, il giro è sempre lo stesso. 
Si tratta di Francesco de Vito Piscicelli, l'imprenditore della cricca arrestato per lo scandalo del G8, diventato tristemente noto all'opinione pubblica per le risate intercettate al telefono durante la notte del terremoto in Abruzzo, subdorando gli affari in vista della ricostruzione.

6 commenti:

Mourinter ha detto...

Sono io malinconico a sapere che esistono TESTE DI CAZZO come costui ....vorrei tanto potergli dire di persona che e' una Merdaccia .....ma non riesco....spero solo che lo possa leggere.....e che lo possano leggere i suoi figli.....

ORSO45 ha detto...

Che tristezza!
La giudstificazione è peggio (ammesso che sia possibile) del fatto.
Gente che può permettersi di prenotare vacanze da nababbi e trova il conto pagato, non si preoccupa più di tanto di chi sia il benefattore (che certamente, prma o poi, il conto lo prensenterà con gli interessi) e non rifiuta il cadeau con un po' di sdegno, pagando a sua volta il dovuto. Magari chiedendo che la somma anticipata vada a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto.
Certo sarebbe troppo sperare che chi sta a tali livelli possa pensarla come un animale da tana, però...

Mr. Tambourine ha detto...

Voglio entrare pure io nel giro degli appartamenti regalati.

www.ciclofrenia.it

liberodipensare ha detto...

ORSO45
non tutti siamo cosi ingenui come dei "grillini"
Malinconico (che altra farsa : ha presentato le dimissioni) sapeva chi pagava ed è per questo che è stato ospite nella resort. Come scajola sapeva chi gli regalava la casa.
Non facciamo gli ingenui "grillini".

Esiste qualcosa che lega tutti del governo Monti, e sono le banche.

Se hai fatto il servizio militare, ricorderai il detto "chi comanda davvero sono i sottufficiali" quelli cioè che sono a piu stretto contatto con la truppa (il popolo) e ponte con gli ufficiali.
Malinconico (ma che cazzo di nome! dovrebbe essere un pò piu allegro) è (era e sarà) sottogretario referente infiltrato delle banche in rapporto con i faccendieri. Questo è chiaro.

argelato basket ha detto...

Malinconico si è dimesso, ma non mi basta. Servono punizioni esemplari.

tatanka ha detto...

"Ho chiesto con insistenza........un fenomeno!!!!!Come si fa ad incazzarsi con uno con una faccia di m.... cosi ?