sabato 13 agosto 2011

Ecco le presunte 50.000 poltrone che il governo si appresta a tagliare: i soliti bugiardi.

Ridicolo, patetico e falso il capitolo sui tagli ai costi della politica nel decreto varato ieri in consiglio dei ministri. Altri 45 miliardi di euro che verranno fuori ancora una volta dalle tasche degli italiani, con nuove tasse, licenziamenti, tagli ai servizi, alla spesa sociale, tagli agli stipendi e alle pensioni.
Chiuderanno scuole, ospedali, mense, asili nido, trasporti locali, uffici pubblici.
Chiuderanno l'Italia.
Per loro però la pacchia continua, sebbene ammantata dietro un velo di falsità e demagogia.
Ci dicono che d'ora in poi viaggieranno a spese dello stato solo in "classe economica": peccato che i viaggi gratis di cui possono beneficiare i parlamentari sono unicamente i voli nazionali, sui quali da anni è stata abolita la "business class" (per andare all'estero in business class continueranno a utilizzare il vecchio trucco delle millemiglia di cui avevo parlato qui qualche settimana fa: http://isegretidellacasta.blogspot.com/2011/07/non-solo-per-loro-come-far-viaggiare.html) .
Il messaggio più patetico è del grondasangue Berlusconi che ha avuto la faccia tosta di raccontare a reti unificate la bugia più mastodontica: "abbiamo tagliato 50.000 poltrone".
Se andiamo a vedere nel dettaglio di cosa parliamo, ci accorgiamo che più che poltrone si tratta degli sgabelli. Gli sgabelli più infimi e insignificanti, non certo le loro poltrone.
Nel decreto di parlare dell'azzeramento di 1500 comuni con meno di 1000 abitanti, comuni nei quali decine di migliaia di consiglieri comunali incassano con i gettoni di presenza dai 9 (nove) ai diciotto (diciotto!) euro al mese, a seconda del numero di sedute consiliari.
Il totale del risparmio per lo stato sarà quindi di 300.000 euro al mese, briciole che il Silvio Berlusconi che guadagna 40.897.004 euro potrebbe tranquillamente regalare allo stato per fermare l'emorragia di sangue che gronda dal suo cuore.
Sulle province il discorso è diverso: da sempre luogo di prepensionamento per i politici nostrani , ogni parlamentare combatterà strenuamente per difendere il proprio feudo provinciale.
Con una maggioranza risicata alla Camera, quante delle province annunciate realmente scompariranno?
Non credo che arriveranno a cancellare nemmeno una dozzina, quasi tutte al sud dove il ceto politico meridionale si accontenta di poco. Un mutuo sulla casa pagato, può anche bastare.

S. T.

90 commenti:

Rosanna ha detto...

condivido totalmente.quando ieri ho sentito che i tagli "alla politica" sarebbero stati questi...ho pensato: "non smettono mai di credere che siamo scemi". Veri tagli alla politica, quella dei grossi privilegi, non ce n'è neppure uno!! Bastaaaa!:(

Controvento ha detto...

per risparmiare un sacco di soldi basterebbe togliere i finanziamenti pubblici ai partiti che ci rubano miliardi di euro per deturparci le città...ah già mi i partiti sono loro, e loro sono intoccabili!!

Archimandrita ha detto...

http://paroladarchimandrita.blogspot.com/

BLOG-ideaLe ha detto...

condivido,ma perchè nessuno si muove?come si può fermare questo scandalo?dobbiamo fare la rivoluzione,creare casini,disordini?!è poi chi?i disoccupati..perchè a tutti gli altri cosa importa?

pippo ha detto...

porca vacca non dico altro

L'intruso ha detto...

E vai coi tagli...

Le Notizie del futuro già lo avevano anticipato...

solo su http://notiziedelfuturo.blogspot.com

lil.ghirardelli ha detto...

Che schifo, come al solito promettono aria fritta, qui ci vogliono misure drastiche! Dobbiamo far sentire il nostro disappunto, dobbiamo protestare.

MBook ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MBook ha detto...

Capisco che buona parte della popolazione italiana (e non solo) è facile preda della manipolazione mediatica (Berlusconi insegna)ma lei ha abusato e continua ad abusare di questa fragilità. Lei si è presentato sotto false spoglie e continua ad indossare le vesti del (presunto e disarmato) Vendicatore del popolo. Lei è tale e quale ai politici nostrani e merita eguale giudizio. Vergogna.

marco ha detto...

Scusate noto che ci si lamenta della situazione ma non si fa nulla per provare almeno a cambiare le cose.Se andate su presidiomontecitorio.it, scoprirete che c'e' un signore Gaetano Ferrieri che con alcuni amici sta facendo lo sciopero della fame contro questo schifo politico e che chiede agli italiani di scendere in piazza con lui a Montecitorio per far sentire la propria voce.C'e' un programma interessante programma che potete leggere sul sito dove potete firmare una petizione apposita.Dobbiamo fare come in Islanda dove il popolo ha fatto dimettere il governo e parlamento e sta riscrivendo la costituzione tramite appositi comitati popolari e dove si sta selezionando una nuove classe politica...Sono presenti anche su Facebook.Grazie per la Vs. gentile attenzione.

Kalsifer ha detto...

Qualcuno ha detto che il Popolo Italiano ha il Governo che si merita: ebbene io non sono d'accordo.
Fuori dal Parlamento c'è una persona che sta facendo lo sciopero della Fame da mesi per ottenere la riduzione dei privilegi dei Parlamentare Italiani, ma i Media su questa vicenda tacciono.
Purtroppo, fintanto che si continuerà a litigare e a coprire di insulti la Classe Politica, non si otterrà mai nulla di concreto. E non sarà di certo una Rivoluzione armata a sistemare le cose, perchè non si farà altro che dare a questa gente dei pretesti per fare Leggi ancora più restrittive e limitanti della libertà personale.
Servono vie Pacifiche.
E' stata indetta una Petizione On Line per ottenere la riduzione di tutti questi Privilegi e io la porto all'attenzione di chi ancora non la conoscesse. Ora sta alla Coscienza di chi la legge.
http://www.petizionionline.it/petizione/presidio-ad-oltranza-davanti-a-palazzo-montecitorio/4267

ben ha detto...

ragazzi ma siamo capaci di andare a roma e rompergli il culo come fanno i francesi , non se ne puo' piu' di questi bastardi ,stanno rovinando l' italia

FIND ME ha detto...

