martedì 7 febbraio 2012

Infiltrazioni mafiose a Salemi, Vittorio Sgarbi costretto alle dimissioni da Sindaco!

Ora il sindaco Vittorio Sgarbi dice che non si era accorto di nulla!
"Mi dimetto perchè grazie agli ispettori ho saputo cose di cui non mi ero accorto...".
Ma molto presto l'amministrazione comunale di Salemi (Trapani) sarebbe stata comunque sciolta per "infiltrazione mafiosa". Molto nette, infatti, le relazioni degli ispettori nominati dall'ex ministro Maroni, dopo l’operazione su appalti e nomine nella sanità culminata con il sequestro di beni per 35 milioni riconducibile all’ex deputato regionale democristiano Giuseppe Giammarinaro.

Certo dev'essere stato un Sindaco ben distratto il critico d'arte che fino a pochi mesi fà si vantava di aver "ripulito" l'immagine del comune di Salemi nel mondo! Ora invece denuncia che al sud non si può fare niente, che è una terra senza speranza e annuncia che mercoledi alle 9 sarà dal nuovo ministro Cancellieri per compiacersi della decisione... Quanto zelo!

21 commenti:

nordistiladri ha detto...

sgarbi bugiardo capra mafiosa

Giorgio ha detto...

Sul fatto che non si possa fare nulla perchè la cultura merdidionale è quella non c'è dubbio purtroppo.

I meridionali o sono quasi tutti mafiosi e delinquenti o appena possono si ficcano nei ranghi dello Stato grazie a connivenze e malaffari e non per merito, oppure ancora si fanno assegnare pensioni di invalidità et similia di cui non hanno diritto; proprio come parassiti.

Chiaramente anche al nord esistono episodi di corruzione, ma alla fine quando si scoprono, sono sempre riconducibili a qualche delinquente e la sua banda, ma limitati nel numero! Al sud invece è un intreccio fra politica, famiglie, parenti, amici, mafia e chi più ne ha più ne metta.

Esistono meridionali onesti, ma non ci si può basare sempre su questi pochi per salvare tutti! Basta buonismo!

Ed è inutile dire sempre anche che al sud non c'è lavoro! Potrebbe esserci ma appena si crea qualcosa si hanno subito problemi di mafia e non c'è libertà! E questo a causa dello Stato, ma siccome al 90% lo stato è meridionale, allora il problema sono proprio i meridionali! Basta piangere, cambiate voi a casa vostra! Chi è onesto capisce come funziona e scappa, chi rimane lì perché legato alle sue radici, beh, sa già come andrà a finire e sarà obbligato a fare quello che fanno tutti.

Non solo: la MAFIA è meridionale! Ed ora anche il nord ne è pieno, vedasi Milano, il varesotto, Bordighera e Ventimiglia commissariati per mafia! Ma possibile!? La mafia è un cancro e i meridionali ahimè ne sono le metastasi, e mi spiace per i pochi onesti che ci sono, ma purtroppo la disonestà è talmente nelle loro corde che si può approssimare alla totalità degli abitanti.

Altro che coesione territoriale, se ci fosse una vera secessione, sarebbe tutta un'altra storia, e benvenuti i meridionali onesti al nord, ma andando avanti così finiremo esattamente come la Grecia, i quali abitanti hanno esattamente la stessa mentalità degli italiani del sud (chiedete ai greci per conferma).

Provate a dirmi che tutto ciò non è vero: se ci riuscirete, sarete solo degli ipocriti figli dell'inganno, perché la realtà è ben diversa e ben visibile a tutti. Altro che pregiudizi. Non riempitevi la bocca con parole solo per parlare, fate lavorare il cervello e mi darete ragione. Un meridionale onesto che ammette che ciò che dico è vero, è un meridionale intelligente e merita tutta la mia stima, ma siccome non si vuol vedere in faccia la realtà, ce ne saranno pochi.

E basta vivere di Italia per la nazionale di calcio ed il cibo, anche io tifo la nazionale e dico di essere italiano all'estero perchè è così che ci riconoscono, ma in realtà spesso e volentieri a fronte di buone cose me ne vergogno per tantissime altre.

Conosco già il tenore dei commenti successivi, ma ripeto, non siate ipocriti perchè i pregiudizi su quello che ho scritto li avete voi, non io.

