mercoledì 28 settembre 2011

I 10 punti del piano segreto del governo Berlusconi

I 10 punti del piano segreto del governo Berlusconi
1) Dissolvere la RAI-TV in nome della libertà di antenna ex art. 21 Costit. e impiantare a catena TV via cavo in modo da controllare la pubblica opinione media.
2) Eliminazione delle festività infrasettimanali e dei relativi ponti (salvo Natale e Ferragosto);
3) Concessione di forti sgravi fiscali ai capitali stranieri per agevolare il ritorno dei capitali dall'estero;
4) Abolizione della validità legale dei titoli di studio;
5) Concedere incentivi prioritari al settore energetico convenzionale e futuribile (nucleare);
6) Stabilire che i decreti-legge del governo sono inemendabili;
7) Riforma del Consiglio Superiore della Magistratura che deve essere responsabile verso il Parlamento;
8) Riforma della legge per sopprimere le provincie e ridefinire i compiti
dei Comuni;
9) Nuove leggi elettorali, per la Camera, di tipo misto (uninominale e proporzionale) riducendo il numero dei deputati a 450 e, per il Senato, di rappresentanza di secondo grado, regionale, degli interessi economici, sociali e culturali, diminuendo a 250 il numero dei senatori;
10) Limitare il diritto di sciopero.

P.s. = Pur essendo - guarda caso - di estrema attualità e al centro del dibattito politico di questi giorni, i seguenti punti sono presenti in un documento molto più corposo denominato Piano di Rinascita Democratica, redatto dalla loggia segreta massonica P2 di cui l'attuale presidente del consiglio Silvio Berlusconi era iscritto con la tessera n.1816

Spider Truman
"L'ignoranza è forza,
la guerra è pace,
la libertà è schiavitù"

40 commenti:

pumario ha detto...

Beh... mi sembra che sono cose attuabili e intelligenti che andrebbero messi in atuazione subito senda indugio!!!

Kekkofranco ha detto...

Fonti?!

Fosco ha detto...

province si scrive senza la i...
E poi sarebbe quantomeno doveroso che venissero indicate le fonti da cui queste informazioni vengono ottenute.
Altrimenti, perchè non mettere, al punto 11 "CONQUISTARE MARTE"?

Mr. Tambourine ha detto...

Lo sappiamo bene che in fin dei conti Licio Gelli è il vero governante del Paese, da sempre.

www.ciclofrenia.it

Livi ha detto...

E' semplicemente il programma della P2 di Gelli.... di che cosa ci si meraviglia???

Abonk ha detto...

Per Kekkofranco: fonti? basta digitare "piano di rinascita democratica" su google, ne trovi quante ne vuoi

a5459320 ha detto...

hai delle fonti, o questa è una tua opinione?

nordistiladri ha detto...

@pumario ma va cagare che li almeno la puzza tua te la senti da solo io non voglio vivere in un paese del genere ove il governo controlla tutto e tutto appartiene al governo la mia liberta e la mia e guai chi la tocca.. tipi come te li manderei in prigione cosi sai cosa vipldire non avere piu liberta

SonoQuiPerCaso ha detto...

Le fonti sono arcinote da un pezzo, il piano di Gelli è di dominio pubblico da anni.
L'assoluta coincidenza del programma della P2 con il programma berlusconiano è stata fatta notare già più volte.
La speranza che questo accenda qche lampadina nella testa degli italiani, resta cmque sepolta.

L'intruso ha detto...

Ma che schifo 'sto piano pidduista...

http://www.schifodivita.com

joy sacco ha detto...

Pumario se vuoi vivere in dittatura resta qui e auspica che si compiano queste porcherie, io me ne vado, qui ci vorrà un secolo per mettere a posto l'Italia e la democrazia e alla madre terra resta poco da vivere...

AleDrummer ha detto...

ma a dirla tutta le festività infrasettimanali che si volevano accorpare alla domenica erano quelle non religiose (1° maggio, 25 aprile e festa della repubblica). Le altre restano così come sono.

Stelicious ha detto...

Sebbene le fonti siano rintracciabile su google, sarebbe opportuno riferirle in ogni caso,altrimenti l'articolo perde di rilevanza, come spiega ironicamente Fosco :) Detto questi...Italiani, svegliamoci!

Kekkofranco ha detto...

Grazie per le informazioni... ;-)

claudio ha detto...

Beh.. alcune cose di questo programma non sono poi così malvagie.. come ad esempio la riduzione dei parlamentari, l'abolizione delle province, l'abolizione del valore legale del titolo di studio. Secondo me se si abolissero anche gli ordini professionali non sarebbe male, perché da strumento per i cittadini per comprendere se una persona è abilitata a fare una cosa, sono divenuti sempre più come delle corporazioni.

eu:design ha detto...

mi sa che Pumario stava solo ironizzando.

nadezhda ha detto...