VERGOGNA NON SI SONO TOLTI NEPPURE UN PRIVILEGIO!!!!!!

MetS ha detto...

Su Facebook raggiungi a malapena i 373mila utenti, sul blog scarseggi a 7.5k. Ma sei proprio sicuro di avere dalla tua parte li Italiani.
Italiani che saranno anche poveri ma non certo stupidi. Finitela di farvi imbrogliare da questo sedicente precario.
Via sta imbrogliando tutti!

PiccolaStellaSenzaCielo ha detto...

@Mbook:Veramente chi fa molti abusi sono i politi.A noi Italiani ci tolgono il pane dai i denti in pochi minuti..mentre loro fanno tranquillamente la bella vita!!"L'Italia è solida"..si vede solo al Senato e basta!!Spider truman NON sarà quello che si aspettava..ma non sta abusando di nulla..scrive come fanno tutti..oki magari cose chi sapevano..ma che importa!!

iLManigoldo ha detto...

Bisogna leggere tra le righe della manovra per capirne il senso ultimo..

http://eccesatira.blogspot.com/2011/08/lacrime-di-coccodrillo.html


discinti saluti.

Aldus ha detto...

E' certa una cosa: l'Italia come Stato è alla sua fine. Si spaccherà in mille pezzi, tornerà come nel '700, e ciascuno andrà avanti con l'unica arte che il popolo ignorante abbia acquisito negli ultimi 50 anni: l'arte tutta italiana di "arrangiarsi". Molti scapperanno all'estero e diverranno cittadini di quei paesi, altri reagiranno costituendo dei territori franchi difesi con le armi dai "serbi" di Roma o di >Milano o di Torino o di Bologna eccetera. Vi saranno rivolte armate e nuove bande partigiane sugli Appennini e le Alpi. Tanto nato o ONU o chi altri non sapranno fare nulla di nulla se non venire in Italia e piazzarsi qui e là . Così, divenuta l'Italia una specie di Afghanistan con aerei di Russia o dei paesi tipo Iran e altri che lanceranno dal cielo armi e casse di viveri e vestiario per sostenere la Resistenza ed i partigiani contro USA e NATO, alla fine torneremo ai vecchi stati secolari ed al particolarismo degli antichi italiani, che così sono andati avanti per secoli e secoli. La Casta distruggerà l'Italia con il suo famelico saccheggiarla e l'Italia si spaccherà per sempre. E magari si vivrà molto meglio così , alla giornata, che a morire d'inedia sotto il peso della Casta.

Marti ha detto...

Hei il mio commento è stato cancellato..grazie, molto onesto..sei il primo a criticare ed il primo a censurare i commenti!! Bravo S.T.

Paolo ha detto...

SI LAVORA E SI PRODUCE ORMAI SOLO PER INDEBITARSI. BUON FERRAGOSTO- PAOLO

NON ha piu senso il lavoro e la produzione dal momento che i soldi si fanno speculando sui differenziali tra gioco al ribasso e gioco al rialzo in borsa per estrarre valore che poi diviene moneta per merito delle imposizioni della Privatissima Banca Europea , che e' il Pivot che decide chi deve pagare imponendo ai governi di trasformare in moneta il deficit prodotto dal gioco in borsa. In vero, il mercato azionario e divenuto un gioco al massacro , perche' i soldi guadagnati da sofisticati calcoli matematici delle probabilita di profitto che si svolgono nel quadro della globalizzazione della economia vengono estratti dai paesi sviluppati, ora in crisi di capacita di innovazione e di cambiamento, per essere riversati sullo sfruttamento del lavoro a basso costo dei paesi industrialmente emergenti. Cosi si importa poverta' e si elargisce ricchezza in questo mondo privo di ogni possibile controllo di una economia virtuale elettronica come quella borsistica , i cui danni vengono pagari forzosamente dai lavoratori e produttori , a cui credo non convenga piu lavorare ne produrre solo per indebitarsi. Paolo Manzelli

Aldus ha detto...

E poi, e poi, la GIUSTA, SACROSANTA, ESATTISSIMA indignazione che leggo qui, esprime una rabbia tanto grande che prima o poi qualcosa accadrà. Molti qui leggo che si chiedono perché non sia già iniziata una rivolta o una sollevazione almeno pacifica e democratica che riempia piazze strade d'Italia, almeno come in Tunisia. Il fatto è che manca solo l'organizzazione, quel qualcosa che dà il là. Manca ancora l'irrompere per le strade della giusta quantità di persone, in una città importante, in modo da fare accendere i riflettori sulla gente che si ribella a questo potere della Casta. Potrebbero iniziare gli studenti delle Università, ma non quelli schiavi di questo o quel partito della Casta, ma quelli che hanno il genio , la fantasia ed il coraggio, di sapere di non avere bisogno delle imbeccate di nessuno per manifestarsi in nome del cambiamento a 360° gradi.

andreacamporese ha detto...

Al di là di chi scrive cosa, io sono perfettamente d'accordo: ci vuole la Rivoluzione. Pacifica, ben inteso, ma bisogna far sentire la voce del popolo. A Roma continuano a fare quello che vogliono perchè nessuno protesta. Se riempissimo le piazze come in Spagna e Grecia, forse qualche cosa la modificherebbero. Ma, come ho già avuto modo di ribadire, forse non stiamo ancora troppo male per manifestare.
Saluti

andreacamporese.blogspot.com

Aldus ha detto...

Una volta c'era il buon vecchio Capanna, che sapeva parlare ai ragazzi. Capanna dove sei finito? Anche tu integrato nella Casta, oppure sei morto? Se non ti sei venduto hai ancora la possibilità di fare qualcosa e di essere coerente coi diritti del popolo, questa volta non c'è più il comunismo ma il diritto del Popolo resta sempre.