Un italiano (del nord) molto deluso.

nordistiladri ha detto...

@giorgio
sei un ignorante il sud un tempo era ricchissimo e non conoscieva banditismo dopo l avento dell unita d italia e il ladri nordisti hanno impestato il sud con tasse impagabili i ladri fecero cariera va scrivere le tue cazzate su i muri dei cessi publici ignorante che non sei altro . le colpe ce le avete voi e noi del sud abbiamo piu cultura di voi bastardi mischiati a geni austriaci tedeschi e francesi . noi siamo i veri italici ma tornateci indietro l oro borbonico con gli interessi e poi vediamo chi ruba dopo e chi no stronzo di merda che non sei altro

Giorgio ha detto...

Sud ricchissimo? Teroni, appellativo corretto ma utilizzato in modo spregiativo, deriva da coltivatori della terra, perchè più che grandi latifondi non ce n'era altra ricchezza.

Io non ho voluto alcuna annessione dello stato borbonico né di quello pontificio.

Oggi siamo maturi e non ci piacciamo viste le opinioni discordanti, pertanto, come in Belgio i fiamminghi e valloni e i cechi e gli slovacchi, separiamoci consensualmente ;) .

Ma ti dico subito che questo non accadrà mai, altrimenti i consiglieri regionali siciliani non avranno più il loro lauto stipendio e il loro ufficio stampa non potrà più assumere 30 persone tutte con la qualifica di capo-redattore. Perchè in queste cose il federalismo esiste già, soprattutto quando c'è da rubare ai contribuenti (dove la maggior parte sono al nord, contro il 60% di evasione al sud).

Finchè i tuoi compaesani, all'arresto di un famoso boss mafioso, per paura o per convinzione diranno: "ma io non lo conoscevo, mai visto qui" oppure "ma la mafia/camorra/'ndrangheta qui non esiste, che cos'è!?", stai tranquillo che nulla cambierà, ma prima o poi a furia di rubare tutto finirà, ed allora si salvi chi può! Non è catastrofismo ma semplice realismo, ormai da sconsolato.

Se poi dare a me dell'ignorante e dei ladri a quelli del nord (originari di quei luoghi ma anche onesti di origine meridionale)ti fa sentire meglio, beh pensaci due volte in quanto probabilmente campi sulle loro spalle, e se non te la maggior parte di chi ti circonda.

Mafiosi, corrotti ed evasori a morte!

stevebig ha detto...

@Giorgio: son proprio convinto che tu abbia ragione e la pacatezza ed obiettività delle tue parole dimostrano che non sei un estremista o uno con pregiudizi, ma solo uno con gli occhi aperti e che ha inquadrato la situazione. Troppa ipocrisia, se fosse in mio potere darei davvero, se fosse storicamente vero, indietro un tesoro al sud e glielo farei gestire... certamente sarebbe la soluzione autodistruttiva più rapida per far capire come si comporta il mafioso, e quanto ha a cuore la sua terra d'origine... Ma qui siamo nella realtà e purtroppo il buonsenso e la legalità sono solo belle parole...

Giorgio ha detto...

P.S: perché non prendiamo esempio dai paesi più virtuosi!?

Conosco molto bene la Svizzera, è inutile affermare che è un paese piccolo e quindi più facile da governare perché tutto è in proporzione.

Tutti guadagnano stipendi onesti, più studi e più guadagni, tutti pagano le tasse perché se ti beccano vai in galera veramente, quando viaggi in automobile o sei in coda per traffico non esistono i cosiddetti furbi che poi rallentano tutti. Le tasse si pagano a scaglioni veri e non come da noi (molto divertente: guadagni meno di 10 mila euro l'anno?Non paghi nulla. Guadagni da 10mila ad infinito?Paghi uguale a tutti gli altri, metà del tuo stipendio reale e non avrai mai servizi indietro). Che equità da noi!

Questo perchè in Svizzera NON esiste egoismo e tutti sanno quello che possono o che non possono fare per non ledere i diritti altrui. La ricchezza è distribuita e tutti vivono meglio.

