martedì 23 agosto 2011

Veltroni: "Dimezziamo il parlamento ma non dimezzate il mio stipendio"

L´intervento di Walter Veltroni sul Corriere della Sera di qualche giorno fa mi ha convinto dell´'insostenibile superficialita' della casta. Sono talmente fatui questi signori che, senza particolari differenze tra destra e sinistra, modificare la Costituzione per loro e' uno sport come la caccia alla volpe per i lord inglesi.
Se non hai proposto di modificare almeno un articolo della Costituzione, scritta da personaggi la cui cultura e storia personale era incommensurabile con l'attuale pochezza bipartisan, vuol dire che non sei un vero leader.
Peccato che finora queste modifiche costituzionali, quando portate a segno, hanno fatto danni ai conti pubblici e al funzionamento della macchina amministrativa.
Nel 2001 il centrosinistra, per cercare inutilmente di rubare voti lla Lega, introdusse il federalismo e altre amenita' nella Costituzione.
Perche' nessuno racconta quanto e' aumentata grazie a questa genialata la spesa pubblica nei 10 anni a seguire?
Ma si sa che in Italia contano gli annunci e non la sostanza.
Ora Veltroni propone l'ennesima scialuppa di salvataggio a Berlusconi (d'altronde e' il suo mestiere): modificare la Costituzione con accordo bipartisan!
Per fare cosa?
Introdurre il vincolo del pareggio di bilancio (proposta del governo) e dimezzare il numero dei parlamentari (proposta di veltroni).
Sulla prima proposta non mi sorprende che Veltroni sia d'accordo con Berlusconi ma non sono un economista, ma all'universita' ho studiato Keynes mentre Veltroni distribuiva le figurine Panini con L'Unita' e mi sembra che l'economista inglese aveva qualche ragione in piu' rispetto a quei liberisti che stanno conducendo per la seconda volta il mondo in un baratro. Ma la proposta veltroniana e' la vera chicca della casta dei miracoli: dimezziamo il costo del parlamento! Per farlo basta una legge ordinaria di una riga che dimezzi indennita´, emolumenti vari e vitalizi dei parlamentari e di conseguenza dei consiglieri regionali. Ci si metterebbe un attimo ad approvarla se ci fosse la volonta' politica ma dato che non cé' si preferisce proporre una complicatissima modifica costituzionale che con tutta probabilita' per l´ennesima volta non si realizzera´. Dimezzare il numero dei parlamentari ma non i loro privilegi ha pero' un vantaggio per i signori della casta per i quali vale lo slogan orwelliano della Fattoria degli animali. Dimezzando il numero dei parlamentari si lasciano intonsi i privilegi dei big, come Veltroni, che si autoeleggeranno come accade da sempre. In caso di vittoria del suo referendicchio Veltroni sara', come tutti i presunti leaders, in un bel collegio sicuro per godere dei soliti privilegi.
Con il Porcellum attuale Veltroni sara' in cima alla lista e nominato eccellente.
Tagliare il numero dei parlamentari significa ridurre il numero dei peones senza minacciare i privilegi dei leaders.
Insomma l'obiettivo di tagliare il numero dei parlamentari e' una fregatura per non parlare della cosa piu' semplice da fare dentro una qualsiasi manovra: un bel taglio immediato al privilegio che collochi il trattamento dei nostri eletti almeno su una media europea! Il resto sono chiacchiere e fregature!
S.T.

28 commenti:

Carmen ha detto...

Non mi sorprende per nulla, era proprio Veltroni che voleva importare il modello U.S.A. in Italia! Tornasse a suonare jazz al posto di ammorbare l'Italia, fra l'altro, da perdente!

marietto ha detto...

siete fuori di testa tutti. vi hanno fatto il lavaggio del cervello. accettate situazioni che vanno contro la vostra natura. vi sbattete per recuperare anche gli sbagli degli altri. subite in silenzio,pensando che non si possa fare niente x migliorare le cose. scendete a compromessi impossibili,che vi portano via anni preziosi,tempo,energie per recuperare a situazioni che non avete procurato. adattarsi a fare lavori diversi non deve significare accettare il ricatto che se non fai qualunque lavoro a qualsiasi condizione non hai diritto di mangiare. E non dovete farvi dire che non avete voglia di lavorare. Non e' sempre vero. A a me piace lavorare,ma se vado in un luogo dove non rispettano i miei diritti,dove mi pagano a singhiozzo,dove ti fanno sentire un pacco,non rimango li a subire tali angherie,alzo i tacchi e me ne vado. Meglio arrangiarsi in un altro modo,con un altro lavoro e altre persone che mi rispettano per come sono. E non mi vergogno nemmeno a chiedere l'elemosina o a fare lavoretti che per molti possono essere degradanti,ma non per chi li sente propri. Non fate si che il maggiore impegno che dovete mettere per procurarvi un pezzo di pane serva soprattutto x mantenere attivo un sistema di merda.

