giovedì 12 aprile 2012

Nuovo Record del Debito italiano! A che servono i "sacrifici" di Monti!!?

Sacrifici, sacrifici, sacrifici. E' il mantra del governo Monti che mette le mani nelle tasche e sul lavoro degli italiani nel nome del debito pubblico da "abbattere" ad ogni costo. Il tutto con un consenso quasi bipartisan di partiti e giornali.
Eppure c'è una notizia che quasi tutti i media hanno omesso o volutamente sottovalutato. Secondo il bollettino ufficiale della Banca D'Italia il debito pubblico italiano a gennaio di quest'anno ha toccato una vetta record: 1935 miliardi di euro, in rialzo di ben 38 miliardi di euro rispetto al mese precedente (dicembre 2011).
In questa cifra vanno certo considerati i trasferimenti del Tesoro verso la Banca D'Italia, come avviene sempre a gennaio, ma anche un importante incremento del fabbisogno primario mensile, arrivato a 4 miliardi di euro.
Un miliardo e mezzo di euro in più rispetto al deficit di gennaio dell'anno scorso! Un incremento dovuto principalmente a tre fattori: la depressione economica favorita dalle politiche di sacrifici imposti ai ceti popolari (che così non spendono), l'incremento delle spese per gli interessi e soprattutto i trasferimenti del governo al cosiddetto "fondo europeo di stabilità". Quello stesso fondo europeo che tramite la BCE ha regalato alle banche mille miliardi di euro (!) all'incredibile tasso agevolato dell'1%.
Le stesse banche, in difficoltà, non immettono nemmeno questi soldi nell'economia reale, ma li investono ad esempio in titoli di Stato, guadagnandoci vari punti percentuali di interesse senza rischiare assolutamente nulla. Lo spread scende, ma l'economia stagna. Una pura speculazione...
Capito dove finiscono i nostri sacrifici...!!?


4 commenti:

Serafino ha detto...

Se non si ritorna subito alla lira le cose precipiteranno mese dopo mese, fino al collasso completo dell' economia reale.
A meno che la BCE non si decida a dare fondi agli stati sovrani, senza intermediari sanguisuga. Ma si sa, è una utopia.
A meno che, a pensarci bene, venga rifatta la bce.
Quello che mi fa incazzare è che questo monti si stato fatto senatore a vita. E il colmo!

fracatz ha detto...

qui bisognerà assumere un buon contabile e licenzia tutti, compresi gli onorevoli.
Tartagniiiiiiiiiiiiiiiiiii

Andrea ha detto...

Il piano che stanno attuando ha il fine di fare sì che gli italioti siano disposti a lavorare con stipendi e ritmi da cinesi.
Per cui paura per accettare sacrifici, riforma del lavoro con possibilità di licenziare liberamente e mano libera alle banche per strangolare chi i soldi non ce li ha.
Aggiungiamo un pizzico di guerra economica da parte della Germania, a cui fanno tirare i cordoni della borsa ed il gioco è fatto!

TS_ENI ha detto...

fallire subito.
tanto o falliamo adesso, o falliremo tra 2 anni dopo aver cavato il sangue.