martedì 14 febbraio 2012

Moody's declassa ancora il debito italiano: ci stanno preparando un percorso come la Grecia!!?

Moody's declassa ancora il rating del debito italiano: da A2 ad A3!
E lo spettro di un "percorso greco" si fa sempre più inquietante: "sacrifici" che dopo il primo "programmatico" apprezzamento dei mercati vengono poi declassficati e se ne chiedono altri. Stringendo il cappio al collo dell'economia e della società.
Per non parlare di tutti i dubbi sull'indipendenza, sull'autonomia e sul carattere disinteressato delle "tre sorelle del rating" (che "disinteressate" non lo sono per niente..).
Le motivazioni addotte da Moody's sono tre: "L'incertezza sulle prospettive delle riforme istituzionali nell'area dell'Euro e le deboli prospettive macroeconomiche nella regione che continueranno a pesare sulla già fragile fiducia del mercato; le sfide che devono affrontare le finanze pubbliche italiane, in particolare il suo grande stock di debito e l'alto costo del finanziamento, così come il deterioramento della situazione macroeconomica del Paese; il significativo rischio che il governo italiano possa non riuscire a raggiungere i suoi obiettivi di risanamento e indirizzare il suo debito pubblico data la pronunciata debolezza strutturale economica del Paese".
Cioè si chiedono tagli e sacrifici che deprimono l'economia e poi si dichiara che la debolezza dell'economia chiederà altri tagli e sacrifici... In quello che sembra sempre più un meccanismo a orologeria da parte dello strapotere finanziario.

14 commenti:

Pinuccio, marittimo e leghista romano disadattato ha detto...

Ricordo alcuni commenti di un certo "lupo" con l'avatar di a come anarchia che proponeva una conoscenza storica delle dinamiche socio-economiche. Commenti molto interessanti (piu di quelli di mr.tambourine, decisamente).
E poi quelle di un non-mi-ricordo-chi che poneva in evidenza analisi di un prof di economia certo frisco (o fresco, non ricordo) il quale sostiene che "occorre individuare le cause di un fallimento per portare correzioni. I debiti devono essere coperti da chi realmente li ha prodotti".
La mia domanda è questa : davvero si crede che il debito italiano sia di tutti gli italiani?
E mi induce a chiedermi : Monti c'entra o no qualcosa in questo ?

Non ricordo il nome di un banchiere tedesco ebreo, armatore, tanto potente da prestare soldi persino all' Inghilterra e fissare accordi tra nazioni "sovrane". Correva l' anno 1900. La grande immigrazione di massa verso l'America. (e cosi spiego la citazione ai due blogger)
Napoletani del ceppo arabo-partenopeo, cosa potete capire voi di questa, al paragone, bruscolina di Costa Crociere

Kalsifer ha detto...

Caro S.T.,
sebbene certi Media tendano a raccontare i fatti della Grecia in un certo modo, la situazione là degenera sempre più. E in modo preoccupante. Ci si trova di fronte ad un intero popolo unito nel rifiutare ciò che invece sembra debba essere imposto a tutti i costi da chi è al Potere e non accetta di veder crollare il vecchio Sistema.
Ma la strada tracciata dalla protesta Greca sembra essere profetica anche per quanto potrebbe accadere in Italia tra non molto.


BANCOMAT NON PIU’ IN FUNZIONE IN TUTTA ATENE

22 Febbraio - Roma, Piazza Montecitorio - La Democrazia al Popolo

luigi ha detto...

Solo che in italia si sono assicurati contro ogni forma di rivoluzione, pensateci bene, se avete dei risparmi, per ritirarli affronterete la viacrucis bancaria, non potete ricevere lo stipendio se non avete un contocorrente, se dovesse scoppiare una rivolta basta che chiudono gli sportellu bancomat e bloccano i prelievi e tutti saranno fottuti. L'italiano medio non scatenerà mai una rivoluzione, primo perchè siamo diventati un popolo di egoisti e lo dimostra il fatto che la gente parla ma non agisce, poi nei centri tecnologici ci sono file interminabili per chiedere finanziamenti per tv, iphone, etc.... Evidentemente non c'è ancora abbastanza crisi se ci si permette di chiedere 800 euro a quegli strozzini di findomestic per un telefono!
Poi vorrei fare una constatazione, senza nulla togliere agli animalisti in quanto apprezzo il loro sforzo, ma come ca..o è che tutti si commuovono davanti a un cane chiuso in un canile, ma poi se trovano un barbone cambiano marciapiede schifati??? Potremmo stare giorni a scrivere cosa non va nel comportamento degli italiani.

rico ha detto...

