mercoledì 4 luglio 2012

uccise al G8 Carlo Giuliani: l'ex-carabiniere Placanica a giudizio per pedofilia, violenza sessuale e abusi sulla figliastra undicenne


Assolto dall'accusa di omicidio al G8 di Genova nel 2001 per legittima difesa, l'ex carabiniere Mario Placanica è ora richiamato in giudizio per pedofilia e abusi sessuali nei confronti della figlia della sua seconda moglie, una ragazzina di 11 anni.
L’ex carabiniere che sparò a Carlo Giuliani uccidendolo nel luglio del 2001 è stato rinviato a giudizio dal gip di Catanzaro con l’accusa di violenza sessuale ai danni della figlia minorenne della sua ex convivente. In questo procedimento Placanica - in passato prosciolto per la morte di Giuliani avvenuta in piazza Alimonda - è accusato di avere abusato nel 2007 della figlioletta undicenne della compagna, che lo denunciò l'anno successivvo facendo partire le indagini. Il gip, Tiziana Macrì, ha accolto oggi, martedì 3 luglio, la richiesta dell’Ufficio di procura e ha mandato l’uomo a processo. Nel corso dell’udienza preliminare, su richiesta della difesa dell’imputato, il giudice Macrì ha disposto una perizia relativa alla capacità di stare in giudizio di Placanica, che alla fine è stata accertata. Il processo inizierà il 16 novembre prossimo a Catanzaro. Placanica è assistito dagli avvocati Salvatore Sacco Faragò e Antonio Ludovico.

18 commenti:

Luca ha detto...

Embè con ciò? Che notizia sarebbe questa?

Se dovesse essere colpevole che sia punito, ma a me sembra un articolo fazioso come per dire, visto che PARE sia pedofilo sicuramente sarebbe dovuto essere colpevole anche nel processo Giuliani?

Vi dirò di più: per quanto mi riguarda non è assolutamente colpevole di aver ucciso Carlo Giuliani in quanto nessuno si dovrebbe permettere di minacciare di lanciare un estintore a 3 carabinieri che rischiano la vita in mezzo ad un inferno di delinquenti in una bolgia, per di più a viso coperto. Quindi, anche se gli avesse sparato direttamente in faccia, lo comprendo e aggiungo che l'avrei fatto pure io.

Non facciamo martire chi santo non è, non eleviamo i delinquenti violenti a salvatori della patria per favore.

Saluti

Alessio Pagnucco ha detto...

Hai pienamente ragione, Luca.
Alex

Dennys82 ha detto...

L'articolo non mi pare fazioso. Perché il soggetto in questione, a prescindere dal bene e dal male del suo precedente gesto, ha in essere un precedente che va citato in forma di cronaca, di informazione la quale mi sembra perfettamente a posto. Probabilmente ti vorresti riferire a chi gestisce questo blog, con molta probabilità.

Luca ha detto...

Dennys82, non sono d'accordo.

Ho appreso la notizia dal Corriere prima di leggerla qui e un quotidiano nazionale è il posto adatto a questa notizia.

Ma il punto è che questo Blog si chiama "I Segreti della Casta" ed è nato con un'altra finalità rispetto a quella di segnalare notizie che nulla hanno a che fare con l'oggetto del Blog.

condemi ha detto...

Non sono nè un poliziotto e neanche un parente od un amico di Placanica, ma anche se in Italia la pena di morte non esiste non dimentichiamoci della violenza del Giuliani e del fatto che i magistrati hanno riconosciuta la legittima difesa dell'imputato.Habent sua sidera lites,quindi accettiamole sentenze definitive.Luigi43

Nicolò Drigo ha detto...

@Luca sei solo un povero idiota, un povero cretino che si beve tutto quello che il telegiornale gli dice...visto che sei un teledipendente perchè non vai a vederti "DIAZ - DON'T CLEAN UP THIS BLOD" e vedrai poi chi erano i delinquenti e chi gli innocenti. Legittima difesa??? Io l'estintore non l'ho visto lanciare, il ragazzo si trovava e più di 3 mt dalla camionetta che, tra l'altro, non era per niente bloccata e quindi libera di fuggire, e per tanto vista la muscolatura di Carlo, il caro pedofilo era "fuori tiro". In secondo luogo una parentesi più umana: se provassero ad investirti con un mezzo blindato, se i tuoi occhi vedessero abusi su vecchi,vecchie e ragazzine, tu staresti fermo a farti sparare in faccia o proveresti a difenderti? Inoltre, non ha sparato solo la pistola di Placanica, per sua sfortuna lui è stato l'unico a colpire qualcuno. Io non voglio dei tamarri armati a garantire la giustizia per i miei figli, voglio persone coscienti del fatto che tra le mani stringono uno strumento di morte e che sappiano usarlo con estrema "giustizia", se questo è possibile con in mano una pistola...informati, cerca chi controllava i black block e chi caricò la poizia, chi distrusse le mura del carcere e incendiò i veicoli dei genovesi....e poi potrai parlare ancora. In ogni caso, per i pedofili, tortura e sedia elettrica senza nemmeno discuterne. Guarda tuo figlio o fratellino se ne hai e poi rispondi

Luca ha detto...

