mercoledì 1 febbraio 2012

Berlusconi torna in piazza: ha paura di essere condannato!

Potrebbe essere sabato prossimo o la prossima settimana. Si decide oggi a Roma, ma il dado  tratto: Berlusconi ha deciso di ricorrere alla piazza sotto il tribunale di Milano per il processo Mills. Non c'é rischio di condanne definitive, perchè le leggine ad personam e le fughe dal processo grazie alla carica di primo ministro hanno ormai portato il processo sulla soglia della prescrizione già in questo mese. Ma Silvio pensa che anche una condanna in primo grado, in questo momento, potrebbe essere una pietra tombale sul suo futuro politico e soprattutto incoraggiare altri magistrati a rimettere in moto il "tritacarne giudiziario" come lo chiama lui, per le altre mille contestazioni che circondano la sua spregiudicata avventura imprenditoriale.
Gli argomenti della mobilitazione saranno i soliti: il "partito dei giudici", il "processo farsa" in cui sono stati ascoltati "solo i testimoni dell'accusa" ecc
La riunione strategica di oggi non sarà priva di tensione: l'impegno è di quelli seri, fuori il palazzo di Giustizia di Milano il Pdl dovrà portare qualche decina di migliaia di persone, per cercare di dimostrare che la gente è ancora con Silvio... Ma di questi tempi le preoccupazioni dei cittadini potrebbero essere ben altre.

4 commenti:

liberodipensare ha detto...

Dovrebbe andare ad hammamed. Se crepa (e creperà presto, glielo auguro) una bella tomba accanto al suo mentore craxi.

claudia ha detto...

Ormai anche i piu' "irriducibili" dovrebbero aver capito , sempre che sappiano usare il cervello o lo posseggano, che sono tutte persone copmprate , come sempre, una sceneggiata penosa e vergognosa

Mr. Tambourine ha detto...

Aiuto.

www.ciclofrenia.it

tiz ha detto...

ad hammamed, dal suo padre putativo e socio occulto