venerdì 27 luglio 2012

Le dieci (scomode) domande a Beppe Grillo dal movimento 6 stelle


Perché non esiste con voi nessun tipo di dialogo e contradditorio, nemmeno in rete?”. Inizia così il decalogo che Cento in Movimento rivolge a Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, fondatore assieme al blogger genovese del progetto politico Cinque Stelle.
Il gruppo di ex grillini era stato defenestrato dal proprio leader a marzo. Si era quindi riorganizzato, a causa della diffida legale a utilizzare nome e marchio “certificati”, con un nuovo nome – “Cento in Movimento” – e un nuovo simbolo, con sei stelle, una in più di prima, quella della coerenza (vai all’articolo).
Ora i reprobi a sei stelle si vogliono togliere qualche sassolino dalla scarpa. O quantomeno cercare di capire perché il loro cammino insieme a Grillo è stato bruscamente interrotto. Lo dicono chiaramente in calce alle dieci domande che pongono sia a Beppe Grillo che al suo mentore, Gianroberto Casaleggio, la mente che disegna le strategie politiche all’interno del Movimento: “non siamo una lista “civetta” – scrivono – che vuole approfittare del momento, come faranno in tanti o peggio, ispirati da meri obiettivi di interesse personale per creare chissà cosa”. Ma si tratta, invece, di “cittadini ed attivisti del MoVimento 5 Stelle, diffidati quattro mesi fa da Beppe Grillo, all’uso del simbolo ed ancora oggi non ne conosciamo il motivo”.
1. Perchè non esiste con voi nessun tipo di diaologo e contradditorio, nemmeno in rete?

2. Chi sono le persone che formano lo "Staff", come vengono scelte e chi le gestisce?

3. Come mai il Portale non è ancora attivo?

4. Che rapporti, oltre a quelli personali, lega Grillo alla Casaleggio & Associati?

5. Come e da chi vengono decisi i post e le espulsioni?

6. Perchè gli stranieri legalmente sul suolo italiano non possono iscriversi al M5S?

7. Come pensate di scegliere le persone da candidare alle prossime elezioni politiché? Con quali strumenti?

8. Come verrà redatto il programma nazionale del M5S? Da Chi? Quando?

9. Come pensate di spegenere le derive a volte violente di alcuni che scambiano la rete per un ring?

10. Ed infine ... si va o no alle elezioni del 2013?

fonte:
http://www.centoinmovimento.it/content/le-10-domande-grillo-e-casaleggio

12 commenti:

Lastwhitelf ha detto...

Come fai a dire "non siamo una lista civetta" con quel simbolo?

Questi signori non meritano risposta. E per fortuna spariranno dal panorama politico.

Beppe ha detto...

Ecco bravo, giusto ragionamento da grillino! Ci fanno una domanda e noi col cavolo che rispondiamo! Siamo il rinnovamento noi, eh!

Michele ha detto...

Wow che domandone. Siete proprio dei bricconcelli

Francesco Manenti ha detto...

le domande non saranno "domandone" ma secondo me sono interessanti per chiarire le idee a chi vede di buon occhio grillo e il movimento 5 stelle ma vuole piena chiarezza sulla gestione

Zanna ha detto...

Io sono del Movimento 5 stelle, e mi sembrano tutte quante domande legittime... che abbiamo già fatto e che ci siamo fatti (fra di noi). Sicuramente non sono domande "vuote", o "provocatorie", e abbisognano di una risposta.
Ma non serve fare polemiche inutili per questo: chiunque è dentro il Movimento sa che non c'è uno storico a cui affidarsi, una generazione precedente a cui chiedere le cose, o un "saggio" che dispensa informazioni dalla mattina alla sera. Siamo in continua evoluzione, perchè siamo appena nati, siamo i primi a fare tutto, il Movimento non esisteva prima, ogni giorno c'è una cosa nuova, e ogni volta è tutto da decidere, organizzare, e portare avanti. Quindi se viene fuori una domanda, specie se dal di dentro, non è credo per minare il Movimento, ma è per continuare e contribuire a fare il lavoro che stiamo facendo. Per ogni cosa, ovviamente, ci vuole il suo tempo. Ben vengano le domande dei 6 stelle, quindi. Niente di più normale...

fracatz ha detto...

cazzo di domande sono?
l'unica domanda da fare è se il movimento si schiera a favore degli under 70.000 o contro!
Il partito degli under 70.0000

Luca ha detto...

Fracatz scusa se mi permetto mai il tuo SPAM ha rotto le palle, in ogni post c'è sempre almeno un tuo commento sempre dello stesso tenore e con il link del tuo sito in bella mostra, non fai ridere nessuno, disturbi solamente.

Comunque ti auguro un giorno di essere fra gli over 70.000 ... calci in culo però.

Desmet va.

fracatz ha detto...

Luca, scusa se ti disturba, ma ho deciso di intraprendere questa crociata, perchè il bobbolo ha bisogno di essere erudito e c'è gente che non sa in quale partito collocarsi, perchè nessuno gli spiega che le ideologie (mai esistite qui in taja) sono morte e si tratta solo di lotta di classe.
In definitiva, ci sono dei morti di fame che votano berlusca o il bersa credendo che quelli si occupino dei loro guai
Il partito degli under 70.0000

marco fumetto ha detto...

Luca, scusami, ma che noia ti da il partito degli under 70.000? A me l'idea piace, forse è utopica e forse no, ma perché non sognare, visto il degenere squallore della società italiana?

Danx ha detto...

Praticamente è una setta tipo scientology o i testimoni, chiusi nel loro guscio, non accettano critiche..si sentono i migliori..

ProvaChat ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Walter ha detto...

Chiunque segua un po´ il Movimento a 5 stelle sa benissimo rispondere a queste domande da solo. Non ci sono segreti solo la volontá di confondere da parte di chi fa queste domande.