Da noi, la mentalità è all'opposto ed infatti si vive male. Siamo egoisti perchè siamo ignoranti. se qualcosa può favorire me e mandare a quel paese te non mi interessa, meglio la mia pelle che la tua. Bene, così funziona nel regno animale ma non fra uomini, o almeno non funziona più...ed ora i nostri atteggiamenti li paghiamo QUASI tutti (nel vero senso della parola).

Aaah ma noi abbiamo la pizza, il sole, il mare, siamo più simpatici... che culo!!!

Datura Stamonium ha detto...

IL SUD è UN POSTO PIENO DI MERDA. GENTE COME nordistiladri A CUI DOVREBBERO STUPRARE LA MADRE. MA PROBABILMENTE LUI è PROPRIO IL FRUTTO DI TALI SEVIZIE :)

White ha detto...

Per cortesia, non è facendo la guerra tra Nord e Sud che si risolvono i problemi...La guerra bisogna farla alla mafia ed a chi l'appoggia!

dragocinese ha detto...

E' vero che prima dell'unità d'Italia il regno delle due Sicilie era il secondo stato più industrializzato d'EUROPA,il primo produttore agricolo dello stivale, il primo produttore di zolfo al mondo con importanti acciaierie..ecc. Uno stato dalla produttività bassa in relazione alla forza lavoro impegnata, che comunque non affamava nessuno, utilizzando i latifondi in agricoltura e dazi di protezione per l'industria. Lo stato piemontese ha rapinato il sud e con tasse inique ha creato il malcontento generale, sfociato in dieci anni di sanguinoso banditismo. Purtroppo però, allo stato attuale ciò che dice Giorgio è assolutamente vero e sensato.

Mr. Tambourine ha detto...

Ah, Giorgio, va' a farti fottere, grazie.

www.ciclofrenia.it

Giorgio ha detto...

Ah Mr.T, grazie a te e a quelli come te - purtroppo - andremo tutti a farci fottere, se già non ci siamo ;)

Giuliano ha detto...

@Giorgio ma in che mondo vivi? Anche tu sei uno di quelli che crede all'Isola che non c'è (Padania)?

Come fai a dire delle cose del genere se i primi a mangiare con la n'drangheta sono stati proprio i consiglieri leghisti del Nord?

A quanto pare alcune culture meridionali piacciono molto ai polentoni.

IPOCRITI DISINFORMATI!

Reshep ha detto...

@Giorgio:

tu ti rendi conto, vero, che le tue parole si applicano perfettamente anche alla classe dirigente del nord?

O vuoi che ti indico tutti gli sprechi e le ruberie della Casta, nelle regioni a nord di Roma?

Parliamo dei contributi che si ciuccia la Lega? Delle consulenze elargite dalla regione? Lo sai che uno dei politici più pagati, sta in Trentino?

Smettetela, con 'sta guerra tra nord e sud, per cortesia.

Se una guerra si deve fare, la si faccia verso mafiosi, corrotti e evasori, di qualunque regione.

gm ha detto...

Le persone come Giorgio arrivano alle proprie conclusioni con ragionamenti essenzialmente corretti ma partendo da una base più o meno errata. Peccato che poi, di conseguenza, molte delle loro conclusioni siano essenzialmente errate.

Giorgio, in primis vorrei minare una delle tue basi, ovvero meridionali tutti mafiosi o quasi. Le mafie in genere funzionano se solo una piccola quantità della popolazione ne fa parte. Se per assurdo, in un paese, il 100% della popolazione fosse mafiosa, anche un leghista analfabeta capirebbe che la mafia non funzionerebbe. Lo stesso ragionamento si applica con tanti altri fenomeni, per esempio la raccomandazione.
Questo per ribadire che solo una piccola percentuale dei meridionali ha legami con la mafia.

Passiamo alla frase che il 90% dello stato è meridionale. Verificando le provenienze degli esponenti politici più importanti attuali, direi che la maggior parte è lombarda e emiliana.
Se invece mi dici che il 90% dell'esercito è meridionale, lì hai ragione, l'esercito rappresenta una alternativa troppo "magra" per i giovani settentrionali, così come la scuola.