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

E noi si continua a votarli!!!! I veri cretini siamo noi. Mi ci metto anche se non li voto.

Kalsifer ha detto...

http://www.youreporter.it/video_Presidio_Montecitorio-_l_ordine_e_chiaro_CENSURARE

Aldus ha detto...

Credo che il FORCONE sanculotto sia un'ottima arma impropria. Arrivare in Roma con tantissimi forconi è come essere armati. C'è tutta una tecnica d'uso del forcone, che io non conosco, ma pare vi sia. Tanto per cominciare, è come una alabarda. Poi colpisce bene sia calando dall'alto che risalendo dal basso. Tenuto basso mantiene le punte orizzontalmente col semplice gioco del braccio che regge la parte posteriore del manico. In più, ci si può unire ben stretti spalla a spalla e posto un ginocchio a terra si diviene come una falange puntando il manico posteriore aggiungendovi un pezzo piatto di legno inchiodato o livellando obliquamente il forcone limandolo o segandolo per farlo stare col manico ben parallelo al terreno della strada o della piazza. Le linee devono essere sulle quattro facce o lati del quadrato , come un riccio con il supporto delle seconde linee coi forconi appoggiati sulla spalla di quelli della prima linea. Le altre linee dietro, oltre a stare di riserva, fanno anche da supporto per coprire i buchi o i vuoti creatisi nello schieramento. Curare bene anche gli angoli del quadrato. Insomma, ragazzi, pensateci sopra!

L'intruso ha detto...

E pensare che c'è chi fa satira gratis come a Notizie del futuro

un po' di verità
solo su http://notiziedelfuturo.blogspot.com

Aldus ha detto...

Credo che uno dei piaceri morali più grandi che possa avere un libero cittadino sia quello di distruggere questi ingiustissimi privilegi ed abbattere la Casta una volta per tutte. Tale piacere è così puro e sottile che toglie anche le miserabili pastoie che avvolgono il politicastro o immanicato alla casta di oggi: l'essere sempre in fibrillazione e sul chi vive per accaparrarsi soldi e prebende, lottare per compiacere il capo di turno, vivere sempre col sospetto di essere fregati nella corsa al soldo,dover reprimere ogni slancio umano per amore della menzogna, avvilirsi senza nemmeno accorgersene per ben integrarsi in una società di cinici e viscidi vermi, mentire anche a sé stessi per diventare sempre più credibili, essere alla fine circondati solo da spregevoli individui che non solo non ti amano, ma che ti tradirebbero alla prima buona occasione.

Kalsifer ha detto...

Ricordo a tutti che è stata indetta anche una petizione on line contro i privilegi della Politica.

http://www.petizionionline.it/petizione/presidio-ad-oltranza-davanti-a-palazzo-montecitorio/4267

Ambra Pecetta ha detto...

Ancora non l'hanno capito che IL POPOLO ITALIANO VUOLE:
SIA il dimezzamento del numero di tutti i parlamentari e sottoposti vari (portaborse, segretari e sottosegretari)
SIA la riduzione al 30% dei loro stipendi,
SIA la riduzione ad 1/4 delle auto blu,
SIA l'adeguamento delle loro pensioni in base ai loro contributi versati (30 anni di contributi!)
SIA l'abolizione delle varie spese da cui sono esonerati (tipo trasporti gratis anche al di fuori del lavoro, assicurazioni varie gratis, etc...)
SIA l'abolizione dei senatori a vita,
SIA....etc...etc...etc...
TUUUTTTOOOOOOOO!!!

Carubas ha detto...

Non lo faranno MAI !!!!!!!! Sono solo dei mangiapane a tradimento che hanno fondato le loro fortune politiche sul bisogno del popolo, quindi il popolo DEVE avere bisogno di loro,,,,ed allora. Porteranno l'Italia alla guerra civile, la pazienza ha sempre un suo limite

Vacanze in Albania ha detto...

