martedì 13 dicembre 2011

Paniz (Pdl): con lo stipendio parlamentare mica si campa bene

Onorevole Maurizio Paniz, finalmente! «Finalmente che cosa?». 
Finalmente vi riducete - così pare, ma guai a giurarci - lo stipendio.
«Ma niente finalmente. Ormai lo stipendio ce lo stiamo riducendo da dieci anni».
E nessuno, a parte voi, se ne accorge? «Questo è il problema. L’informazione disinforma, i media fanno demagogia. Non sarebbe, finalmente, ora di smetterla?».
Lei quanto prende come deputato?
«Quando entrai in Parlamento, nel 2001, la busta paga era di 7.500 euro nette».
Ora è alla fame?
«Si è ridotta, a colpi di progressive riduzioni e per effetto del taglio per quelli che come me fanno altri lavori, a 2000 euro».
Ma lei è un ricco avvocato. 
«Io farei il parlamentare anche gratis, e sarei onorato di farlo. Gli altri prendono 3.600 euro. Sarebbero dei nababbi? Ma andiamo!».
Però ci sono anche 3000 euro per le spese di soggiorno a Roma, pure per chi è romano. Non è uno scandalo?
«Guardi che fra vitto e alloggio mica si campa bene, nella capitale, con questa somma».
E gli altri 3000 euro che dovrebbero essere utilizzati per pagare un collaboratore e invece molti deputati se li intascano?«Se lo metti in regola, 3000 euro per un collaboratore non bastano. All’estero, come dimostrano tutte le statistiche serie, i parlamentari guadagnano più di quelli italiani».
Quindi, quando la commissione Giovannini avrà fatto la media, si scoprirà che i vostri stipendi dovranno aumentare e non diminuire?«Può pure essere».
(fonte: il messaggero, 12 dicembre 2011)

[QUI PUOI LEGGERE GLI ALTRI POST SUI "LAMENTI DEI POVERI DEPUTATI". Dato che in molti continuano a raccontare falsità e bugie, qui il resoconto delle diverse voci dello stipendio parlamentare: Indennità parlamentare 5.246,97 euro, al netto della ritenuta fiscale (€ 3.719,00), della quota contributiva per l'assegno vitalizio (€ 1.006,51) e delle ritenute previdenziali (€ 784,14) e assistenziali (€ 526,66). Diaria, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma: 3.503,11euro.Rimborso per spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori: 3.690 euro. Spese di trasporto e spese di viaggio: I deputati usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale. Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, è previsto un rimborso spese trimestrale pari a 3.995,10 euro. Spese telefoniche: 3.098,74 euro l'anno per le spese telefoniche]

14 commenti:

Madoner ha detto...

No comment. sul commento. Ma non resisto. Peccato , che non ci siano ancora aree da bonificare a suon di zappa! Ma forse le miniere di carbone.....!!!!!!

GRrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr...........

Andrea ha detto...

Secondo me non dobbiamo porci il problema di quanto guadagnano, ma piuttosto su cosa fanno per guadagnare tanto. Visto come ci hanno amministrato (e non faccio una colpa all'ultimo governo, a quello prima o a questo corrente),io sarei per licenziarli tutti e ricominciare da capo. Non sottovaluterei nemmeno di capire come mai abbiamo bisogno di tanti sindacati, uno per fare l'interesse dei lavoratori non basta?

Lucio Mascarin ha detto...

Non è quanto guadagnano, ma i danni che fanno andando in Parlamento.I anni di lavoro hanno distrutto l'Italia diventando, questo è il vero danno. Poi il secondo aspetto è quanto sono tra i vari organi dello stato a vivere con la politica.Il senato americano è composto da 2 senatori per ogni stato (100 persone)!!I deputati americani non possono,durante il loro mandato,avere altri incarichi lavorativi (al massimo conferenze pagate per un massimo di 10000 dollari in un anno).Quindi, di cosa cavolo sta parlando Paniz?Poi l'apice lo raggiunge con la frase sui 3000 euro che no ti fanno campare bene a Roma...lascia stare le parolacce che questa testa vuota nemmeno merita, ma uno che Roma vive con 1400 euro al mese cosa fa?Si impicca?

lucio ha detto...

Sono penosi,la loro arroganza non ha limiti non si rendono conto che la gente quella comune non c'è la fa a campare,non arriva fine mese e l'Italia è fatta di gente comune,proporrei uno stipendio di 2000 euro mese per chi vuole dedicarsi alla poitica visto che lo fa per amor patrio e non per i suoi sporchi interessi.

Danillo ha detto...

Non andiamo a votare !!!!

Danillo ha detto...

NON ANDIAMO PIU' A VOTARE !!!!

LNFAW ha detto...

http://lnfaw.blogspot.com/2010/12/hierve-el-agua.html

Ginofelino ha detto...

io voglio sapere solo una cosa;
se lo stipendio è poco, perchè non se ne vanno' lasciassero perdere, tornassero a fare quello che facevano prima!
Credo che gioverebbe all'Italia e nessuno ne sentirebbe la mancanza.... mi fanno schifo tutti, nessuno escluso, loro i loro portaborse, e tutta l'ipocrisia che trasuda in ogni parola che dicono!

fabiodamiani ha detto...

rispondo a gino felino con un articolo che spiega bene perchè non tornaono a fare quello che era il loro mestiere... perchè sono mediocri.. sono finiti in politica proprio perchè il oro lavoro non lo sapevano fare
http://www.informarexresistere.fr/2011/12/13/la-difesa-del-vitalizio-rivela-una-elite-di-mediocri/#axzz1gE9ShXyP

Mr. Tambourine ha detto...

A Campo de' Fiori è pieno di parlamentari che chiedono l'elemosina. Aiutiamoli.

www.ciclofrenia.it

Osvaldo ha detto...

BRUCIATELO VIVO STO INUTILE ROTTAME

Pat ha detto...

Questo mentecatto mi ricorda la scritta che ho letto sui muri di Nova Milanese: "I soldi non fanno la felicità, figuriamoci la miseria!!!"

dani ha detto...

Certo poverino 3000 euro x vivere a Roma al mese sono pochi.... perché non chiede ai lavoratori che pagano affitti da capogiro per una stanza con uno stipendio da 1000 euro ,se va bene, come fanno???

prometeo56 ha detto...

ci vorrebbe una nuova marcia su Roma