domenica 19 febbraio 2012

Censura web: Paniz e Scilipoti chiudono il sito sulla strage del Vajont!

Il sito sulla strage del Vajont trattato come un sito pedo-pornografico... Il giudice ha infatti disposto la chiusura del sito www.vajont.info e inibito i provider italiani a permettere l'accesso degli utenti allo stesso indirizzo ip anche in caso di cambi di dominio, alias ecc. Tutto per frasi itenute "offensive della reputazione degli onorevoli Domenico Scilipoti e Maurizio Paniz". In particolare la frase incriminata diceva "Se la mafia è una montagna di merda, Scilipoti e Paniz sono due guide alpine". Appare però un povvedimento di grande gravità per una singola frase su un sito che ha il merito di documentare e ricordare fatti e responsabilità sulla strage del Vajont del 1963 nella quale morirono 1910 persone. Un sito su cui, come ricorda il gestore, ci sono fotografie, interviste, documenti e rappresentazioni teatrali sulla strage. In più saranno indirettamente censurati anche altri 216 siti web che si appoggiavano allo stesso indirizzo IP, pur non entrandoci niente, come ad esempio un sito sullo scrittore inglese Jack London!
Gongola in particolare l'onorevole Paniz, probabilmente però per un interese trasversale: Paniz è infatti l'avvocato degli ex sindaci di Longarone Gioacchino Bratti e Pier Luigi De Cesaro le cui responsabilità venivano spesso attacccate dal portale web. E così censura è fatta e il silenzio è imposto.

1 commento: