giovedì 31 maggio 2012

Grillo: "politici processati in piazza.Cittadini estratti a sorte diranno quali lavori forzati fargli fare"



Nel giorno in cui il suo «piccolo fratello », il guru di Internet Gianroberto Casaleggio, fa “coming out” sul Corriere e dichiara di essere «il confondatore» del Movimento 5 stelle, estensore dello statuto e delle regole per la certificazione delle liste, e dunque anche il co-leader, che non sta «dietro» ma «a fianco» del comico genovese, scatenando una dura reazione da parte di tanti sostenitori del movimento, Grillo a sua volta si rivela, e detta a «Sette» del Corriere la sua linea politica per lo sbarco nel parlamento romano.
«Quando c’è un partito si instaura la corruzione. Noi vogliamo una cosa nuova: una “iper-democrazia senza i partiti” con al centro i cittadini. Metteremo in rete tutto. Anche le discussioni del movimento», spiega. 
E ancora: «Sarà una democrazia piena di referendum, senza quorum, dovremo modificare qualcosa della Costituzione». Quanto ai politici del passato, niente tribunali per gli eventuali reati, ma processi di piazza: «Abbiamo delegato dei truffatori che dovranno rispondere di quello che hanno rubato. Ce lo ricordiamo come siamo finiti nella crisi. Quindi i responsabili verranno giudicati e dovranno restituire i soldi che hanno rubato come i mafiosi. Ci sarà un giudizio pubblico. Concittadini estratti a sorte, incensurati, che diranno quali lavori socialmente utili far fare a questa gente che ha rovinato il Paese». 
Le alleanze? «Non ci saranno», assicura. «In Parlamento avremo da una parte le banche, il potere finanziario, gli zombi, l’industria con le pezze al culo e dall’altra ci saremo noi che vogliamo un mondo diverso. Che chiederemo aiuto ai massimi esperti del mondo di questo o di quel settore». Infine, dopo la proposta di uscita dall’euro, ora arriva quella di «nazionalizzare» le banche. 

A scaldare gli animi dei grillini, molto più del programma di “iper democrazia”, sono le parole di Casaleggio. Soprattutto la sua rivendicazione di leadership. Quella lettera in cui definisce Grillo «un fratello», nega rapporti con massoneria, Goldman Sachs e club di Bilderberg, e di aver «imposto alcunché» ai candidati del movimento. Il neosindaco Tavolazzi, dopo la pubblicazione della lettera, dichiara al quotidiano l'Unità: «Casaleggio cofondatore? È una novità assoluta, era sempre stato presentato, anche da Grillo, come un fornitore di prestazioni su Internet». «E mi meraviglia che non abbia scelto la rete per questa sua “uscita” ma un giornale dei poteri forti...». 

7 commenti:

sandro1956 ha detto...

Ho come la sensazione che a te piaccia ancora il sistema di corruzione e concussione degli attuali "partiti"......colpire il Movimento 5 Stelle mi suona come un'attenti al lupo...senza il lupo, ma solo con un programma democratico che, ovviamente, ti sembra incredibile!

gdss ha detto...

Virgolettato di Grillo riportato in maniera abbastanza libera...

Tiger Jack ha detto...

Troppo poco; i politicantes vanno denudati dei loro averi male guadagnati e subito giustiziati, con le loro famiglie e clientes, in piazza. Tramite una GHIGLIOTTINA rotatoria di nuova invenzione. Che non s'inceppa mai. Parola di carnefice. Grillo è un grande ma è troppo buonista.

Supertotogol ha detto...

Non c'è ne bisogno, saebbe bene innalzare un monumento marmoreo raffigurate una ghigliottina in ogni piazza centrale di ogni città. Sarebbe un autorevole monito http://www.facebook.com/#!/pages/Una-lobby-del-popolo-contro-le-caste/115402845227361

luca ha detto...

Non giocate sulle parole e le intenzioni come siete solito fare ... forza movimento 5 stelle e democrazia diretta in particolare i referendum ... li metterei obligatori ... 10 all'anno per decidere le questioni più annose ! Basta delegare chi si e dimostrato criminale !

luca ha detto...

Non giocate sulle parole e le intenzioni come siete solito fare ... forza movimento 5 stelle e democrazia diretta in particolare i referendum ... li metterei obligatori ... 10 all'anno per decidere le questioni più annose ! Basta delegare chi si e dimostrato criminale !

Kalsifer ha detto...

Considerando tutti i soldi che certi Politici hanno rubato in decenni di "onorata" carriera, temo che non basterebbe una condanno ai lavori forzati per 1000 anni per fargli restituire tutto.