"nordistiladri" quello che dici tu nel tuo post si chiama comunismo. Meditate gente meditate! Date in mano il paese alla sinistra e poi vediamo se ridere o piangere. Ricordate il redditometro del primo governo Prodi? Dimenticate tutto vero? O tutto ciò che ha fatto con l'Eni alla presidenza. Ragionate un attimo!
Se poi dal tuo nick, noi al nord siamo ladri? Mi faccio una sonora risata! Al sud non vi manteniamo vero?

Giovanni Esentato ha detto...

Il problema vero, secondo me non sono i "programmi" del Grande Puffo. Egli risponde ad una logica pianificata da tempo da poteri finanziari, massonici e mafiosi. La Opposizione deve constatare che le regole sono saltate: la maggioranza non è monitorabile dalla opposizione in quanto la corruzione e la compravendita dei voti parlamentari e degli stessi deputati e senatori è divenuta cosa consueta e praticata su scala industriale, ormai. La Opposizione deve abbandonare il Parlamento e chiamare il Popolo alla ribellione civile.

Midblooder ha detto...

siamo fottuti insomma?

MBoss ha detto...

provincie si scrive con la i Fosco

pegaso62 ha detto...

nadezhda, lo vogliamo capire che litigare tra nord e sud fà solo comodo a chi ci comanda? Mi pare la guerra dei poveri.
Per me siamo tutti uguali, le brave persone sono ovunque come, purtroppo quelle cattive. Ci vogliamo mettere in testa che l'Italia è una sola?? A rubare si ruba ovunque, sia al sud che al centro che al nord, non è una questione geografica che rende l'uomo più o meno onesto, ma i valori morali in cui crediamo.
Nel momento in cui ci considereremo semplicemente Italiani, saremo sicuramente più forti ed uniti.

Angel ha detto...

se Licio Gelli è il vero padrone di questo paese non ci resta che dormire "sonni tranquilli"...(cit.)

Domenico Dante De Renzo ha detto...

http://derenzodomenico.blogspot.com/

Luca Lissandrello ha detto...

Da quando silvio ha messo il suo culo flaccido sulla poltrona più comoda che ha trovato per farsi fare un po' di 'eccolo, diamogli una mano!' noi italiano siamo scesi talmente in basso che, come si dice dalle mie parti... 'manco i cani...'

Luca Lissandrello ha detto...

e adesso correggetemi 'italiano' in 'italiani' senza rendervi conto che silvio vi sta prendendo per il culo

spartaco ha detto...

cmq un' altra parte del piano parlava di creare due movimenti, uno sul centrodestra e l'altro sul centrosinistra, quindi...NON sperate sull'opposizione!!!

spartaco ha detto...

...la presa per il culo viene da Silvio, viene dalla presunta opposizione, pure tangentopoli fu organica a realizzare il piano spazzando via il meglio del "pentapartito".
La tattica....esasperare con lo strumento Berlusconi il più possibile e poi fornire il nuovo salvatore della patria che, poichè ci ha liberati dal male assoluto, potrà fare quel che vuole....

liberodipensare ha detto...

Cosa è la massoneria e su che si basa ?
Perchè una organizzazione massonica può 'pensare di organizzare' e 'manovrare una società' ?
I concetti di base sono semplici.
Però, come si dice, può essere verso il bene od il male.
Per questo riferendoci alla P2 si parla di "massoneria deviata".
Alla base di una organizzazione massonica vige il segreto (non che questo sia un dogma interno, ma è necessario) per tutelare gli adepti ed i programmi.
Tra gli adepti ci si chiama 'Amico' enfatizzando quanto possibile uno 'scambio amichevole'. Questo presuppone una cosa semplicissima "il dare" : io ti offro questo, tu sei in grado di sfruttarlo ? In cambio non si deve nulla, ma solo rispettare la regola de 'il dare'.

spartaco ha detto...

@liberodipensare.....l'impressione che ricava chi è esterno alla massoneria è che "il dare" avvenga soltanto nella cerchia e che in essa venga "dato" ciò che fuori dalla cerchia è preso...tradotto in altri termini tutto ciò che i massoni si danno e si offrono sembra "fregato" a tutti quelli che massoni non sono..Una carta di fratellanza c'è ed è la costituzione....ma sembra che i massoni prediligano gruppi più ristretti di fratelli e tutti gli altri siano esclusi.....

fred2003 ha detto...

Questi sono i punti del Piano di rinascita Piduista, vecchi e superati da almeno 20 anni. Puoi dirci qualcosa che già non sappiamo, o magari citare qualche fonte?! No perchè sta roba mi sa di rimasticamento di cose già sentite, allungate con occasionali invenzioni terra-terra ("Limitare il diritto di sciopero" ?!?!auhauhauah). Comincio a capire xkè Spider Truman sia contro il "DDL Bavaglio", perchè con quello non si potrebbe permettere di riempire le sue pagine di una marea di notizie approssimative, non verificate e alquanto mendaci ;D

liberodipensare ha detto...