Passiamo all'evasione. Al contrario di quello che si sente tutti i giorni al telegiornale, l'evasione maggiore la fanno le grandi aziende, tutti gli artigiani italiani messi assieme evadono meno del 25% del totale. Non voglio passare alle conclusioni troppo velocemente, ma sicuramente tu avrai già capito dove voglio arrivare. E questi sono dati alla mano, se cerchi quanti milioni di € si evadono per regione, avrai qualche sorpresa.

La mafia è prevalentemente meridionale, è vero, ma solo se la si considera come associazione a delinquere atta ad ottenere profitti tramite violenza (anche se, a dire il vero, questa malavita ormai è quasi tutta albanese e zingara). Se però la mafia, per te, è ottenere profitto a spese degli altri, allora mi spiace dirlo, sei fuori strada e di esempi ce ne sono migliaia. Dimmi il nome di un qualsiasi grosso imprenditore e ti dimostrerò che al 90% ha ottenuto profitto a spese degli altri.

Quello che è diventata la mafia al sud è questo: è una grossa azienda, la più grossa, che blocca ogni altra attività che non sia legata ai suoi esponenti. Una volta chiedevano il pizzo ai negozi, adesso impongono i fornitori, in pratica profitto legalizzato. E su questo sono d'accordo con te, non c'è lavoro perché appena si crea qualcosa di grosso, immediatamente ti fanno chiudere, a meno che non fai entrare, fra i soci, qualche mafioso.

Giorgio ha detto...

Ok, allora mostrerò esempi concreti, e non venite a parlarmi di Lega e politica perchè non mi fate fesso! Non mi piace la politica ed i politicanti, ed ora l'andazzo meridionale ha preso tutti!L'unica differenza è che al nord nessuno regala lavori(in amministrazioni pubbliche chiaramente, coi soldi degli altri!) per andare a votare, quindi se la gente si arrabbia per un qualcosa di negativo non c'è verso di fare cambiar idea se non cambiare quella cosa negativa.

Comunque ecco alcuni esempi:

- Un mio caro amico, appassionato di FA e di Guardia di Finanza, mentre completava un bachelor in ingegneria a Milano con ottimi voti, ogni anno caparbiamente tentava il concorso per l'Accademia della GdF dalla quale veniva respinto sempre al tema (forse non sapeva scrivere...ma in realtà è che il tema è opinabile e quindi aiuta a far passare i non meritevoli). All'ultimo anno possibile è finalmente riuscito ad entrare anche se per un ruolo più difficile: migliore del suo corso da allievo ufficiale, mi ha sempre detto che su 60 persone, 58 meridionali, figli o parenti di generali ed affini, che voglia di fare non ne avevano se non vivacchiare, prendersi lo stipendio per studiare e sputare nel piatto dove mangiavano appena potevano, fregiandosi però dei gradi militari ottenuti. Molti di questi hanno tentato la fortuna in tutti gli altri corpi armati prima di approdare alla GdF... la loro era proprio una passione generale e non per un corpo in particolare :D ! Senza contare gli sprechi che vede ogni giorno... e non può fare nulla perchè se denuncia lo rispediscono a casa.

-Un amico ha per ragazza una siciliana. Tutti e due studenti di giurisprudenza che quando potevano studiavano insieme e la ragazza diceva lui di essere molto più bravo: ma alla fine sessione di laurea a Milano, 50 persone, 2 110 e lode ... il mio amico con la media del 30, solo 108. Ragazza siciliana: sessione di laurea con 30 persone, numero 27 110 e lode compresa lei... tutti più bravi nello studio al sud?I miei complimenti!

-Perchè è più facile sostenere l'esame di stato per avvocato al sud? Non siamo nello stesso paese?Tant'è che alla ex ministra dell'istruzione (una capra cmq), è stato contestato il fatto che "sapendo che a Reggio Calabria è più facile, lei si è trasferita da Brescia a lì per facilitarsi l'esame di Stato". Nessuno però si è scandalizzato del fatto che a Reggio Calabria sia veramente più facile che a Milano, come se fosse normale! NON E' NORMALE!

-Erasmus: amico del Politecnico di Milano in Germania, soldi solo dall'erasmus: 220 euro mensili. Studenti dal Politecnico di Bari, stessa facoltà, stessa sede erasmus vma voti peggiori: soldi da erasmus, politecnico e regione, totale 800 euro al mese. Wow! Allora sono più bravi sul serio!

