domenica 24 giugno 2012

Beppe Grillo censura "I segreti della casta" e sponsorizza raduni neonazisti



E' di oggi la notizia che sul blog di Beppe Grillo sono comparsi alcuni post di pubblicizzazione delle iniziative di propaganda del partito xenofobo di Forza Nuova, tramite l'aggregatore tzetze. 

Spero che qualcuno capace e competente faccia un lavoro minimo di selezione dei blog collegati all'aggregatore, per non mettere ulteriormente in difficoltà Grillo, che da quando è emerso il suo successo elettorale, viene costantemente spulciato e attaccato su tutto (anche se questo è un aspetto insopprimibile della democrazia e della libertà di stampa: chiunque inizi a conquistare una massa considerevole di consenso viene passato sotto la lente di ingrandimento dei mass-media e dell'opinione pubblica). Da parte mia ripubblico il post scritto all'indomani della mia cancellazione dall'aggregatore tzetze, gestito dalla Casaleggio Associati, sperando in un loro ripensamento.


Sono sempre stato affascinato dalla forza critica di Beppe Grillo e dall'attivismo politico del movimento 5 stelle, e forse proprio per questo sono incavolato più del solito con loro.
Insomma è possibile mai che si possano denunciare le malefatte di tutti i partiti e i politici italiani e mondiali, ma non si possa nemmeno accennare una critica se la questione invece riguarda un personaggio politico e istituzionale del Movimento 5 stelle?
E' successo proprio questo: a gennaio ho pubblicato un post su "Spunta lo Scilipoti dei grillini: eletto in consigliere regionale, chiede vitalizio per lui, moglie e figli", dove raccontavo la vicenda dell'on. Boilè del Movimento 5 Stelle che, a suo dire per un mero errore casuale, aveva firmato la richiesta di reversibilità del vitalizio a favore della moglie. Errore di non poco conto, però!
Ho deciso di parlarne perchè mi sembrava corretto non fare distinzioni preferenziali per un politico o un altro,  malgrado la mia stima per l'impegno anche dello stesso Boilè.
Ho letto e inserito anche un link alla precisazione del consigliere regionale che prometteva di rinunciare a fine mandato a questo privilegio, tuttavia da quel giorno questo blog è stato bannato, cancellato e rimosso dall'aggregatore di siti http://www.tzetze.it/ presente sul blog di Beppe Grillo.
Mi è dispiaciuto molto di questo comportamento,  ho chiesto spiegazioni sia a beppe grillo sia ai gestori dell'aggregatore di notizie, cioè la Casaleggio Associati, ma non avendo ricevuto alcuna risposta non ho potuto far altro che invitarli a non percorrere i medesimi atteggiamenti autoritari e di censura dei partiti politici tradizionali.
Purtroppo, se queste sono le premesse, ho paura purtroppo che rischiano di finire come altre storie simili che ho conosciuto negli ultimi anni.
Mi ricordo ancora quando i primi leghisti sbarcarono alla Camera dei deputati ed erano veramente gente di popolo catapultati in un altro mondo. Così come ricordo l'orgoglio dei deputati di Rifondazione Comunista che versavano l'80% del loro stipendio parlamentare al partito, perchè lo Statuto imponeva loro di guadagnare soltanto il salario medio dell'operaio metalmeccanico.
Poi sappiamo tutti che fine hanno fatto e lo spettacolo osceno di queste settimane tra i gioielli nascosti, i fondi neri in Tanzania e i milioni di euro in tasca al Trota, non fanno che confermare il mio scetticismo sulla capacità di  resistenza alla corruzione che ti avvolge quando entri nei palazzi del potere.
Se avete voglia e tempo, andate qui e segnalate questo blog ai gestori del sito tzetze di Beppe Grillo http://www.tzetze.it/new_source.php, basta che inseriate il nome del sito "I segreti della Casta" e l'url "http://isegretidellacasta.blogspot.com". ci perdete al massimo 10 secondi. Grazie. s.t.

