venerdì 13 aprile 2012

I conti di "The family": Bossi ci pagava il dentista e il Trota le cartelle di Equitalia

Svelato il contenuto della famigerata cartella "The Family". E i dettagli che emergono aggiungono nuovi elementi allo scandalo Lega, a quell'impasto di spreco e uso di denaro pubblico per fini personali in cui si è cacciata la famiglia Bossi.
Pescando a caso dai documenti ritrovati nella cartella dell'ex tesoriere Belsito si viene a sapere che il partito pagava: il dentista di Bossi, 1500 euro; le multe del Trota, capace di prenderne tre di file in due giorni, che poi diventavano cartelle esattoriali di Equitalia, circa 1000 euro; le polizze assicurative della moglie di Bossi, la signora Manuela, per la casa di Gemonio: 800 euro. Un intervento chirurgico per un altro figlio di Bossi. Più tutta una serie di versamenti e bonifici a conti intestati ai diversi membri della "Family".
Piccole spese, si direbbe. Ed è vero. Ma danno ancor più  l'idea del modo in cui i Bossi gestivano il partito e la cassa del partito: un bancomat personale da cui prelevare soldi per ogni occasione, anche le più piccole.
E comunque, resta che le dimensioni dello scandalo Lega sono assai più ampie. Come detto nei giorni scorsi, i soldi pubblici dei rimborsi elettorali hanno foraggiato spese enormi: centinaia di migliaia di euro per ristrutturare e acquistare case, comprare Porsche e Bmw, fare investimenti, comprare titoli, consentire al Trota di fare la bella vita, tra viaggi festini e soggiorni in alberghi di lusso.
Il tutto, per i Bossi, rientrava perfettamente nella normalità.      

7 commenti:

fracatz ha detto...

ma non ci avevi già detto tempo fa che la casta degli onorevoli ha un'assistenza medica integrativa con polizza privata che li rimborsa di tutte le spese affrontate per loro e per i loro familiari?
Che necessità allora di rubare al partito???

maudit 66 ha detto...

"Che necessità allora di rubare al partito???"

Per tenersi allenati ...NO !

Serafino ha detto...

Non è un rubare al partito, ma è il partito che truffa il popolo. Il trota ha sempre pensato di prendere ciò che è suo. Lui ha sempre creduto di essere nel giusto vedendo il padre.
Ma siamo seri, castelli ministro alla giustizia, la pivetti presidente di una camera, ecc..e questa rosy vice. Ma siamo seri.
Quanto siamo caduti in basso. E questo bossi ministro al welfare e maroni ministro degli interni..potrei continuare.
Che popolo di coglioni che siamo noi italiani

fracatz ha detto...

A serafì, ma che fai, provochi?
pe' fortuna che Beppe mo' je vo' fà ricacà tutto a sti gran ladroni.
Solo a chiacchiere però, perchè er bobbolo mica se informa qui su internette, er bobbolo guarda la tv e vota, guarda i suoi idoli e li vota e per nun sbajà quarche vorta vota per quell'antri, quelli dell'opposizione, magari turandose er naso
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=CZtE05T5p6k

padegug ha detto...

Mi dispiace per i militanti della lega - ne conosco qualcuno anche di origini meridionali - che avevano creduto in questi profeti ladroni. Fulgido esempio dell'italica immoralità in cui versano tutte le istituzioni, politiche e non.

Kalsifer ha detto...

Ora una strategia difensiva di fronte alla Opinione Pubblica potrebbe essere quella di confondere le acque. Ognuno dice la sua, ci si accusa a vicenda e si fa in modo che la gente non sappia più a chi credere, piantando tanti "semini del dubbio". Almeno fino a quando tutta la questione cadrà nel dimenticatoio.
E in Italia purtroppo non ci vuole molto tempo...

Ah, giusto per la cronaca: in queste ore il Gazebo del Presidio di Gaetano Ferrieri è stato smontato e portato via dai Vigili Urbani. E' questa l'italia che volete, Italiani?

Pinuccio, marittimo, leghista romano disadattato ha detto...

Kalsifer, non esiste una opinione pubblica ma la "Opinione" che le televisioni e giornali vogliono che sia quella "Pubblica".
Lo scrive fracatz :.."perchè er bobbolo mica se informa qui su internette, er bobbolo guarda la tv e vota"..

Ho inviato al dux padano una giacca da vigile dell' urbe dietro è scritto "vigile urbano- Roma Capitale" lo difenderà dal freddo ed ho pensato ad dargli lavoro , se mai perdesse il suo: gli ho inviato un completo da centurione romano cosi potrà farsi fotografare in piazza duomo a milano con turisti giapponesi..tanto non lo riconoscerebbero mai. Ditemi se non gli voglio bene.