MBook ha detto...

@Aldus, @Andreacamporese: ormai è solo una questione di tempo. Ci sono solo due vie. Aspettare e farci depredare fino all'osso con il placet dei governanti di turno oppure rivolarci contro. La strada maestra è quella intrapresa dall'Islanda.

Aldus ha detto...

Si può cominciare studiandosi pacificamente i testi sull'inizio della organizzazione della Rivoluzione Francese a partire dalla Gironda. Le idee di Danton non erano sbagliate e neppure quelle di Robespierre o Saint Just. Se togliamo il sangue e le violenze fisiche, allora quei momenti possono ancora essere studiati e applicati. Ad esempio creare una grande Convenzione e un Comitato di Salute Pubblica democratico.

Aldus ha detto...

Va bene, MBook, va bene anche l'Islanda. Basta che si cominci a fare qualcosa.Ma è quel "là" particolare, quella scintilla specifica, quella notevole "cosa" che di colpo comunica il fuoco alle polveri, quell'iniziare concreto, che ancora manca...

TITTY ha detto...

FACILE PORTASSERO LA LORO PAGA SIMILE A QUELLA DI POLITICI EUROPEI E TAGLIASSERO I RIMBORSI SPESA ECC SAI KE RISPARMIO A 8 ZERI ANNUI

MBook ha detto...

@Aldus: la scintilla si accenderà quando le banche inizieranno a fallire e altre a bloccare i c/c, ad erogare i soldi dei clienti con limitazioni giornaliere.

MBook ha detto...

Blocco dei c/c
Erogazione del denaro limitata
Fallimento piccole banche
Paventato fallimento grandi banche
Richiesta aiuto a BCE per salvataggio banche
La BCE accetta di salvare le grandi banche a patto che i debiti delle banche vengano "spalmati" sui cittadini.
Arrivati a questo punto il popolo dell'Islanda si è ribellato e ha mandato letteralmente a quel paese Governo, Politici, BCE e Costituzione. ALT CTRL CANC. Si ricomincia da capo.

Matteo detto Uomo Panda ha detto...

Quante menzogne dovremo assorbire prima di esplodere... La gente un po alla volta o si rassegna o va di testa, presto ci potrebbe essere una guerra dei poveracci nel nostro paese come in Grecia e altri paesi...

Lucius ha detto...

Se volete davvero fermate questa emorragia facciamo qualcosa di concreto cominciando ad appoggiare l'unico movimento che non prende soldi dalla gente e vuole ripulire il parlamento dalla casta: il movimento 5 stelle. Altrimenti ci continueranno a mangiare questa nostra bella italia pezzo dopo pezzo. Il 10 settembre grillo va sotto il parlamento per rivendicare il referendum contro il finanziamento dei partiti in cui ha raccolto 350 mila firme che sono state prese dallo stato e buttate in qualche magazzino a prendere polvere. Cerchiamo di fare qualcosa di pratico altrimenti non si risolve nulla, io il 10 settembre ci sarò, li davanti al parlamento a sostenere beppe grillo.

io ha detto...

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
(13/05/2000)
Indennità di funzione mensile dei sindaci
Comuni fino
a 1000 abitanti guadagnano 1.290 ¤
Comuni da 1.001 a 3.000 abitanti 1.450 ¤
Comuni da 3.001 a 5.000 abitanti 2.170 ¤
Comuni da 5.001 a 10.000 abitanti 2.790 ¤
Comuni da 10.001 a 30.000 abitanti 3.100 ¤
Comuni da 30.001 a 50.000 abitanti 3.46 ¤
Comuni da 50.001 a 100.000 abitanti 4.130 ¤
Comuni da 100.001 a 250.000 abitanti 5.010 ¤
Comuni da 250.001 a 500.000 abitanti 5.780 ¤
Comuni oltre 500.001 abitanti 7.800 ¤

MaurodellaVIA ha detto...

Molto condivisibile - un altro 'reclam' berlusconiano senza sostanza, ma facilmente venduto ai media.

Da scienziati, nella Via-academy abbiamo cercato di capire se ci fosse un criterio oggettivo nel tagliare SOLO le provincie con meno di 300000 abitanti (dai comunicati stampa). Ma perche' proprio 300000?
Sicuramente non hanno usato la media aritmetica delle provincie (409000 abitanti). Avranno quindi seguito criteri statistici sensati, calcolandosi la mediana di tutte le 110 provincie italiane. Ma questa mediana resulta di 354000 abitanti! Allora forse hanno eliminato le 3 provincie-regione autonome (Aosta, TN e BZ)? No, perche' la mediana delle rimanenti 107 si abbassa di poco a 349000 abitanti. Guardando le 11 provincie che stanno fra 300000 e 349000 abitanti, sorge questa ipotesi: son partiti dall'analisi della mediana di popolazione, ma poi hanno visto che: a) eliminerebbero Lecco (beccandosi sicuramente il veto della Lega - non e' di Lecco il loro ministro Castelli?); b) l'Abruzzo diventerebbe una regione mono-provincia, come la Valle D'Aosta - ma con capitale Chieti! Sarebbero sicuramente scesi dai monti tanti abbruzzesi, con in testa gli aquilani!

angelo ha detto...

E le riforme vere a quando?

plikketella ha detto...

E tutto questo capita ad agosto? La cosa puzza.
Che ne direste di andare a rompergli il culo martedì 16 agosto?
Prima che quell'altro suonato di Napolitano firmi.

angelo ha detto...

Nessuno parla della differente tassazione delle "rendite finanziarie" per la quale, il possessore di titoli di Stato ha il 12,50% contro il 20%. Uno volta si diceva che era vietato L'AIUTO DI STATO. Questo è l'AIUTO ALLO STATO e quindi ... diverso.
Aspettate di sapere dal resto d'Europa cosa ne pensano di questa! Tremorti dovrà fare marcia indietro per riferire che "Purtroppo, l'Europa ci obbliga a tassare indifferentemente tutte le rendite. Quindi, anche i TdS saranno tassati al 20%.