Moody's ha ragione. Il debito pubblico è aumentato vertiginosamente dal governo craxi in poi, negli anni '80. Ma pochi ne parlano.
I governi ci hanno ucciso la voglia di FARE, ma pochi ne parlano.
Inutile prendersela coi "poteri forti", sono forti se gli diamo soldi.
Ritirate, gente, ritirate 500 euro al giorno col bancomat. Poi vediamo se saranno così forti...

White ha detto...

Pinuccio, hai ragione: il debito dello Stato italiano NON è stato contratto dagli italiani (ma dovremo pagarlo ugualmente noi tutti, a caro, carissimo prezzo!). Chi dobbiamo ringraziare per questo?

Mr. Tambourine ha detto...

Minimo sindacale a 512 euro.

www.ciclofrenia.it

iLManigoldo ha detto...

Il vero miracolo italiano:

http://ilmanigoldo.blogspot.com/2012/02/oral-et-labora_12.html


discinti saluti.

Pinuccio, marittimo e leghista romano disadattato ha detto...

Goldman & Sachs - la nascita di una potente società finanziaria americana. Parte prima

Riporto il nome del banchiere ed armatore che avevo fanno cenno nel precedente commento.
Albert Ballin

Post scriptum (come fa eugenio scalfari. Per esteso è piu sciccoso): non voglio portare a commento un riferimento "antisemita", ma capire la storia ed i mutamenti socio-economici già citati da "lupo", quello con l' avatar di A come anarchia

i segreti di Pinuccio, marittimo e leghista romano disadattato ha detto...

Quando vogliamo offendere qualcuno che ci ha raggitati, come prima idea diciamo "sei peggio di uno strozzino ebreo"

Albert Ballin, eroe storico della comunità ebrea internazionale.
Ma gli stessi ebrei sanno chi era davvero? Certo che lo sanno, a lui si deve la nascita della fiorente comunità di finanzieri economici americani ed internazionali. Correva l' anno 1900.
Come si evince dal link postato in precedenza, ereditò dal padre una società che assisteva chi volesse emigrare. Offriva un "pacchetto di prodotti" che dovevano favorire l' emigrato a sostenere il viaggio ed ogni altro aiuto post viaggio verso le americhe ed in particolare la sua organizzazione propendeva a favorire gli Stati Uniti d' America. La prima tappa era "Ellis Island" negli usa (se avete dei vostri antenati partiti in america usate questo motore di ricerca per ritrovarli). Ad accoglierli la statua della libertà, donata dai francesi...e l' organizzazione messa da Albert Ballin, banchiere ed armatore ebreo tedesco

Ernesto ha detto...

Quando ce ne acorgeremo, sarà troppo tardi.

Ernesto ha detto...

pinuccio marittimo blablabla, ma quando lavori tu che stai sempre a scrivere minchiate?
TI PAGANO PER BIGHELLONARE?
PARASSITA!

i segreti di Pinuccio, marittimo e leghista romano disadattato ha detto...

Ernesto, ????. Non ti capisco
Spiega a Pinuccio cosa ti rode

...Ernesto (passeggero napoletano):"Quando ce ne acorgeremo, sarà troppo tardi."
Comandante Schettino(napoletano):"ah enrnè, mò scenn. Arricuord di chiudere la nave quand' esc'"

figurinepanini ha detto...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9875
Monti parla di 20anni di sacrifici.
Se li faccia lui e i suoi amici.

i segreti di Pinuccio, marittimo e leghista romano disadattato ha detto...

ssssssss....non vogliono disturbare Ernesto che si è messo in poltrona a guardare il festival di sanremo. Sicuramente ha lavorato tanto oggi, come tutti i napoletani. Quindi scriverò piano per non farlo incazzare.

@figurinepanini
Ho visto il link ed alcuni commenti. Non male.Anche quella dichiarazione di monti a Time non è male "voglio cambiare le abitudini degli italiani".
Il poverino però non ha detto agli americani che durerà solo altri due mesi chè dopo, berlusca e bersani si riprenderanno la poltrona.
Mi sarebbe piaciuta di piu' da monti "voglio cambiare le abitudini delle banche italiane. Da adesso in poi saranno al servizio di una economia reale. Faranno prestiti alle imprese e non piazzeranno titoli tossici."
Purtroppo anche lui è parte del sistema e dopo i danni da commissario UE si prepara a dare il tocco finale.