Se io sono un povero idiota, tu sei un povero pirla.

Prima di tutto le immagini in questione sono reperibili in internet e non sono segrete: in quelle immagini si vede un imbecille a volto coperto con un estintore in mano. Se poi a te piacciono le favole, cavoli tuoi.

Io ti dico solo che non mi sono mai trovato e mai mi troverò in vita mia a fare gesti di questo tipo, soprattutto senza motivazioni serie.

In più nemmeno il movente di "Santo" Giuliani e di tutti gli altri imbecilli regge. Non protestavano per la chiusura di una fabbrica che avrebbe loro portato via ingiustamente il lavoro, ma per il G8 (e non venirmi a dire che sta a monte della probabile chiusura della fantomatica fabbrica, perchè il problema è molto più ampio e non si risolve così)!

Sai qual è la verità? La verità è che ogni 10 manifestanti, 9 sono delinquenti, vanno dove non dovrebbero essere, distruggono ciò che non dovrebbero distruggere (mi son sempre chiesto, ma xchè distruggere un McDonald's: il proprietario è un povero italiano che paga in franchising il marchio e i prodotti che utilizza, Ronald e i suoi famigliari se ne fanno un baffo e non vengono toccati; oppure le banche: sono il male assoluto? No. Spesso persone che detengono il potere all'interno di queste istituzioni diventano malvagie, homo homini lupus... ma senza banche, nonostante alcune distorsioni, tu non avresti un cellulare (se vogliamo anche senza guerre :), visto che il GSM è una tecnologia militare, o lo stesso internet addirittura ma vabbè), non avresti forse nemmeno casa tua, insomma avresti fatto grande fatica a reperire i soldi che ti servono e così uguale per le aziende, piccole o grandi che siano).

Ah ma forse tu sei uno di "quelli": scommetto che vivi in montagna in una casa costruita con fango e paglia, frutto del tuo sudore; mangi frutta e verdura del tuo orto e carne che ti procuri cacciando; sei vestito di foglie, pelli e fibre naturali, non possiedi alcuna amenità tecnologica e per rispondere a me hai sfruttato solo esclusivamente i tuoi poteri mentali. Se è così chiedo venia e ti ammiro :D

P.S: Ecco a chi somigliano molti dei manifestanti in stile Genova G8: ai tifosi di calcio ultras! Gente che va a vedere una partita, salvo poi non guardarla minimamente per cantare cori idioti che poi appena può si mette a cercare il contatto con gli altri ultras, venuti per lo stesso motivo! Insomma, una bella scusa per menar le mani, no!?

Saluti

Luca ha detto...

P.P.S: Dici che non era legittima difesa perchè non hai visto lanciare l'estintore?

Allora mi deludi molto e sei come i soliti idioti italiani che affermano che prima di poter sparare deve verificarsi per primo l'atto che porta alla causa dello sparo.

Cioè non basta che uno sia pronto a scagliare un corpo contundente contro di me, ma io devo aspettare che questo sia lanciato verso di me ed in caso rimanga in piedi e non sia ferito posso rispondere a mia volta.

Ma mi faccia il piacere, ti direbbe qualcuno.

Negli USA ad esempio, basta che tu faccia una mossa sbagliata ad un posto di blocco per freddarti e dopodichè ci sono solo tante scuse nei confronti dei famigliati ma è molto difficile che si verifichino processi di questo tipo. Non avrebbe dovuto fare quella mossa, punto. Tolleranza zero.

In ItaGlia invece, 2 carabinieri fermano un gruppo di 4 ragazzini la notte tarda. I ragazzini, probabilmente impasticcati alla loro giovane età, scendono con spranghe, saccagnano a morte uno dei carabinieri e rendono ceco e tramortito l'altro.

E qui grande risata AHAH.

Perchè oggi siamo tutti a dire poveri Carabinieri, ma provate solo a pensare cosa sarebbe successo se uno dei Carabinieri avesse sparato contro uno dei suoi assalitori ragazzini che non si fermava all'alt da parte di forze di polizia ma veniva avanti con spranga!!!!! Ve lo dico io, sarebbe stato accusato di omicidio e magari prosciolto dopo qualche anno, o magari nemmeno. Ecco perchè non ha tirato fuori la pistola sparando a questi stronzi (ragazzini o no, l'età non fa differenza) e ci ha rimesso la vita (e l'altro un occhio).

Compagno Nicolò, non sia ridicolo come questi itaGliani la prego ;)

mauro merotto ha detto...

