mercoledì 14 marzo 2012

Parlamentari ed ex-parlamentari: sei deputati siciliani fanno ricorso per avere il doppio incredibile stipendio!

Credete che non sia possibile in Italia sommare uno stipendio (ricchissimo) a una pensione (altrettanto ricca)!?
Sbagliate! Se appartenete alla Casta potete!
A maggior ragione se vivete in una regione a "statuto speciale". E' il caso di tredici deputati siciliani che insieme allo stipendio da parlamentari prendevano anche il vitalizio da ex membri del parlamentino regionale siciliano. Una norma ad hoc che gli permetteva di essere contemporaneamente parlamentari ed ex parlamentari per lo Stato Italiano.
Con il minimo sindacale di buon senso, nel gennaio 2011 questa possibilità è stata cancellata. Ma sei di questi personaggi hanno fatto ricorso alla Corte dei Conti per riavere accesso al cumulo dei due benefici!
Ecco i nomi:
Calogero Mannino (gruppo misto),  Giuseppe Firrarello (Pdl), Vladimiro Crisafulli (pd), Salvo Fleres (forza del Sud), Sebastiano Burgaretta (pdl), Alessandro Pagano (pdl)...



5 commenti:

CosmicMummy ha detto...

e pensare che quando ero specializzanda dovevo firmare una dichiarazione in cui mi impegnavo a non avere altro reddito oltre la mia borsa di studio di ben 6700 euro l'anno.

bten135 ha detto...

nice

Marionero45 ha detto...

tanti dei nostri politici sono la vergogna dell'Italia.

massimo ha detto...

Sempre più convinto di votare il
M5S i quali nel loro programma hanno il taglio di tutti ibenefici della casta!
E' ora di finirla!

Gabriele Matarazzo ha detto...

INCREDIBILE ! Succede tutto in Sicilia. Un'ingordigia che sembra un furto legalizzato, vergognoso. Ma questo nobile sentimento, LA VERGOGNA, SI FARA' STRADA UN BEL GIORNO??? INTANTO GLI ONESTI SI DICHIARANO IMBECILLI PERCHE' ASSISTONO IMBELLI A QUESTI FATTI!!!