MAHH

Arnaldo ha detto...

attento S.T: (autore dell'articolo) quando parli di equiparare il trattamento economico dei nostri parlamentari con quelli europei fai il loro gioco. Ho infatti uno studio fatto dalla Camera dei Deputati che spiega quanto prendono tra indennità e rimborsi vari i parlamentari degli altri Stati. Prendono quasi tutti più dei nostri ! Quindi all'erta su queste proposte !!!

Gianluca Pistoia ha detto...

Veltroni peggior politico del dopoguerra

seesicily.com ha detto...

Non riesco a capire come ancora oggi ci sia gente che pensa ad un cambiamento mandando a casa solo Berlusconi (NON SONO UN BERLUSCONIANO MA LO SONO STATO) quello che gli ITALIANI devono capire ma che in gran parte ormai lo sanno il problema in Italia è la politica italiana ormai malata da tempo il suo male rappresentato dal cancro e parassitismo della classe politica o casta, ancora oggi nonostante le precarie condizioni economiche in cui ci ritroviamo sempre grazie a questi ultimi si ostinano ad attaccare le classi deboli che alla fine reggono veramente l'economia italiana operai e piccoli commercianti dipendenti e pensionati, mettendoli gli uno contro l'altro cosi cercano di distoglie lo sguardo dal vero problema i Politici con i loro mega stipendi ed i loro mega privilegi , poi gli errori di tutti quei lavori pubblici abbandonati soldi dei poveri italiani che si sono spaccati la schiena per guadagnarseli e poi vedere i propri sacrifici scialacquati da questi quattro politici sciampagnoni .... Dobbiamo carpire che al parlamento non abbiamo uomini o donne di sinistra o di destra ma solo un cumulo di parassiti che vive alle spalle del povero italiano che tutte le mattine se ha la fortuna di avere un lavoro sia regolare che in nero va a rompersi la schiena e quei soldi anche se in nero fanno in modo di far girare l'economia perché rimangono e vengono spesi in Italia ...... non come quelli dei politici con imperi economici all'estero e quelli si che non entreranno più in circolo nell'economia italiana.....

Fischia ha detto...

Non capisco la tua presa di posizione contro Veltroni (che potrei essere d' accordo) ma credo che ci sia di molto peggio o sbaglio ?
Non ti vedo più contro la casta (tutta) ma lentamente la tua critica va alla deriva lentamente contro una parte politica. Ormai sei superato da giornali come IL Fatto Quotidiano che danno dati veri sui vergognosi privilegi, scandalosi dei politici e tu ci giri intorno senza mai affondare perché o non hai notizie vere, o il tuo scopo è un' altro, ti ho seguito con entusiasmo ma devo dire che sei stato una delusione.
Ti saluto mister Spidertruman

Uomolibero ha detto...

La cosa che mi lascia sempre più perplesso è che non ci rendiamo conto che l'italia è solo una rotellina di un ingranaggio più grande, in cui i grandi magnaccia bruciano miliardi di euro e mandano in bancarotta intere nazioni, mentre i poveracci continuano come le formichine a fare le loro vite, ignari che ogni giorno gli tolgono qualche soldo in più per alimentare i magnaccia, di cui sopra. Sono stanco, qui non si tratta più di indignarsi o sprecare parole di biasimo. Non serve a nulla! Siamo sull'orlo del tracollo e stiamo qui a parlare, quando sarebbe arrivato il momento di chiudere questa vergognosa parentesi politica in modo brutale e definitivo.

d5337f38-ce3e-11e0-8f18-000bcdcb8a73 ha detto...

Basterbbe un semplice referendum con alcuni quesiti ormai all'ordine del giorno, quali ad esempio:

- eliminare il privilegio "x"?
- eliminare il privilegio "y"?
- adegure gli stipendi dei politici alla media europea?
- eliminare la sovrapposizione di stipendi-benefici sopra il tetto di "tot." euro?
- eliminare la possibilità per i politici di andare in pensione dopo 3 anni di legislatura?
- eliminare i vitalizi "z"?
- eliminare l'
- eliminare il beneficio fiscale al Vaticano?

Basterebbe poco, ma è la volonta che manca perchè l'esito già si saprebbe...

Elva Young ha detto...

Che vergogna...

http://isussurrideldestino.blogspot.com/

lore ha detto...

destra , sinistra centro..fanno tutti schifo. I partitti politici fanno schifo...divoratori dei soldi pubblici.

Ma che se ne andasse davvero in Africa Veltroni, forse impara qualcosa..pensionato d'ora da quando aveva vent'anni..vaffanculo veltroni

Silvio ha detto...