Io penso che gli omicidi e le torture di stato siano da eliminare, e penso anche che chi li difenda cosi a spada tratta sia servo del sistema,come si fa ad uccidere dei ragazzi o malmenra in due un anziano di 64 anni procurandogli 40 fratture al volto ci rendiamo conto di chi state difendendo? ma certo tanto è uno che non conosco,non ho mai visto e se mi dicono che è anche è un delinquente dico pure che hanno fatto bene tanto se il sistema mi dice questo chi sono io per poter usare il cervello?cervello?ne ho uno?scusi ma che cos'è il cervello e a che serve? solo chi non vuol vedere continua a non vedere scuola Diaz,caserma Bolzaneto ,tutti i morti in carcere o sotto fermo in suicidi e lesioni anche gravi accidentali(anche gente onesta come chi difende le forze dell'ordine) e non per ultimo vogliamo ricordarci un'attimino chi erano i componenti della banda della uno bianca e che cosa hanno combinato? veramente a volte mi chiedo perche non capita a loro di ricevere tante premurose attenzioni dalle forze dell'ordine, sarebbe una soddisfazione infinita. comunque tornando al g8 la gente che era li era li per protestare contro questo sistema che ci ha portato Monti in Italia e tutto il peggio che ci sta per arrivare vedi mes(fondo salvastati o per meglio dire distruzione della sovranità popolare) e ancora si difende il sistema solo perchè l'ignoranza regna sovrana in Italia, basta il calcio ed il Papa e l'informazione di regime ed abbiamo tutto quello che ci basta,pensare con il proprio cervello e con il proprio cuore non è difficile ma ci vuole impegno e chi non ha nemmeno quello è giusto che sia schiavo e sottomesso perche questa è la sua volontà.

Luca ha detto...

Signor Mauro schiavo sarà lei, anzi inetto perchè nonostante tutte le belle parole, probabilmente vive ancora in Italia a subire quello che lei chiama sistema.

Chi come lei continua a protestare contro questo "sistema" (forse lei è anarchico, non saprei, sappia però che con l'anarchia non si arriva da nessuna parte ed ogni certezza diventa incertezza), di cui fra l'altro non sono grande sostenitore anzi, con queste parole fa un torto a quelle persone che hanno veramente subìto torti (guardi alle recenti vicende del nordafrica e del medio oriente). Queste persone sì che sono state uccise senza motivo o per protesta estremamente pacifica, ma non un coglione con viso coperto ed estintore in mano, intesi ;) ?

Io un cervello per ragionare ce l'ho, non mi bevo nè le stronzate dei telegiornali nè le sue farneticazioni, ma immagazzino ed elaboro per conto mio, secondo logica e buon senso.

Prego quindi anche lei, come il suo amico poco sopra, di rispettare chi veramente è caduto per la libertà propria e quella degli altri.

Un Post Scriptum anche per lei: avendo capito da anni quale fosse l'andazzo generale di quel paese patria di nome Italia, ho studiato e me ne sono andato. Mi spiace solo per i miei genitori che lì sono rimasti e subiscono il triste declino, pertanto leggo e commento sul futuro di quello che rimane il mio paese per nascita. Quindi il "sistema" lo subisca lei, per quanto mi riguarda mi trovo in paradiso (senza essere ancora deceduto).

Davide ha detto...

Luca lei è esempio di democrazia ed educazione. A prescindere dalle idee, che condivido in pieno. Non offende e rispetta le idee degli altri, salvo difendersi da vuoti ed inutili attacchi.
Chi si lancia in epiteti non ha altri argomenti e manifesta la frustrazione offendendo.
Saluti

Davide

mick_59 ha detto...

L'articolo non solo è fazioso, ma è anche fuorviante...si vuole far credere che anche nel caso Giuliani Placanica era colpevole perchè forse è colpevole oggi...non dimentichiamoci lo stato di diritto...la mentalità forcaiola non porta da nessuna parte...come la voglia di ammazzare i Carabinieri che fanno il loro dovere

david lombardi ha detto...

Giuliani fece solo il suo dovere e si difese da un teppista ricordiamo tutti i fatti...ora quest'altra è tutt'altra situazione non confidiamo le cose...

luto ha detto...

Dateci un taglio... Giuliani era un folle e se le cercata, ma non continuiamo a difendere gente che invece di manganellare veri delinquenti, picchiano persone inermi che vogliono solo diritti e dignita'..

luto ha detto...

Bene.... Stai pure fuori dal Italia a fare il cacchierone

libero di pensare a modo mio ha detto...

Interdetti i dirigenti di polizia per i fatti della Diaz a Genova. Sono passati 11 anni. I manganellatori, la manovalanza cioè, ottengono la prescrizione.

ITAGLIANI DI NICCHIA ha detto...

@libero di pensare modo mio sei il migliore. quello che hai scritto rispecchia esattamente quante chiacchere l italiano medio sia disposto a sprecare x fuorviare la verità, vedi il saccente Luca e chi lo difende e chi difende gente che manco dovrebbe avere una posizione quale è stata quella del martire Placanica, sempre a Luca prima di dare del frustrato a qualcuno guardati bene allo specchio... ne servi ne padroni

umberto ha detto...

luca hai ragione a parer mio, ma rispetto chi non la pensa allo stesso modo xche' fortunatamente siamo ancora in democrazia (forse!). Non apprezzo chi offende x farsi le sue ragioni. Tutto si puo' dire e fare, ma con rispetto ed educazione reciproca. Questo è un paese di chiacchieroni xche' pochi ("la casta") sono quelli che veramente fanno i fatti, ma solo i propri!!!!