@spartaco hai colto in pieno la differenza tra società civile e società (fratellanza) massonica!

spartaco ha detto...

@liberodipensare se la differenza è questa non si può pretendere che la massoneria sia amata ed approvata dalla società civile perchè essa esprime "in pectore" un concetto di oligarchia antidemocratica.E' purtroppo anche vero che le masse incazzate non han mai prodotto rivoluzioni ma soltanto rivolte, e di fronte a poteri anti-democratici l'unica via sembra passare da società segrete capaci di progettare,organizzare,finanziare ed eseguire il cambiamento.Il problema è che una volta realizzati gli obiettivi,le società segrete dovrebbero avere il buon gusto di rivelarsi,sciogliersi e consegnare il ruolo effettivo alle istituzioni pubbliche. Se questo non accade le istituzioni pubbliche esistono solo su piani formali, totalmente prive e svuotate di ogni significato,e questo non è bene....

liberodipensare ha detto...

Vedi spartaco, c'è un qualcosa di marcio nel nostro riferirci ad una "società democratica" (e questo è evidente in ciò che stiamo vivendo):
uno vale uno, come ho letto sul blog di Beppe Grillo. Ti pare possibile che l'opinione di una donnetta che segue un qualche programma mediaset possa valere quanto quella di spartaco, persona colta e sensibile alle questioni sociali ?

Comunque una società massonica non è segreta, ma è segreto il rapporto tra i soggetti poichè è inteso come "amicale". Un Amico non deve essere tradito, ne mai parlarne all' esterno.

Posso, se mi permetti, fare un esempio. Poniamo di avere quattro persone A,B,C,D. Di queste a parte A che possiede un euro gli altri sanno fare qualcosa. Sappiamo bene che il denaro non ha valore se non circola, cosi A, seppure ha un euro, non ha niente se non fa circolare il suo unico euro. A 'offre' l'euro a B il quale ricambia con un caffè, che B sa fare bene; B 'offre' l'euro a C il quale ricambia con dei pasticcini che B sa fare bene; C 'offre' l'euro a D che non sa fare niente ma riconosce che A può utilizzare meglio l' euro. Tutto il processo si è svolto in un "circolo chiuso", e non potrebbe diversamente. Adesso A ha un euro ed ha bevuto un caffè; B ha mangiato i pasticcini di C; C ha trovato un Amico e D ha fiducia degli altri, si darà da fare per imparare qualcosa da 'offrire' agli altri.

Ora, quanto vale quell'euro che prima non valeva niente ?

Ho preso come metro l'euro per significare qualsiasi valore.

spartaco ha detto...

Comprendo la tua visione,liberodipensare,ma la mia è leggermente diversa.Le opinioni,semplici doxa,si equivalgono tutte.L'opinione viene assunta spesso per imitazione,per necessità identitaria,per interesse personale,per conferma di coerenza con l'immagine del sé.Per quanto mi riguarda non ho opinioni,non tifo per squadre di calcio,sono disidentificato.La pratica che tento di seguire è quella della gnosi.Su ogni questione sono agnostico,elimino il giudizio a priori,esamino le doxa antitetiche facendo attenzione ad eventuali terze doxa escluse.Confronto tutto ciò con i dati di realtà di cui dispongo,compresa la materia cosmica che compone ed è organizzata nelle cellule del mio soma ed in seguito,se è possibile,giungo a sentenza di gnosi;se mi mancan dati sospendo il giudizio.Dal mio punto di vista la doxa della presunta "donnetta" e quella di chi ha un sapere infarcito di dotte citazioni hanno lo stesso valore.Sono però convinto che entrambi,attraverso l'agnosticismo ed attraverso un corretto procedimento epistemologico possano giungere alle medesime conclusioni gnostiche.La dialettica è lingua di gnosi,purtroppo la retorica è quella della doxa ed ha infarcito le vite di tutti,tanto della donnetta quanto dell'alto magistrato.Tornando a noi credo non si debba confondere egualitarismo con uguaglianza davanti alla legge ed all'istituzione.Il primo è marcio perchè livella tutto,non riconosce le differenze tra individui compresa quella che ne rende alcuni più disposti ad esporsi e ad essere leader,ed altri meno disposti e che preferiscono affidarsi.Il secondo è invece sacrosanto proprio perchè consente agli individui migliori di svilupparsi,di accedere all'istruzione ed ai ruoli di guida della società,non solo nella politica,ma anche nella scienza e nelle arti, cosa questa che la società contemporanea concede purtroppo sempre e più solo ai figli di quel numero ridotto che compone la cerchia.
La donnetta che guarda mediaset è pur stata una bimba che è andata a scuola.Potenzialmente poteva ricevere il meglio della conoscenza.La televisione è uno strumento di comunicazione.E' colpa di quella donnetta se chi detiene lo strumento televisione sceglie contenuti mistificatori,per creare identità o far vivere esperienze fittizie?Quella donnetta si affida a quanto le propongono i detentori dei contenuti,e viene fregata.
Per riponderti posso quindi dirti che il governo delle cerchie chiuse ha bisogno di diffondere ignoranza ed opinioni e pone sempre sullo stesso piano opinione e gnosi,mentre un governo ed una istituzione aperta non possono che fondarsi sull'intelligenza.Purtroppo questo non è stato capito: la democrazia,per esistere,ha bisogno di gnosi ed intelligenza almeno nella maggioranza dei suoi membri.Altrimenti degenera.

