lunedì 2 gennaio 2012

stangate e sacrifici anche per i deputati: rincara il caffè alla buvette, ora costa 80 centesimi


Dal primo gennaio 2012, come annunciato in pompa magna, arrivano i sacrifici e le stangate anche per i deputati.
Da oggi al bar di Montecitorio, la celebre buvette, il caffè non costerà più la metà del prezzo medio dei bar del centro di Roma, ma....udite, udite........80 centesimi (ottanta) di euro.
Il cornetto invece arriva a 90 centesimi.
L' "aumento vertiginoso", non più sostenbile per coloro i quali guadagnano poche decine di migliaia di euro al mese,  riguarda tutti i prodotti della buvette: il tramezzino sfiora i 2,5 euro, l'arancino da 1 euro ora costa 1,30.

3 commenti:

iLManigoldo ha detto...

“That’s one small step for man, one giant leap for mankind”...

http://ilmanigoldo.blogspot.com/2012/01/viaggio-allinterno-del-tunnel-gelmini.html


discinti saluti.

Kalsifer ha detto...

Mentre sempre più italiani devono fare sacrifici, mentre c'è gente che parla in TV a reti unificate dando la netta impressione di non avere la minima idea della reale situazione di questo Paese, certi politici italiani pensano a fare altre folli spese inutili.

Monta la protesta contro i caccia F35
"Costano troppo, il governo non li compri"

Mr. Tambourine ha detto...

Costa quanto la pasta alla mensa in Parlamento, ora, il caffè.

www.ciclofrenia.it