Lellos ha detto...

Purtroppo che i politici in italia che sono dei "magnacioni" già lo sapevo, anche senza l'aiuto di S.T. Penso e sarebbe cosa giusta, comportarsi come in svizzera, essere parlamentare vuol dire lavorare come un qualunque mortale, lavorare per la comunità, finito il mandato....si riprende la vita che si faceva prima....e senza privileggi vari....

angelo ha detto...

...poiché la manovra verrà in parte modificata, per dare un contentino alla sinistra, dovendo comunque racimolare la cifra di 90 MLD, allora il Silvio procederà alla patrimoniale. Per non rimetterci troppo, metterà un tetto massimo al c.d. "contributo di solidarietà". Il decreto finirà con "...con un massimo di euro 100.000 per ogni persona fisica". Risultato, chi avesse un patrimonio di 5 MLN (mobili+immobili) pagherà 100.000 euro ma chi ne avesse 5000 MLN pagherà la stessa cifra. Ancora una volta pagherà il medio piccolo ed i ricchi verranno a prenderci le case con 2 euro, visto che saremo costretti a venderle.

paolo ha detto...

Calma il 16 agosto o anche il 22 quando dovrebbe iniziare la discussione in parlamento è troppo presto. La gente è ancora in ferie e magari nn sanno ancora niente. Il mese che mi suona meglio è ottobre che rappresenta il tipo di rivoluzione più adatto al caso nostro.

paolo ha detto...

Angelo la tassazione sui titoli di stato è una partita di giro infatti se aumenti il prelievo fiscale diminuisci il rendimento dei bot e, se vuoi continuare a venderli, allora devi aumentare gli interessi che paghi ai sottoscrittori. Risultato=zero.

paolo ha detto...

A mio parere, se si voleva veramente risolvere la situazione definitivamente e senza sfasciare tutto, sarebbe bastato sostituire la carta moneta con quella elettronica data gratis sia la carta che le commissioni, avremmo eliminatoin un colpo solo l'ebasione fiscale, i falsari, le mazzette, la mafia, lo spaccio, la prostituzione e anche il lavoro nero. Ehh troppa legalità può danneggiare il sistema....polito e mafioso ovviamente. Costi zero xchè coperti dai risparmi realizzabili dalla chiusura della zecca di stato.

Giovanni ha detto...

Pensavate davvero che si togliessero i privilegi???Giammai !!forse se fossero stati in Francia e Inghilterra ci avrebbero pensato su due volte..ma siamo in Italia ..sono italiani e conoscono il popolo che non ha il coraggio di scendere in piazza a manifestare veramen
La barzeletta della business class che non esiste piu' da tempo sui voli nazionali ..le provincette abolite..e dove pensate che i soldi tagliati ai comuni verranno recuperati??Ma sempre dai cittadini(altra stangata)..Ora state attenti che se state sulle balle al vostro capo sul lavoro potette esser licenziati senza problemi..cio' che mi fa ulteriore rabbia sono i sindacati grandi protettori dei lavoratori ..ora forse ci sara' il solito scioperino che non servira' a nulla e alla via cosi'.

Giovanni ha detto...

Reinvio a memoria di tutti cio' che ho scritto in un precedente post:
POTEVANO ESSER RECUPERATI IL 50%DELLA CIFRA FINALE.
Dicono che fare politica non deve essere un lavoro..ed infatti non lo e':chi lavora paga le tasse .Invece tra i 476 diversi tipi di sgravi fiscali previsti dalle nostre leggi c'e' un comma che prevede "Non concorrono a formare reddito le somme erogate ai titolari di cariche elettive nonche' coloro che esercitano le funzioni di cui agli articoli 114 e 135 della costituzione a titolo di rimborso spese".Tradotto :niente tasse sulle indennita' di 145mila parlamentari ,consiglieri di regioni,comuni,province,consigli di circoscrizione.Ma non solo c'e' ne sono a mucchi inclusa l'esenzione Ires "per reddito derivante dall'esercizio di attivita'commerciali svolte in occasione di manifestazioni propagandistiche di partiti politici(es.alle feste di partito vi e' la detassazione sulle grigliate di salsiccie).
Rimborsi elettorali ai partiti:47 milioni di euro.
La cascata continua ..tra il 1999 e il 2008 i finanziamenti ai partiti sono cresciuti del 1110 per cento.
503 milioni di euro x una sola legislatura !!
Oltre a cio' vi sono i costi della politica di migliaia di societa' municipalizzate,i consorzi ,le comunita' montane.Solo dalle provincie si potrebbero risparmiare 2 miliardi.
Pensioni e vitalkizi per gli ex parlamentari i quali hanno votato riforme del sistema pensionistico che prevedono una proporzionalita' tra contributi versati e pensioni erogate .Per gli altri.Per loro invece incassano assegni per 219 milioni ,avendo versato contributi per 15 milioni.Alla faccia della proporzione!!!!E il bello e' che la pensione parlamentare,importo minimo 3108 euro,scatta dopo un sola legislatura (idem x i consigli comunali)c'e' chi la incassa a 42 anni .
Nel 2010 i 630 parlamentari di Camera e Senato hanno speso(A NOSTRO CARICO) piu' di 3 milioni di euro solo x le cure odontoiatriche e poi hanno votato un taglio delle detrazioni ad anziani e famiglie che nel 2014 arrivera' al 20%.
In pratica oltre a non poter fornire un adeguato servizio sanitario ai suoi cittadini,IL PARLAMENTO obbliga ogni italiano a pagarsi alcuni servizi di tasca propria e,su quei soldi,a doverci pagare le tasse.
I 630 Parlamentari nel 2010 hanno speso 1 milione di euro in fisioterapia(per curarsi l'artrite da poltrona)488.000 euro xocchiali,257000euro per psicoterapie,28138 euro per curarsi le vene varicose e poi hanno votato una manovra(non conclusa)che costera' ad ogni famiglia mediamente 1000 euro l'anno ,o molto piu' se si ha a casa un ammalato grave.
UN DATO :COSTO AL MINUTO DELLA CAMERA DEI DEPUTATI 2215 EURO.
Una chicchina :Il Senato nel 2009 ha acquistato 50 lussuosi asciugamani pagandoli (sempre noi)4400 euro che su ebay(stesso modello si trovavano a 5 euro)
Insomma signori italiani!!!la politica ci costa 646 euro a testa che comprende l'esercito di oltre 145 mila tra parlamenatri,Ministri,Amministratori locali.di cui 1032 Parlamentari nazionali ed europei e sottosegretari;1366 Presidenti ,assessori e consiglieriprovinciali;138.619 sindaci,assessori e consigliericomunali.
A questi vanno aggiunti la massa del personale di supporto politico addetto agli uffici di gabinetto dei Ministri,sottosegretari,presidenti di regione,provincia,sindaci ,amministrativi di ASL etcetcetc.
RISULTATO FINALE :24.7 MILIARDI DI EURO!!!!!!!!