9 commenti:

stefano ha detto...

quindi questo è uno sfogo non un articolo

Ignazio Caci ha detto...

caro spidertruman, pensavo tu fossi una persona seria e invece sei come tutti gli altri blogger inutili: prima inizi ad avere come fonte (se cosi` puo` essere definita) "leggo.it" in alcuni tuoi articoli..poi inizi a prendertela col M5S perche` ti hanno cancellato dai blog amici (povero cucciolo) perche` ti ritieni scomodo ai loro occhi (per loro vali piu` o meno quanto la pelle morta post-abbronzatura, credimi)..e infine scrivi cazzate allucinanti come "sponsorizza raduni neonazisti" (nonostante non sia una cosa voluta e nonostante sia risaputo che forza nuova e` un partito di 4 scemi che si credono fascisti, non nazisti)..insomma invece di informarci in maniera obiettiva ci racconti del tuo disagio dovuto alla discordia con beppegrillo.it, un po' come tutti gli altri cazzo di media d'italia. E se posso permettermi(tanto lo scriverei comunque) il tuo anonimato e` inutile e non aiuta la causa che dici di sostenere dal momento che non essendo tu nessuno, potresti benissimo raccontarci cazzate. E ti prego levati la maschera di Guy Fawkes! Non siamo in inghilterra e quanto meno ti avvicini a cio` che rappresenta quella maschera quindi ne sminuisci il valore.

lorenzo ha detto...

Caro SpiderTruman, la cosa è di una semplicità sconcertante: nei blog che si rispettano (ByoBlu, Chicago Blog, Beppe Grillo ecc.) NON E' AMMESSO L' ANONIMATO !!!
Quindi, se vuoi scrivere e pubblicare qualcosa, devi prenderti le TUE responsabilità, devi RISPONDERE di ciò che scrivi!
Se non ti sei fumato tutto il cervello e t' è rimasto un briciolo di raziocinio, smettila di gettare fango su chi chiede il semplice rispetto delle regole!
Non vedi che il tuo blog è seguito sempre meno? Taluni post non ricevono alcun commento o al massimo 2 o 3 !!
SVEGLIATI!!!

Beppe ha detto...

Se osi alzare un solo dubbio su Sua Santissima Grazia Grillo vieni trattato come la merda... Chiamala libertà di espressione...

Alex-G ha detto...

NOn si chiama Boilè ma Biolè, non ci voleva molto a verificare e correggere, se fai errori persino su come si chiama la gente figuriamoci sul resto...

I fatti: Biolè ha firmato richiesa vitalizio per la moglie. Dice di aver commesso un errore perchè da neo eletto ha firmato una grande quantità di documenti tra i quali questo modulo, ma senza accorgersene.

Ha promesso che a fine mandato non richiederà il vitalizio, ma per mostrare la sua buona fede ha deciso di pagare di tasca sua ogni mese la quota per la maturazione del vitalizio: quindi già paga STORNANDO l' eccesso dovuto al vitalizio


Parte dei 2500 euro che prende di stipendio (circa 447) restano al fondo progetti piemonte. Sta pagando di tasca sua il suo errore.
Tutto questo viene anche indicato nel bilancio regionale del m5s piemonte
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/piemonte/Trasparenza%20al%2030_06_2011.pdf

Ora l'errore è stato grave, ma certificato l'errore Biolè non credo possa fare di + di così. In ogni caso vi informo che con un paio di click di ricerca le cose si trovano. A questo serva la Trasparenza.


Purtroppo unavolta firmato NON si torna indietro e i 447 euro non rappresentano la quota di reversibilità (circa 2mila euro) ma il contributo che mensilmente i consiglieri devono versare per poi ottenerla. Quella è di oltre 2mila euro lordi e può durare ben più di 5 anni."

ERGO: in fututo, avrà la possibilità di far incamerare alla moglie il vitalizio (il 60% di 3mila euro al mese circa per tutta la vita, non 447 per cinque anni), ma dichiara che non lo percepirà.

Ovviamente noi dovremmo fidarci e cmq sono certo che, dati alla mano, manterrà fede.... comunque è solo per precisare.

Ma ci sta benissimo che sia stato un errore dovuto alla gran quantità di fogli firmati... potrebbe risuccedere con qualcun altro? Speriamo di no ma allora cerchiamo qualcuno che selezioni il tipo di richieste da firmare... *per sicurezza*... senno' succede un macello: basta che qualche *serpente* infili in una pila di fogli qualche richiesta di vitalizio e uno se non sta attento è fregato a vita...
===========================================

QUESTIONE ANNUNCI DI FN:
"Un manifesto della "Giornata di studi forzanovista" è apparso oggi sul blog di Beppe Grillo, per poi essere rimosso senza spiegazioni."

Domanda: e che spiegazioni dovevano dare? Magari le spiegazini dovevano starci per il suo inserimento NON certo per la rimozione che mi pare un atto dovuto...

Antonio Caracciolo ha detto...

