sabato 5 novembre 2011

Berlusconi è finito, ma non il degrado della politica nostrana

Ci si interroga, anche nel mondo cattolico, sugli scenari del dopo Berlusconi.
Ma ancora più vitale è chiedersi come superare quella cappa di individualismo, localismo e allergia alle regole che ha trovato nell’uomo di Arcore e nel «berluscoleghismo» una perfetta incarnazione, ma che certo non è nata con Berlusconi e non si dissolverà magicamente senza di lui.
Che il ventennio perduto della Seconda Repubblica ci insegni almeno che il punto non è individuare nuovi condottieri cui affidare la tutela dei «valori non negoziabili». Poiché questi resteranno formule vuote, utili solo a legittimare giochi di potere, se non cominceremo insieme, credenti e non, un paziente lavoro culturale per coltivare il terreno su cui questi valori possono mettere radici.

Tratto da Popoli, webmagazine internazionale dei gesuiti


13 commenti:

lorenzo ha detto...

SPIDER T. Stai rompendo, ripeti sempre lo stesso ritornello, " A MORTE LO STREGONE !" e poi?
Proposte concrete: NULLA!

Mr. Tambourine ha detto...

Per me l'unica alternativa credibile è FABRIZIO FRIZZI.

www.ciclofrenia.it

alberto ha detto...

Tassa Patrimoniale EUROPEA. 5% per due anni sui capitali (immobili+c/c+titoli) superiori a 700.000 euro. Chi guadagna meno di 35.000 euro all'anno e ha persone a carico, deve guadagnare una cifra più alta; chi guadagna + di 75.000 euro deve guadagnare di meno. Va bene come proposta concreta.

Linea Gotica ha detto...

il problema è più sociale che politico. Serve un cambiamento sociale da parte degli italiani, dove il "furbo" non sia più visto in accezione positiva (siamo l'unico popolo al mondo credo), dove l'interesse Pubblico deve prevalere su quello privato. Sono i fondamenti di educazione civica che oggi mancano. La politica attuale è solo la logica conseguenza di una deriva sociale che guarda principalmente all'interesse privatistico, talvolta anche calpestando l'interesse pubblico. Un elevato numero di italiani non rappresentano una realtà sociale eticamente positiva.

iLManigoldo ha detto...

http://eccesatira.blogspot.com/2011/11/ogni-lasciata-e-persa.html

http://eccesatira.blogspot.com/2011/11/carpe-diem-quam-minimum-credula-postero.html

http://eccesatira.blogspot.com/2011/11/drammatiche-certezze.html

discinti saluti.

Roberto Russo ha detto...

Iniziamo a dare agli italiani piu diritto di tutte le persone che vengono da fuori,poi
Togliamo i privilegi alla casta adeguandoli con quelli degli altri stati,i zingari non devono piu prendere il vitalizio di 30 euro circa al giorno senza fare nulla troppo bello troppo comodo,poi poi li tv che vengano sovvenzionate autonomamente visto che non tutti gli italiani guardano la tv,ridurre il lavoro nero,tasse non uguali per tutti ma calcolate in base al reddito reale,un calciatore non puo pagare quanto un operaio,ecc ecc basta sprechi 19 Maserati fatte arrivare da la russa non erano indispensabili!!!! E poi basta sprechi dei politici e politica

pietro ricotti ha detto...

Due riflessioni veloci.
A me il mondo cattolico mi ha sempre fatto cagare, adesso se torna la dc ve ne accorgerete.......
Noemi letizia é solo una grandissima zoccola, seconda sola a sua madre che l' ha fatta prostituire x soldi.
Auguri moralisti, ne avete davvero bisogno.

lorenzo ha detto...

Perchè non proviamo a cambiare argomento? Oltre al "diavolo" Berlusconi, ci sono altri incapaci che fanno danni : ci siamo posti la domanda, per esempio,.... se il Sindaco anzichè dire ai genovesi che c' era "allerta 2" (che è il livello più alto) avesse utilizzato il termine "allerta rosso" forse la popolazione avrebbe percepito meglio il pericolo. Il rosso indica comunemente il livello più alto di pericolo, il 2 invece sembra indicare qualcosa di non troppo grave.
Cosa ne pensate?

pietro ricotti ha detto...

http://www.ilmeteo.it/

leggi lorenzo, leggi.

il problema è che abbiamo riempito tutti gli "uffici competenti" di "incompetenti o raccomandati",
I risultati vengono da soli

Aldus ha detto...

Intanto la farsa continua:
Casini, che ha un consenso elettorale microscopico detta quasi legge.
Se va Monti alla direzione più che stronzate non farà
ùLa sinistra di Bersani se ne guarda bene dal fare la riforma totale della Casta
E' tutto uno schifo ed una palude, ben sintetizzata da quel vermiciattolo di Casini: grande ammucchiata al governo con destra e sinistra e continua presa per il culo della gente comune.

alessio ha detto...

@linea gotica:

purtroppo penso che sia proprio il contrario! In italia è l'interesse pubblico che calpesta quello privato, e ne è la prova una pressione fiscale senza pari, il metodo inquisitorio con cui opera la GdF, il non voler ammettere che ci sono troppi privilegi e esuberi nel pubblico che VANNO TAGLIATI, il non volersi scollare dall'idea che PRIVATO=MALE PUBBLICO=BENE, senza rendersi conto che l'ultimo interesse dello stato sono i cittadini, che negli enti pubblici o comunque di controllo statale non esiste alcuna meritocrazia e tutte le nomine sono politiche.
Il dare la colpa alle brutte&cattive compagnie petrolofere se la benzina costa tanto, quando basta andare a Livigno (ITALIA) e rendersi conto che togliendo qualche tassa la verde sta a 1,0 E/lt.
Il non rendersi conto che l'università in italia NON funziona, e che sarebbe necessaria una profonda riforma, ma per l'amor di dio nessuno tocchi la scuola pubblica!

e ce ne sarebbero tante altre... ma continuiamo così.... fino a qui tutto bene.... fino a qui tutto bene....

neru ha detto...

@Roberto Russo
Quote: "Iniziamo a dare agli italiani piu diritto di tutte le persone che vengono da fuori"

Ti suggerisco di dare un'occhiata a costituzione, diritti fondamentali dell'uomo, ecc ecc e rivedere infine la tua frase.
Gli "italiani" non devono avere più diritti degli altri, solo gli stessi ;)
E' anche da questo che si inizia un processo di educazione sociale. TU (né io) non sei superiore né migliore di uno zingaro e viceversa.
Salut.

LNFAW ha detto...

http://lnfaw.blogspot.com/2011/11/seven-types-of-iphone-owners.html