sabato 18 febbraio 2012

Lusi: altri 30 milioni dalla Margherita verso destinazioni sospette!

Un buco nero pronto a risucchiare denaro dalle casse del partito. Questa è in sostanza l'immagine che hanno gli inquirenti del sistema di società usate dall'ex cassiere Luigi Lusi per sottrarre denaro al finanziamento pubblico della Margherita. E così non c'è richiesta di patteggiamento che tenga. Ieri è partito il primo sequestro giudiziario sul patrimonio di Lusi per oltre 5 milioni di euro, in particolare un immobile da oltre 2 milioni acquisito a Roma tramite la "TTT" la principale srl usata per questa operazione. Ma per una flla che si tappa ecco una voragine che si apre: al primo monitoraggio dei movimenti dei conti bancari della Margherita tra il 2007 e il 2011, su 70 milioni in uscita, ce ne sono almeno 30 su cui i magistrati hanno drizzato le antene definendoli "interessanti per l'indagine".
Finora è emersa probabilmene solo la punta dell'iceberg e la domanda che già risuona da settimane si è fatta sempre più forte: "Possibile che Lusi abbia agito da solo, che nessuno sapesse, che nessuno si sia accorto!!??"

3 commenti:

Kalsifer ha detto...

Corte dei Conti: corruzione dilagante, ecco la lista dei politici indagati e corrotti e ora anche in Germania Il presidente tedesco Christian Wulff ha annunciato le sue dimissioni!!

i segreti di Pinuccio, marittimo e leghista romano disadattato ha detto...

Kalsifer, il tuo commento ne vale tanti letti (ed in gran parte tutti inutili). Grazie.

"“Il nostro stato di diritto prevede che siamo tutti uguali davanti alla legge”. Lo ha detto Merkel a Berlino in un passaggio del suo intervento per le dismissioni del presidente tedesco."

scidox84 ha detto...

Dovrebbero applicare leggi molto più severe per l'evasione fiscale e per la sottrazione di fondi pubblici; bisognerebbe fare delle proposte concrete come quella fatta in quest'articolo .