Ragazzi attenti! Dimezzare il numero dei parlamentari significa avere meno rappresetanti. Significa che le classi sociali più deboli non avranno mai dei rappresentanti in Parlamento. Significa creare una casata più ristretta di potenti. La nostra costituzione imposte un alto numero di parlamentari proprio per evitare Ologarchie e ora questi ce la fanno passare come una manovra economica e contro gli abusi. Salviamo il numero dei parlamentari quello che si deve fare è solo portare il loro stipendo ad un normale stipedio di dirgente ed abbattere il loro schifosi privilegi!

mario ha detto...

Spider, amico mio, il gruppo "nun te regghe più" è nato una decina di giorni prima della tua pagina. Non so se lo conosci o ne hai preso visione. Ebbene NTRP si è fatto promotore di una legge di iniziativa popolare, non di una riga come dici tu, ma di un solo articolo. E l'oggetto è proprio quello che tu dici. Che Veltroni non rischiasse con ciò che propone lo abbiamo detto decine di giorni fa, a presto. Mario per NTRP

NevicaIlVentisei ha detto...

N APPELLO PER SPIDER TRUMAN:
SE NON HAI PAURA, TIRA FUORI TUTTO COSA SAI SUI RAPPORTI MAFIA/POLITICA, CACCIA FUORI TUTTO, DOCUMENTI, SE NE HAI, COMPRESI, TANTI HANNO LA LORO IDEA SU COSA SIA _REALMENTE_ LA MAFIA IN QUESTO PAESE E CHE COLLUSIONI CI SIANO O NON CI SIANO CON LA POLITICA, MA ASPETTIAMO L'EVIDENA DEI FATTI CHE FORSE TU PUOI TIRARCI FUORI.
CHI LA PENSA COME ME SI UNISCA ALLA RICHIESTA

A TE LA PAROLA SPIDER TRUMAN!

Marco ha detto...

Dimezziamo sia il numero di Parlamentari sia lo stipendio di ogni Parlamentare (togliendo anche privilegi vari, auto blu, ecc...)!!! Cioè, se oggi il Parlamento costa X euro all'Italia, domani costerà X/4 euro!!! Ma si può ancora migliorare: Camera con 200 Deputati (invece che 630) e Senato con 100 Senatori (invece che 315) e stipendio non dimezzato, ma diviso per 4: così il Parlamento costerà X/12,6!!!

Nik24 ha detto...

Spider Truman parlaci della chiusura del sistri. cosa c'è dietro? è davvero un regalo alle eco-mafie?

Dryom73 ha detto...

Mettiamoci d'accordo, le parole di lamentela servono a niente....agiamo, in maniera pacifica... il 15 ottobre andiamo a Roma e rifacciamo l'Italia. I politici sono troppi, ma veramente troppi. Non vogliono governi tecnici perchè non avrebbero più poteri...facciamolo...l'Italia, noi, abbiamo bisogno di cambiamenti...a noi sacrifici e a loro e la chiesa solo benefici?????ma dove sta scritto....Tutti insieme il 15 ottobre... La Nuova Italia

robertuti ha detto...

articolo 37 della costituzione, questo dovrebbero ricordarsi i signori politici!!!

Cyrano ha detto...

Mario, nel web girano strane voci sul gruppo "Nun te regghe più". A tanti è ormai chiaro che fate il doppio gioco, che attirate l'attenzione dei cittadini stanchi ed indignati verso la "casta" per convogliarli verso una attività già sconfitta in partenza. Raccogliere firme per presentare al Parlamento una legge di iniziativa popolare che diminuisca lo stipendio degli stessi parlamentari che dovrebbero approvarla. Va bene che il popolo è stupido, ma non fino a questo punto. Questa legge farà la fine di tante altre che da numerosi anni giacciono in qualche cassetto di Montecitorio.
E poi, siete l'unico gruppo al mondo che dopo 5 giorni aveva già 7 o 8mila iscritti: al SISDE debbono aver lavorato molto, in quei giorni, per creare false identità. Ma non vedete che gli iscritti non vi seguono? Non partecipano? Fanno solo numero, non sono convinti della vostra iniziativa ma nessuno ha il coraggio di dirlo in quanto verrebbe subito espulso dal gruppo. Mario, vedrai che non vi seguirà più nessuno.

ussnavy ha detto...

ma x caritàààààààààààààà
a bello ma vedi de annattene !!!!
ma quando dicevi ste ........te t'eri ricordato de accenne la capa ??????????????????