Giorgio ha detto...

Continuo:

-Esperienza personale: appassionato di mare e barche, al liceo provo il concorso per la scuola militare Morosini di Venezia. Vado nel mio scaglione e non trovo nessuno del nord. Parlo con tanti che non sapevano parlare italiano, con frasi piene di errori oppure ignoranti su argomenti scolastici nonostante stesse scuole e stesse materie (liceo scientifico). Mi chiedono la mia media scolastica dei primi 2 anni: non sono un grandissimo studente ma parlo bene italiano e mi interesso di ogni cosa, media 6,5/10; questi signori appena citati, mi sono passati sul naso con medie sonore tipo 7,5 e 8/10. Wow, allora io sono proprio una merdaccia rispetto a loro!

-Come mai i segretari comunali, i più alti dirigenti statali nei comuni, sono tutti del sud anche al nord (ad esempio paese di 3mila abitanti, circa 80 mila euro l'anno)? Concorsi pubblici e valore legale della laurea chiaramente ;) ... ed altro ancora probabilmente.

-Un'amica viene presa a lavorare in un ministero a Roma. Primo giorno arriva, pigna di documenti sulla scrivania, e quindi si mette subito al lavoro. Tempo qualche minuto ed arriva il responsabile (meridionale chiaramente):"signorina, cosa sta facendo?Lei non deve cominciare prima degli altri, qui non si comincia prima delle 10!Vuole farsi bella agli occhi dei nostri superiori!?Rispetti i nostri orari o avrà vita dura qui"... Tutto questo condito da persone che timbravano il cartellino e se ne andavano a fare la spesa o in palestra in orario di lavoro. Mai sentito cose simili al nord.

-Mia parente, università del centro Italia con rettore un meridionale chiaramente: laurea prima del tempo ed ottimi voti, bravissima persona. Attende il dottorato ma il rettore le dice che dovrà aspettare perchè prima deve prendere il dottorato la sua compagna, anche se con meno titoli. Attende 2 anni per il dottorato infatti. Va avanti nella ricerca, ma i finanziamenti vengono sempre bloccati dai baroni che non hanno voglia di responsabilità. Nel scegliere fra abbandonare il suo paese per lavorare all'estero o fare tutt'altro ed abbandonare la ricerca, purtroppo ha scelto la seconda, molto demoralizzata dal sistema schifoso.

-Amici del centro sud, nuova villa: costruita frontemare su terreno agricolo non edificabile con mazzette e cose varie, nessun problema da anni. Provate a fare cosa simile al nord e non dura 2 giorni.

Lo stato è al 90% meridionale, ma non dico nemmeno della politica che conta (anche se su 1000 parlamentari, voglio vedere da dove arrivano la maggior parte visto che si comprano i voti al sud...a me e a chi conosco nessuno ha mai offerto nulla per votare!)...Forze Armate, amministrazioni pubbliche (varie asl, inps e tutte le migliaia di enti simili), società statali o parastatali (Alitalia, ve la ricordate?)... poi ditemi che non è così ;).

-Deutsche Bank: quando fai il colloquio di lavoro ti dicono che non puoi avere il lavoro se hai parenti (fino al 4° grado) che lavorano per la stessa banca. Sanpaolo, che un tempo era parastatale, pieno di parenti all'interno delle dirigenze. La maggior parte meridionali chiaramente.

Questi sono solo alcuni esempi che mi vengono in mente... fate un po' voi, intanto qui si paga e poi si affonda ;) contenti voi!Io rimango della mia idea

Giorgio ha detto...

Ups, dimenticavo la Magistratura!

Tutti meridionali, ogni tanto al sud si scordano anche di tenere in carcere qualche mafioso perchè dimenticano di depositare documenti necessari... però son ben pagati! Di Falcone e Borsellino ce n'erano 2... infatti appena sono arrivati troppo in alto sono saltati entrambi.

Comunque per il concorso della magistratura, stessa sorte di tutti gli altri concorsi, difficilissimo per persone del nord (conoscenti hanno tentato).

Ah dimenticavo anche i Notai!

