venerdì 24 febbraio 2012

Gelmini, Carfagna e Meloni festeggiano: Habemus Vitalizio!!

Mara Carfagna, Mariastella Gelmini, Giorgia Meloni, Massimo Donadi... festeggiano! E non solo loro. Hanno scoperto infatti di aver ottenuto il tanto sospirato vitalizio, la paghetta (si fa per dire paghetta..) a vita anche se non fai niente.
E soprattutto l'hanno ottenuto in maniera imprevista. Infatti dopo la riforma del 2007 per arrivare alla pensione bisogna sedere sulle poltrone di Montecitorio per due anni sei mesi e un giorno (prima bastavano 24 ore...), ma per avere il vitalizio vecchio stile (cioè più ricco, perchè antecedente al passaggio al regime contributivo) bisognava aver cumulato cinque anni prima della nuova riforma che scatta a gennaio 2012.
Ecco però che viene fuori che questi cinque anni possono anche non essere stati consecutivi! Quindi chi ha accumulato come prima esperienza parlamentare i due anni del governo Prodi dal 2006 al 2008 per poi "subire" la pausa elettorale  ora festeggia. E lo fa all'ultimo minuto utile prima del cambio di regime pensionistico...
E' il caso di Maria Stella Gelmini, Mara Carfagna, Massimo Donadi, Giorgia Meloni che hanno scoperto che non dovranno più lavorare per vivere. Meno male, eravamo in pensiero!

5 commenti:

CosmicMummy ha detto...

il bello è che la signora Gelmini anni fa si è permessa di dire che le donne che restano a casa in maternità sono delle privilegiate... come si dice, la faccia come il c**o...

magnum ha detto...

HANNO PREVARICATO TUTTO,COMPRESO I DIRITTI ACQUISITI DEI LAVORATORI E NON SONO CAPACI DI TOGLIERE QUESTI PRIVILEGI ODIOSI.....VERGOGNA....!!!

Marco ha detto...

i primi parassiti...
Rischiamo volontariamente per la libertà o ci porteranno via tutto contro la nostra volontà.

AntoArge ha detto...

Bè già che ci siamo...sarebbe stato interessante sapere l'ammontare della paghetta. AntoArge

stageman ha detto...

ma che novità , x 40 anni le poltrone + comode sono quelle dei parlamentari non solo perchè sono foderate di soldoni ma anche x la convenienza che ne consegue anche se non hanno prodotto nulla di utile al popolo che ha a sua volta eletto .
Ci si dimentica del fatto che in certi paesi il politico è una mansione temporanea al servizio del paese e neanche tanto ben remunerata o con gran privilegi a seconda del posto , c'è una cosa che manca in italia ed è l'etica , umanamente dovrebbe stare dappertutto ma in certe mansioni è fondamentale !