liberodipensare ha detto...

Ciao spartaco, tu pensi che io sia un massone, o comunque ne accetti le regole. Sbagli:

Comprendo la tua visione,liberodipensare,ma la mia è leggermente diversa.

Per me Gelli è un delinquente alla stregua di Berlusconi.

Avevo inserito un esempio (che di per se appare fuori dal contesto dialettico). A, B, C, D, stava ad esemplificare un semplice, virtuoso rapporto interno di una 'società civile'. Quello che comunemente è detto anche 'economia reale'.
Di contro, se A, B, C, D non producono niente di proprio allora si cade nel parassitismo sociale. Quello di Gelli, di Berlusconi, e di tutti i politici attuali (bancari compresi).

Il sistema Gelli vuole una dittatura e che gli altri, il popolo, rimanga ignorante...gli darei tanti di quei calci in culo che dalla Toscana lo manderei a Pontida.

liberodipensare ha detto...

@spartaco
per onestà intellettuale.
Si, forse sono un massone e muratore.
...e comunque nulla mi impedisce di dire che Gelli e Berlusconi sono delinquenti infiltrati,come lo era Craxi.

spartaco ha detto...

Caro liberodipensare,devo dire che il dialogo con te è piacevole, ed alla fine conveniamo su molte cose. Mi rimane solamente oscura l' espressione "comunque ne accetti le regole". Io sono un semplice osservatore e quindi noto che determinate realtà esistono e condizionano lo stato delle cose. Come puoi notare non ostracizzo le società segrete e neppure la massoneria. Questo perchè so che esse hanno funzioni importanti in determinati tempi storici. Hanno avuto importanza nel realizzare l'unione nazionale così come ne hanno avuta nell'organizzazione della resistenza all'occupazione nazista. Il non ostracizzarle non significa tuttavia approvarle, come non significa non avanzare dubbi o critiche. Le connessioni internazionali della massoneria possono essere un bene per i commerci e l'economia della nazione,ma possono divenire un cavallo di troia con cui un servizio di uno stato estero può controllare tutta la classe dirigente di una nazione, questo non è bene e magari accade sulla buonafede di tanti "fratelli". Non prender per vere queste ultime affermazioni,son solo ipotesi. Anche se il trapasso del fu Roberto Calvi,sotto un ponte di Londra, e non uno a caso fa intuire importanti cervelli stranieri dietro una delle vicende chiave della storia contemporanea.
Detto questo ti ringrazio per la tua onestà intellettuale.

Lucius ha detto...

Nadeszda ma te la conosci la storia o sai solo sparare a zero amenità? Nella nascita dell'italia unita, i savoia hanno usato i soldi del sud per far crescere il nord, perchè all'epoca era il contrario, il sud era ricco e florido e al nord c'erano solo i pastorelli con le pezze al culo.

Da quel momento in poi ogni introito è stato usato per il nord e il sud è stato praticamente abbandonato dai reali e così è rimasto fino ad oggi dove per il mezzoggiorno non si investe un euro che sia uno. Tale assenza dello stato ha fatto cresce mafia, camorra, andrangheta, etc. perchè quando lo stato è assente non ci si può aspettare altro.

Vai a studiare la storia italiana perfavore, te e tutti i leghisti che non hanno idea di cosa dicono.

liberodipensare ha detto...

spartaco, per comprendere quel che dico (che comunque non è importante) ti prego di leggere le tavole di "Ermete" : la tavole smeraldina e quella rubinia. Li trovi su internet facendo la ricerca con Google.
Un sincero saluto

ps. anche a me fa piacere dialogare con spartaco, persona colta e sensibile alle questioni sociali. Altri, se vogliono, possono partecipare allo scambio di opinioni.

liberodipensare ha detto...

@Lucius
perchè non fai presente all'amico "L'albero degli zoccoli" di Ermanno Olmi, ambientato nel bergamasco ?