Perchè anche al nord più della metà sono del sud!?!? Non riesco a capire, i meridionali sembrano dei letterati a confronto, mentre noi siamo tutti contadini o pastori forse :D

O forse è perchè per ogni casta il funzionamento è uguale... quindi mi spiace ma chi comanda l'Italia, per conoscenze e non per meriti, non sono certo i non meridionali!

Sicuramente ho dimenticato ancora qualcosa, ma l'argomento è talmente vasto che ho difficoltà :)

Reshep ha detto...

@ Giorgio:

Mi sono fermato qua: L'unica differenza è che al nord nessuno regala lavori(in amministrazioni pubbliche chiaramente, coi soldi degli altri!) per andare a votare


L'unica differenza, di cui tu ovviamente non parli, è che in Lombardia i soldi partono per tangenti, corruzione e per favorire le imprese amiche.

Devo citarti forse il vicepresidente della regione governata da Formigoni, beccato con le mani nella marmellata?

Lo sai che Tosi ha fatto assumere la propria moglie da un collega?

Lo sai quanto è venuta a costare la ristrutturazione del Pirellone?

Rispondi con dati reali, non con esempi alla "mio cugggggggino mi ha detto che".

E sappi che sono bergamasco, quindi con me le tue sparate anti meridionali non attaccano.

Giorgio ha detto...

Prima di tutto non fermarti mai alla prima riga ma leggi tutto e solo allora dai un giudizio. Le sparate non hanno fondamento, le constatazioni sì, e queste rientrano fra le seconde.

Ancora mi torni a parlare di politica e di politici: sono una delle peggiori categorie pertanto i tuoi esempi non calzano. Oltretutto mi porti ad esempio Formigoni, che è da 20 anni presidente della Lombardia, e già questo mi sembra un'anomalia italiana e poi Tosi con la moglie. Leghista o meno non mi interessa, ci sono cose che non devono essere fatte e io non mi baso sul colore politico, anzi.

Ti dico solo però che il Tosi meridionale avrebbe portato moglie, figli, cugini, amici ed affini, se non tutti nella stessa amministrazione, sempre in altre amministrazioni dello Stato... e questo è proprio ciò che accade frequentemente ;)

Basta leggere la maggior parte degli articoli proprio su questo blog: una delle ultime, Domenico Nania, vicep del senato, attacca pubblicamente una inchiesta su presunti finanziamenti illeciti per costruzioni a Barcellona pozzo di gotto (patria di Cuccia, Emilio Fede e tanti altri mafiosi e leccaculo)... ebbene il sindaco accusato è il cugino! Assurdo.

Negli altri paese veramente civilizzati, si dimettono per frasi sconvenienti, rimborsi di qualche centinaio di euro et similia, che da noi sono considerate sciocchezze. Qui nessuno si muove nemmeno se accusato ed indagato per mafia (voi, molto garantisti, mi risponderete: accusato o indagato non vuol dire condannato: no di certo, se però un esponente politico di spicco, arriva dalla città covo dei più grandi criminali camorristi della campania e lì risiede la famiglia... beh ci siamo capiti no!? eliminiamo il problema alla radice allora, se no è chiaro che la probabilità che uno sia colluso tocca il 100%!Oppure andiamo avanti a fare i finti fessi come sempre).

Gli sprechi nella sanità: avete visto il video dei 2 coniugi meridionali che dopo mille appelli si sono suicidati? Bene, la corrispondenza con Vendola, paladino dei poveri e degli onesti jn Puglia era fitta fino a quando il tizio non ha messo il naso in qualcosa di pericoloso. Licenziato come tutti gli altri che non avevano avuto il diritto del posto alla asl perchè non realmente indigenti. Intanto, poverino, si è suicidato veramente. Questa è la fine che fanno le persone oneste.

Ditemi perchè se dovessi andare in motorino senza casco e dovessero fermarmi i vigili o i carabinieri al nord è multa certa, mentre al sud (visto personalmente) vengono chiusi sempre 2 occhi non uno!?

In questo maledetto paese ci sono 2 pesi e 2 misure a seconda di dove vivi e di dove sei originario, ne più ne meno. Due mentalità completamente diverse, solo che ora la seconda, quella meridionale più lassista sta avendo la meglio. Meglio 1000 euro di pensione di invalidità non dovuti senza fare nulla che 2000 dandosi da fare ;)

Fra le dimenticanze, il corpo forestale dello stato: corpo inutile, dove la maggior parte non fa praticamente nulla (ne conosco tanti)... ce ne sono 20 mila o più in calabria di agenti e pochissimi sul parco dello Stelvio... chissà perchè!

