venerdì 24 febbraio 2012

Domani la sentenza Mills: Berlusconi prepara una dichiarazione a sorpresa in aula

Domani è annunciata la sentenza di primo grado per il processo Mills in cui l'ex premier Silvio Berlusconi è sotto accusa come corruzione di testimone. La pubblica accusa ha chiesto ben cinque anni di carcere. All'apparenza un rito inutile perchè fra poco l'intero procedimento andrà in prescrizione. Ma in realtà un apppuntamento carico di significati per quel che resta del futuro politico dell'uomo più potente d'Italia negli ultimi vent'anni. Infatti nel caso di condanna, una pesantissima condanna per corruzione, potrebbe esere scritta la parola fine sulla carriera di Silvio B. e, ad esempio, sulla sua aspirazione mai nascosta a sedere un giorno sulla sedia del Quirinale. Berlusconi non sarebbe più un innocente "perseguitato" dai pm come dice lui, ma un probabile colpevole che non si è fatto in tempo a condannare, come dicono i suoi detrattori. E colpevole di un reato gravissimo, come la corruzione, per un personaggio pubblico.
Per questo nel pieno della disperazione (politica) Silvio Berlusconi, nella cena del PDL ieri sera a casa di Angelo e Melania Rizzoli ha lasciato intendere che domani potrebbe presentarsi in tribunale e rilasciare una dichiarazione spontanea. Un ultimo coop de theatre...

5 commenti:

inpuntadicactus ha detto...

Se non conosci il francese o evitalo o nel dubbio almeno aiutati con una semplice ricerca su google, eviterai figure da quattro soldi... si dice "coup de theatre" e non "coop"... non e' inglese

Mons ha detto...

È un refuso, pirla. Guarda quello che c'è scritto anziché fare il puntiglioso per una lettera!

OliComand ha detto...

Uno sarebbe un refuso, due sono uno sbaglio. Se si scrivono cose giuste in modo sbagliato, si rimediano figure da quattro soldi e l'errore grammaticale fa passare in secondo piano la correttezza dell'informazione...

Arian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Arian ha detto...

Ma lo sai che sei proprio un'analfabeta?

1) I tuoi contenuti sono da sfygato : figurati se al "Berluskazzo" e ai suoi scagnozzi gli importa qualcosa di una condanna prescritta. Il Berluskazzo andrà a al Quirinale, con o senza l' approvazione tua e di tutti quelli come te, che invece di scendere in piazza a fare la rivoluzione preferiscono tenere il didietro seduto dietro una scrivania a clikkare su facebook. Eccola la vostra rivoluzione, buffoni!

2) Prima di pubblicare un articolo sul tuo blog e visto che dietro allo schermo del computer perdi delle giornate, assicurati che non ci siano ORRORI di ortografia e di sintassi. Altrimenti ti poni sullo stesso livello dei cafonazzi ignoranti che votano il Berluska

Che gente e che paese di m.... !