plikketella ha detto...

Non hanno toccato le feste religiose ma il 25 aprile e il 2 maggio. Maledetti!

plikketella ha detto...

Scusami paolo ma la manovra già da domani è in vigore e quindi noi la prendiamo a quel posto.

Roma, 13 ago. (TMNews) - Saranno anni di sacrifici pesanti per gli italiani ma per il governo sono necessari per superare la crisi e portare il Paese fuori dalla tempesta finanziaria. Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, nella conferenza stampa sulla manovra bis ha difeso le scelte compiute dall'esecutivo e, alla fine, ha voluto sottolineare di "aver fatto tutto in coscienza, per il bene del Paese". Anche per questo il consiglio dei ministri non ha chiesto la fiducia, ritenendo il provvedimento "talmente serio e impegnativo da impegnare la classe politica su obiettivi d'interesse generale per il Paese: pensiamo sia una scelta saggia". E da domani, vista l'urgenza degli interventi in una fase ancora delicata per i mercati internazionali, le norme saranno già in vigore, con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale subito dopo il vaglio del Quirinale.

liberodipensare ha detto...

Eppure il default sarebbe stata una gran cosa.
Ma al tempo. Sono costretti a scelte impopolari (anche per il qualunquista che è in coda al casello) e questo governo non durerà piu di tanto.
Il problema è come cacciare questi innetti di destra e sinistra in modo definitivo !

plikketella ha detto...

https://www.facebook.com/pages/COORDINAMENTO-PER-RAGGIUNGERE-IL-PRESIDIO-DA-TUTTA-ITALIA/109342325833839

e leggete anche qui http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2011/08/09/cavaliere-ci-consenta/

plikketella ha detto...

http://www.unita.it/italia/i-fotografi-i-beccano-i-br-gli-appunti-di-berlusconi-1.322760

sbaraus ha detto...

ST non ha rivelato nulla di nuovo, si sapevano da tantissimo tempo dei privilegi, delle malefatte, dei furbi e dei furbetti. Il suo merito però è grandissimo perchè non solo le ha finalmente elencate è scritte, ma sopratutto ha creato scompiglio fra la gente, l indignazione è l anticamera della rivoluzione. C è chi dice, su questo blog, che non ha più di 300k di iscritti che lo seguono, ma ci sono + di 30 province con meno di 30 mila abitanti, che sbafano soldi.Grazie ST spero solo che gli italiani siano uniti nel capire che è ora di mandare a casa tutti i politici. Il governo attuale sta cercando di far passare la finanziaria bis alle soglie del 15 agosto perchè la maggioranza dei parlamentari sono in ferie. E' questa la realtà italiana un governo di furbi schifosi coadiuvato da un opposizione di merdosi.

Monica ha detto...

Azzardo una congettura: guardando indietro nella Storia dell'umanità in generale, vedo che ci sono sempre stati i Poveri, sfruttati, oppressi, schiavizzati da gente ingorda che viveva Agiatamente grazie alle loro fatiche.
Orbene mi domando: possibile che il mondo sia veramente così?

Aldus ha detto...

@Monica: Quando c'erano solo i nobili a stracomandare, allora essi erano ormai astorici, attaccati da tutti i libellisti ed i filosofi. Erano una chiara e visibile ingiustizia vivente. Si reggevano su un diritto di casta che non esisteva , come anche i latifondisti coi loro mezzadri. Ma oggi, è avvenuto che membri del popolo stesso, si sono ritagliati diritti e ricchezze ricostituendo di fatto quella nobiltà piena di rendite che una volta ammazzava il popolo, solo che questa volta sono ammantati di finta democrazia e cercano di nascondere le proprie rendite. Il difficile sta proprio nel fatto che non hanno stemmi o blasoni o codici speciali sbandierati a disprezzo del popolo. Infattii oggi dicono di difendere il popolo e appaiono quali popolo, anche se non è vero. Che la cosa sia anticostituzionale è lampante: essi non sono infatti uguali al resto del popolo davanti alla legge. E non sono più garanti della costituzione e dell'interesse del popolo o cittadini ormai da anni ed anni.

liberodipensare ha detto...

Riflettevo da me su una domanda : " come si può cacciare queste persone ".
E mi riferisco anche a questi del PD.
Pensavo se si potesse unire SEL,IDV,M5*...con un programma. In fondo, se si fa caso, tutti questi dicono le stesse cose perchè vogliono un cambiamento.
Mi ritorna il mente il governo Prodi. Bel programma e prima legge "aprire le carceri" (Mastella ministro alla giustizia hihihihihi); Gentiloni comincia a lavorare su una legge per il conflitto di interessi...(segue hihihihihi) ; primi risultati economici il tesoretto 1, e poi 2, e non c'è 2 senza 3: parte di questi vanno alle imprese (solo per aver giocato sul cambio dell'euro ihihihih); discussione di legge "i gay possono mettere su famiglia ?" (portato avanti dalla sinistra radicale che vide la partecipazione dei cattolici di sinistra. Con tutti i problemi da risolvere si sono interessati ai gay ihihihihihihih) ; Gentiloni presenta la sua proposta di legge sul conflitto di interessi (bocciata dalla corte costituzionale. hihihihih) ; Mastella si vende al PDL (dopo una farsa che riguardava sua moglie e per risentimento il pagliaccio indignato fa cadere il governo. "She is my wife! she is my wife!" hihihihihihihi)

Morale ? quale morale?

liberodipensare ha detto...