Sono d'accordo sui licenziamenti facili, ma solo per le pubbliche amministrazioni! I privati hanno capacità di scelta migliori degli apparati statali, quindi certi imbecilli fannulloni non li prenderanno a priori. Quest'ultimi generalmente entrano nell'apparato Statale e non ne escono più anche se colti con le mani nella marmellata!

Caro amico bergamasco, leggi bene ciò che scrivo o in caso contrario, non sprecare il tuo tempo prezioso a rispondermi inesattezze ;)

Reshep ha detto...

Ma quante stronzate.

Tutti gli esempi che riporti sono applicabili anche alla gente del nord e mi vieni a parlare di mentalità?

Al sud hanno l'assistenzialismo, al nord c'è una tangentopoli ad ogni incrocio. Le quote latte sono solo uno dei tanti esempi di come nell'operosissimo e onestissimo nord si puppano una marea di soldi. Certo lo fanno dando meno nell'occhio, ma non modifica assolutamente il fatto.

Se poi a te fa più specie Nania di Tosi, beh, cazzi tuoi. A me fanno schifo entrambi.

Come mi fa schifo la Marrone che si ciuccia 800-900mila euro di finanziamento, ma quella è un eccezione siccome sta a nord, secondo i tuoi ragionamenti, non la regola.

Se per te il problema dell'Italia è il napoletano (palermitano, catanese, messinese etc etc) che se ne va in giro senza casco, beh, hai un grosso problema nell'individuare i reali problemi dell'Italia e, sai che c'è? mi ricordi tantissimo i verdani, ma ora mi risponderai che a te non importa, che ti stanno in culo, che li manderesti a casa... Però parli come loro, ragioni come loro. Ti mancano solamente gli insulti, li nascondi dietro una parvenza di educazione intrisa di retorica.

E, mi spiace, io non sono amico dei razzisti. Mi fa schifo anche solo stargli vicino. Buona giornata.

gm ha detto...

Giorgio
rispondo ad alcuni punti che hai elencato.

GdF. anche il sottoscritto, con ottimo CV e voti, ha provato ad entrare, fermandosi, manco a dirlo, a causa del tema. Non c'è riuscito, nonostante meridionale!

Voti all'università. Sai bene che ogni regione ha la propria università farlocca così come ci sono gli atenei più severi! vuoi che ti elenco le università "jolly" nella tua regione?

Esami di stato. Nulla da obiettare, hai ragione, è scandaloso.

Media scolastica. Valgono le stesse argomentazioni dell'università, ma credo si stia cercando di fare qualcosa per rimediare nella scuola, con test scritti uguali per tutti. Era ora!

Segretari comunali. Non si fa un concorso con test scritto uguale per tutti?

Ministero a Roma. No comment.

Università del centro Italia e dottorato. No comment, ma sappi che i baroni, purtroppo, sono in tutta Italia.

Villa al centro-sud su territorio abusivo. I tuoi amici sono molto potenti se se la sono scampata. Da me passano con l'elicottero per mappare eventuali infrazioni edilizie.

Stato al 90% meridionale. Come già detto, i politici che contano sono quasi tutti del nord, ma questo non significa niente. I parlamentari, invece, sono distribuiti, OVVIAMENTE, come la popolazione italiana. Oppure ai tuoi collegi si presentano anche i siciliani e li eleggete?

Su altri punti non ho esperienza per ribattere. Dico solo che la scarsità di lavoro in alcune zone costringe molti giovani a continuare gli studi invece che a lavorare (e non credere che sia una cosa positiva). Basta verificare il numero dei laureati meridionali che escono dai migliori atenei del nord, o anche in questo ci vedi del marcio? Scommetto di si.

In realtà penso che le ristrettezze economiche che ci hanno costretto a subire da molti anni a questa parte ci abbiano messo un pò gli uni contro gli altri nella solita guerra fra poveri, e quelli che ci guadagnano non si espongono. In Italia non si sta bene? allora un idiota vestito in verde sale su un palco e comincia ad additare il sud...