giovedì 5 aprile 2012

Le fondazioni bancarie? Enti benefici, niente Imu

Le fondazioni bancarie non pagheranno l’Imu, la tassa sugli immobili. Lo hanno deciso le Commissioni Bilancio e Finanze del Senato, che hanno bocciato un emendamento al dl fiscale.
Le Commissioni hanno votato in conformità alle indicazioni del governo. L’esecutivo aveva espresso parere contrario all’emendamento con una motivazione che ha dell’incredibile: "Le fondazioni sono associazioni benefiche".
Per il governo Monti le fondazioni bancarie sono enti di beneficenza. Un po’ come le varie Onlus sparse nel Paese, da quelle che assistono i disabili a quelle che portano un pasto caldo agli anziani. Le fondazioni bancarie fanno beneficenza, quindi. E per loro niente Imu: esenzione totale.
Peccato però che in Italia, a differenza degli altri paese, la proprietà delle banche stia quasi tutta nelle mani delle fondazioni bancarie. Proprio così. Altro che beneficenza! Per altro c'è da dierc che solo una minima parte delle attività di queste fondazioni si risolve in opere filantropiche o in sostegno alla cultura, ecc. Le fondazioni bancarie perlopiù fanno affari.
Esentate dal pagamento dell'Imu, però. Che resterà invece a carico di tutti i cittadini. Persino ai proprietari di pollai. Questa sì che è equità.

3 commenti:

eFY ha detto...

ovvio!

APOLITICO ha detto...

Monti.........come tutti i suoi precedenti che lo hanno messo lì a fare il lavoro sporco come dice lui.....sta deludendo! Bisognerebbe chiedergli la sua EQUITA' dove la trova in questo bel DL che ha fatto approvare!
E la sua SOBRIETA' nel gestire i soldi pubblici dov'è?
Io mi auguro solo che tutti questi pezzi di M... crepino al più presto! ma purtroppo questi ci faranno crepare loro a noi se non ci svegliamo!!!! SVEGLIAMOCI E NON ANDIAMO PIù A VOTARE! FORSE CAPISCONO CHE CI HANNO ROTTO I COGLIONI!!!

lionbt ha detto...

"gli italiani sono con me" pezzo di merda i banchieri italiani sono con te, non i cittadini.