Riflettevo da me su una domanda : " come si può cacciare queste persone ".
E mi riferisco anche a questi del PD.

Perchè qui il nocciolo della domanda non è portare la sinistra al posto della destra, ma cambiare tutto.
Come primo aspetto occorre cambiare le persone e che tutti i nuovi eletti sappiano di prendere 5.000 0 6.000 euro. Punto. Devono sapere di non poter avere 'un secondo lavoro'. Punto. Domanda : come si possono realizzare questi due punti ?
Qualcuno dirà "vado davanti a montecitorio con le uova ed al primo di questi che capita a tiro...le manganellate non mi fanno paura" (leggo dal M5*).
Questa può essere una risposta politica ?
No. Il motivo è semplice. Quelli che molti chiamano "qualinquisti che vanno al mare e se ne fregano", hanno capito da tempo che devono pensare solo a sè stessi.

liberodipensare ha detto...

Riflettevo da me su una domanda : " come si può cacciare queste persone ".
E mi riferisco anche a questi del PD.

"Mi gronde il cuore di sangue.."
Anni fa il berlusca si fece una legge, sul tipo della fattoria degli animali di George Orwell (i porci sono porci), per le tasse da pagare per le aziende che fanno pubblicità. La pubblicità può essere una voce da decurtare dall' aliquota imponibile. Geniale, da porco vero della fattoria.
Se solo si pagassero le imposte della pubblicità su Mediaset o la RAI, la cifra che si recupera da questi (non veri) 50.000 sedie sarebbe talmente irrisoria..
Ciascuno di noi, si sa, paga le cosiddete "imposte indirette". prendiamo uno stipendio di 1.500 euro netto (e per dire netto ci sono le trattenute). Benzina 60% di tasse; mangiare 5%,15%, 20%, luce e acqua..libri, abbigliamento...ARIA (non manca molto e sarà calcolata sulla capienza polmonare del singolo cittadino). Sono spese necessarie per beni primari tassati. Dello stipendio di 1.500 cosa rimane ?
Eppoi diciamo che il qualunquista non fa bene ad evadere le tasse ? Proviamo a metterci nei suoi panni...e se provaste a starci, paghereste le tasse ?

P.S. e quelle 140 euro di tasse per la RAI ? Per Mingolini & gli altri lacchè di berlusconi ?
P.P.S. Non ho dimenticato Masi. Ora lavora per una azienda Mediaset..

liberodipensare ha detto...

Riflettevo da me su una domanda : " come si può cacciare queste persone ".
E mi riferisco anche a questi del PD.

E qui chiudo.
Quando si legge da una busta paga le varie trattenute, quanti si chiedono "questi sono soldi miei. Che fine fanno ?" Se noi pensassimo a tutte le tasse che paghiamo, ai miliardi e miliardi di soldi che diamo, che fine fanno ?

Buon Ferragosto
liberodipensare

Vega ha detto...

50.000 poltrone FALSO
1) si vogliono eliminare le amministrazioni di piccolissimi comuni che non incidono sul bilancio dello stato.

2) province al di sotto di 300.000 abitanti o che abbiano una superficie minima di 3.000 km quadri. Demagogico e questo innesca "il ripensamento e la discussione" tipico che ci porterà ad un ritardo e forse allo stralcio della proposta per una verifica.
Berlusconi riporterà che lui voleva ma non gli è stato possibile per le dissidenze dei sette pidiellini e dell'opposizione. Una vera presa per il culo da parte di tutti i parlamentari.
Berlusconi continua a fare il "buon venditore di scope"

Farebbe bene berlusconi a prendere esempio.
A suo confronto lui non produce neppure un chiodo. Parassita
http://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Mattei

claugo ha detto...

I politici hanno capito da tempo che le parole sono solo parole e poco importa il giudizio della gente, e soprattutto che le emozioni si possono cambiare quando più fa comodo. Loro sanno che gli indignati seri sono una piccola maggioranza. Da una parte fanno si che molti si allontanino dalla politica, rendendola odiosa e cinica, e da una parte possono contare su quelli (che sono tanti) che sfrecciano sulle nostre strade con dei SUV super luccicanti e denunciano al fisco 20000 euro l'anno.
Dunque proteste senza grandi conseguenze... "Lasciate pure che facciano o scrivano, alla fine si stancheranno e tornerà tutto normale."

Forse..... ma non sarà sempre così

Portinaio ha detto...

Forse hanno tagliato 50.000 poltrone dei cinema! Tristezza!

nuvolenelcielo ha detto...

Sarebbe più interessante parlare del fatto che una banca dice a uno stato sovrano cosa fare..., e lo stato obbedisce...
Non vi sembra ci sia qualcosa di strano?
Bah..., a sentire come danno tutti per scontato la necessità di questa manovra..., sembra che la banca centrale europea sia un'entità divina scesa dal cielo...

Phiber ha detto...

Forse nessuno si muove perche avete solo paura non avete le p.... Per una grossa mobilitazione ORGANIZZIAMOCI SUBITO basta chiacchiere

amicodeipolitici ha detto...

Vedo con piacere che siamo in tanti ad essere stanchi e desiderare un cambiamento di sistema. Facciamo in maniera tale che ciascuno oltre a dire la sua DIA UN SEGNO DI MANIFESTAZIONE, OVVIAMENTE PER QUELLO CHE PUO' FARE. (es. oggi non compro le sigarette, oggi non accendo la luce, oggi non prendo la macchina..) UN SEGNO..pensate ora in cosa si tramuterebbe quel segno se tutti i tifosi di calcio decidono in maniera sincrona di appoggiare per un periodo l'italia paese, piuttosto che le proprie squadre del cuore (stadi deserti, non più abbonamenti SKY...) Credo che qualcuno a quel punto cominci ad avere paura.