Io per la verità mi sono rotto le scatole con queste storie di neonazisti e simili (nazifascisti razzisti, “negazionisti”, omofobi...). In fondo, dove sta la differenza rispetto al tempo in cui si mandavano al rogo le streghe e gli untori? Per quanto ne so, fascismo e nazismo sono finiti nel 1945 e non possono più esserci fascisti e nazisti né vecchi né nuovi. Penso però che quelli che gridano al “neonazisti” siano proprio i neonazisti, i razzisti e cosi via, se non ancora qualcosa di assai peggio. Io mi chiedo possiamo liberarci di quelli che ci incitano contro questo o quell’altro? Non è più giusto e sensato regolarsi su chiunque sia latore di una proposta politica, valutando ciò che effettivamente dice e fa, piuttosto che prestare ascolto ai diffamatori di professione? Non siamo stati presi in giro per oltre mezzo secolo con spauracchi e conigli di pezza? Si sta forse tentando di neutralizzare Beppe Grillo, imponendogli di evitare le cattive frequentazioni e di non uscire fuori dagli steccati dell’ideologia di regime? Beppe ci cascherà?

Antonio Caracciolo ha detto...

Ho firmato con il mio nome e cognome, come faccio da sempre... E questo mi ha prodotto la diffamazione di Repubblica... poco importa che sia stato subito assolto in sede amministrativa per inesistenza del fatto e del diritto... la mia “assoluzione” non interessa a nessuno, la mia diffamazione interessava a tutti e continua ancora oggi a trovare qualcuno che vi presta credito... ma che schifo questa società di merda, che mette alla gogna ora questa ora quello, solo perché ha il naso nero, sia dice che sia un... o altro, poco importa cosa abbia effettivamente fatto di bene o di male... È veramente uno schifo!... Non conosco Forza Nuova (siano o no scemi)N o Fiore, ma se chi ha dato loro del “neonazista” vuole in questo modo stabilire uno spartiacque cronologico fra il prima 1945 regno del Male e di ogni Perversione e il dopo 1945 come avvento della Giustizia sulla terra, del Bene, dell’Amore, della Felicità e simili, ebbene io penso piuttosto il contrario, ma non sono per questo né nazista né fascista e non lo sono semplicemente perché lo ritengo impossibile, come è impossibile viaggiare indietro nel tempo... Il passato al massimo lo si può conoscere, se ci consentono di studiarlo e ne abbiano il tempo, i mezzi, la voglia... Ma qui in questo paese Liberato non ci consentono di studiare nulla se non con gli occhiali e i paraocchi che i Liberatori ci impongono... Così capita di sentire che una conduttrice televisiva tedesca è stata licenziata all’istante solo per aver detto che durante il nazismo lo stato dava una buona assistenza alle ragazze madri...

Sono qui capitato proprio per caso e non ci ritornerò, ma colgo occasione per esprimere il mio disgusto non tanto sull’autore dell’articolo, di cui ho appena letto il titolo, ma su un modo assai diffuso di pensare, di ragionare, di diffamare il prossimo. Questo mi fa schifo e mi addolora sapere che accade nel mio paese, che amo ed è quello in cui vivo. Purtroppo, non ne ho un altro dove andare! O che io ritenga migliore!

fracatz ha detto...

a volte quando si scrive non lo si fa in maniera distaccata, ma ci si lascia travolgere dalle emozioni.
Un partito lo puoi criticare dal contenuto del suo programma, perchè casso se non sei capace nemmeno di scrivere un programma, allora il bobbolo che è pasionario e romantico ed ama i venditori di scope con i suoi contratti in diretta dal leccaculo pro grana-sua o i megaprogrammi da 300 e più pagine non ti si caga di pezza. Allora hai mica capito chi c'è dietro questo movimento? c'è il 90% degli under 70.000 o sono i soliti 10% di over 70.000 che continueranno così a fottersi il nostro amato bobbolo?
Il partito degli under 70.0000

Mattia Poletti ha detto...

Confermo ciò detto nell'articolo. Anche il mio blog (The Rebel Ekonomist) sono stato bannato da TzeTze dopo aver scritto due articoli in cui criticavo civilmente Beppe Grillo. Non venitemi a raccontare palle sull'anonimato perchè il mio nome e cognome sono scritti chiaramente nel blog. Grillo si sta rivelando quello che è, un buffone. O il 5 Stelle prenderà le distanze da lui, o il mio voto non lo avranno mai.,