Vega ha detto...

Qual'è il punto debole di Berlusconi,ad esempio ? I suoi affari: tv (e giornali),il digitale terrestre (premium,media-shop, ecc..). Si dovrebbe pensare ad un tam tam : non comprate niente che sia pubblicizzato da mediaset,non comprate il pacchetto premium ecc..senza dimenticare di chiudere il c/c con Mediolanum.

plikketella ha detto...

Guardate che a Roma davanti a Montecitorio c'è un presidio permanente e ieri c'era un sacco di gente, solo che tv e giornali non ne parlano: cercate su yuotube.

liberodipensare ha detto...

@plikketella
si comincia dunque
uno,nessuno,centomila...un milione

plikketella ha detto...

Ecco qui un video http://www.youtube.com/watch?v=DCRTZuNP9k8

kaos ha detto...

ho visto il videoclip suggerito da plikketella. A me pare siano incazzati seri. Non per le parole è per il loro sguardo.

liberodipensare ha detto...

@kaos il video l'ho visto anche io e non ti fidare. Se senti bene tutti hanno l' accento romanesco e portano ciascuno la propria indigenza. Se questi fossero al posto dei parlamentari farebbero altrettanto.
Questo è il "popolino"..aspettiamo di sentire "il popolo"

liberodipensare ha detto...

Perchè non andare da Gaetano Ferriero a Montecitorio ed intervistarlo, facendo un video con il cellulare (se non si dispone di altro) e dopo inserirlo su YOU-Tube dandone notifica ?

ps. consentitemi un grande vaffanculo a Pannella ed ai suoi scioperi della fame. Pare che l'unico ci stia dietro è Napolitano...facesse anche lui lo sciopero della fame.

fidyabeauty.com ha detto...

Interessante blog, ma io son dubbiosa sulle tue parole, non perchè non le creda, anzi... ma tu perchè fai questo? non voglio sapere chi sei, non mi importa... voglio però sapere cosa ci guadagni. Una decina di euro con Adsense? notorietà? o lo fai realmente per "il popolo"? Bisogna esser prima di tutto chiari con se stessi...

plikketella ha detto...

Sì ok, però siete troppo schizzinosi e non va bene. La protesta è iniziata e dobbiamo approfittiamone.
@ fidyabeauty.com: scusa, ma che te ne frega? I dati di fatto non cambiano. Non ti pare invece che è ora di rimboccarsi le maniche per farsi rispettare? Che te ne frega cosa ci guadagna ST? Pensa a quello che ci guadagneresti tu se pensassi seriamente ai tuoi interessi!

liberodipensare ha detto...

NON FACCIAMOCI STRUMENTALIZZARE.
NON SONO IL SERVO DI NESSUNO , E SPERO NON LO VOGLIANO ESSERE ALTRI.
NON BISOGNA DIRE CHE QUESTO E NELL' INTERESSE DI UNO, SE DEVE ESSERE NELL' INTERESSE DI TUTTI.

Pensa a quello che ci guadagneresti tu se pensassi seriamente ai tuoi interessi!

A quali interessi ti riferisci?

liberodipensare ha detto...

@plikketella
a cosa fai riferimento ?
Ad una casa, al lavoro, alla sicurezza del futuro, ai figli, ai giovani che possano avere un futuro garantito se si dedicano, agli anziani che possano avere gli ultimi anni di vita dignitose e non elemosinando alla caritas.
Che altro ?

liberodipensare ha detto...

Che altro ?
Oggi potremmo dire, parafrasando la pubblicità di quel miliardario attore,
Nescafè, what else ? (tanto per sentirci su)

liberodipensare ha detto...

a proposito di.. Nescafè
Nel primo dopo-guerra i tedeschi non comprarono piu il caffè, ma bevvero un suo succedaneo prodotto nazionale a base di finocchio.
Proviamo a chiedere agli italiani cosa pensano di questa 'privazione'.

plikketella ha detto...

Pensa a quello che ci guadagneresti tu se pensassi seriamente ai tuoi interessi!

@ liberodipensare: Era personalizzato sì ma il riferimento era generalizzato come appunto dici tu più giù
NON BISOGNA DIRE CHE QUESTO E NELL' INTERESSE DI UNO, SE DEVE ESSERE NELL' INTERESSE DI TUTTI.

E' chiaro che se ognuno di noi partecipasse potremmo avere giovamento tutti. Ma se stiamo ancora a chiederci chi è ST non ci muoveremo mai.

liberodipensare ha detto...

Non ero nessuno, o uno come tanti quando nel 1991/2 andai in Russia e piu precisamente a San Pietroburgo. Li presi casa per due mesi. Cominciai a girare i dintorni cosa che ai russi era vietata. Andai al nord in Carelia. Un amministratore di una miniera mi disse "tu sei il primo italiano che viene a farci visita".
Seppi che i tedeschi compravano tutto quel che si poteva. Durante questo primo soggiorno venni a conoscenza di tante cose tra le quali quella della nascente mafia russa proveniente dalle esperienze dell' Afganistan, degli ebrei (e delle banche )che pagavano questi neo mafiosi, e di altro...andando in Polonia seppi che Prodi era il consigliere di Solidarnosc ed in rapporto con il Vaticano (allora papa Woityla). Seppi che l' IRI (a quel tempo Prodi era presidente del gruppo di stato I.R.I.) elargi denaro per sostenere Solidarnosc. Seppi che parte di questi aiuti furono "anche" per la Fiat a Bielsko-Biala a sud della Polonia.
La mia domanda è : vogliamo fare chiarezza sul nostro passato ?
Che Berlusconi si incontri con Putin si incontra con un criminale mafioso.
Vogliamo fare chiarezza su queste cose ? Le sue visite in Russia ci costano piu di questi piccolissimi comuni che si vuole tagliare fuori.
Vogliamo , benedettiddio, fare chiarezza ?

liberodipensare ha detto...

So anche come la "massoneria deviata" agisce. Su quale sistema (ragionamento) si pogge.

amicodeipolitici ha detto...

@liberodipensare effettivamente, le privazioni che citi (introiti a mediaset/mediolanum) sono un OTTIMO punto di partenza; i presidi, vanno bene per chi può sostenerli, ma la rivolta deve essere estesa a tutti! Onestamente girando per il web ho visto diversi gruppi sui quali tante persone incazzate dicono la loro.
Questo è un punto di partenza, ma bisogna pensare ad un segnale forte.
Ripeto Blocco dei consumi di qualcosa che è interesse di questo stato malefico.
Sarebbe meraviglioso che tutte i tifosi di tutte le squadre disdicessero per un periodo di tempo gli abbonamenti: mettendo l'italia come nazione al posto della loro squadra del cuore!
Sai che mazzata!

Il punto e che le persone che vedo partecipare alla attività "antipolitica" sul web mi sembrano ancora poche rispetto al potenziale.
Ma un segnale forte potremmo cominciare a darlo ognuno nel suo piccolo che dite?

liberodipensare ha detto...

però nessuno è stato da Gaetano Ferriero (quello che fa lo sciopero della fame davanti Montecitorio) per farci vedere come stà...

Phiber ha detto...

Ok cosa vogliamo fare ,data e ora ma muoviamo sto caxxo di cu.o

Lucius ha detto...

Ripropongo la data del 10 settembre per ritrovarsi tutti davanti montecitorio. Ci sarà anche beppe grillo per riprendere i voti del referendum contro la sovvenzione ai partiti che fece tempo fa e che naturalmente è sparito nei meandri di qualche ufficio del comune.

Diamoci una mossa, forza!

fidyabeauty.com ha detto...

@plikketella. La domanda "Cosa te ne frega?" non fa parte del mio vocabolario di sociologa. A me piace osservare, analizzare e capire. Io non ho detto che sono pro-berlusca, che dio me ne scampi, ma voglio semplicemente vederci chiaro.

liberodipensare ha detto...

Lucius, non voglio mettere in dubbio la partecipazione del 10 settembre, ma nutro dubbi sulla sua validità politica.
Il fatto che veda la presenza di Beppe Grillo (d' altro canto è stata promossa dallo stesso Grillo) non cambia nulla dei dubbi che una tale manifestazione richiama:
- viene organizzata di sabato ed un solo giorno;
- comunque vedrà i grillini protagonisti sulla scena (ed immagino che voleranno tanti 'vaffanculo','merde', ecc..espressione del livello culturale di questi grillini, per la loro maggioranza);
-sarà un caos e la mattina dopo tutti a casa.
Cosi la vedo, ma potrei sbagliarmi (e me lo auguro).
Per precisione, la raccolta di firme da parte di Grillo non fu per la richiesta di referendum, ma per una petizione popolare.
Però pensiamoci se non sarebbe bello avere Grillo in parlamento che ne dice di cotte e crude a quegli smidollati buoni a nulla e Fini magari: "onorevole collega ti richiamo all'ordine.."

liberodipensare ha detto...

a proposito...quel "onorevole collega"...'collega' sta per 'comico'

plikketella ha detto...

Anch'io pensavo al boicottaggio, stavo cercando di aprire anche un blog BOICOTTA CON ME.
Intanto fra un po' si dovranno acquistare i libri di testo ad esempio e comunque tutto il materiale scolastico che è un bel business (soprattutto i libri) quindi già potremmo orientarci su questi prodotti. Ma a prescindere dall'oggetto perchè diventi un segnale dovremmo essere in tantissimi ad aderire.

Io comunque il 10 settembre credo che andrò a roma e mi fa comodo che sia di sabato perché lavoro.

Paolone ha detto...

BASTA! CONTI,PERCENTUALI,PARTITI,EX PAPPONI DI DX O SX,BASTA...
volete capire che la violenza ,l'indigniazione scritta,i video di protesta sul Tubo,le manifestazioni di piazza ecc,non danno fastidio alla casta o a come cazzo si chiama?.
l'unico modo per spaventarli e l'unità,non unita di partiti o sigle poilitiche o bandiere,unità di persone,che insiema distruggono il vecchio per il nuovo!
se avete studiato un pò di storia romana (ne sono certo)cme facevano i vari imperatori,pzzi e sifilitici,della antica roma a tenre feno al popolo? con un unico metodo:
DIVIDE ET IMPERA......

NON FACCIAMO LA GUERRA TRA POVERI.

plikketella ha detto...

http://letteraviola.it/2011/08/stiamo-facendo-una-cosa-importante-piazzeremo-le-tende-a-roma-leggere-e-diffondere/

Janroc ha detto...

Non riesco a capire xkè si fa' il calcolo solo delle poltrone dei piccole comuni (piccoli politici con cifre irrisorie) mentre non si tiene conto della riduzione degli Uffici. Es. per 37 abitanti serve un Ufficio tecnico ? e quanto costa?? e via via via....
Jan

plikketella ha detto...

http://www.facebook.com/VATICANOPAGATU?sk=wall

giovanni ha detto...

Sono della stessa idea di Paolone, non facciamo la guerra fra poveri.
Sono per la riduzione, dei costi della politica, portarla anche a un quarto di quella attuale, ma non per combattere la politica, ma per cacciare chi vuole arricchirsi con la politica. Anzi più gente c'è a occuparsi seriamente di politica, più si dovrebbe raggiungere la democrazia. I parlamentari non sono troppi, potrebbero anche aumentare, ma il costo deve diminuire sensibilmente. Se ci sono bravi politici che vogliono occuparsi della cosa comune, facendo gli interessi della comunità, non solo della casta e dei potenti, percependo degli stipendi di due-tre mila euro al mese ben vengano, forse ci sarà meno corsa allo scranno degli arraffoni arrivisti pronti a vendersi e più gente che pensa alla politica vera, quella necessaria alla nazione al suo popolo.

spiderma.24 ha detto...

La soluzione è una sola, uniamoci e creiamo un Comitato di salute pubblica