domenica 16 ottobre 2011

comunicato stampa indignati roma

P.za san Giovanni. Musica, allegria, voglia di condividere e stare insieme. Questa l'aria che si respirava fino all'arrivo dell'inferno. Questa l'aria che avrebbe preceduto la nostra assemblea pubblica indetta per le 17. Nel giro di pochissimi minuti la piazza si è trasformata in un un delirio di violenza, fumo, paura. Le tantissime persone che dalla mattina erano là per allestire la piazza e preparare il terreno per la grande assemblea hanno dovuto allontanarsi. Un insieme di persone eterogeneo, giovani, anziani, famiglie con bambini, disabili, tutti attivi nel preparare un momento di condivisione. Ci hanno costretto ad abbandonare la piazza, per noi l'agorà in cui ci si sarebbe confrontati sul futuro che vogliamo, che sogniamo, su quel cambiamento che non abbiamo nessuna intenzione di rimandare. E così è stato. L'assemblea pubblica, a cui hanno partecipato circa 400 persone si è tenuta qualche centinaio di metri più in là di San Giovanni, a Piazza Santa Croce in Gerusalemme. Mentre intorno a noi la violenza si manifestava nella sua più becera insensatezza, moltissimi cittadini non violenti hanno condiviso un momento di confronto importante, in cui si è parlato di dignità di futuro. Quello che è successo oggi deve far riflettere tutti, i pacifici manifestanti, i partiti e i movimenti presenti in piazza che inermi si sono visti travolgere da una violenza che non hanno potuto evitare.
La giornata di oggi rafforza ancor di più la nostra necessità di proporre un percorso di inclusione, partecipazione e trasformazione sociale basata sulla non violenza. Il lavoro del movimento di piazza San Giovanni non si arresta, l'appuntamento è per oggi, domenica 16 ottobre in Piazza Santa Croce in Gerusalemme dove si terranno due assemblee pubbliche, la prima la mattina alle 11, la seconda alle 16. Dalla prossima settimana le assemblee riprenderanno in P.za San Giovanni, il mercoledì e la domenica alle 19.

Indignati Roma – Assemblea Piazza San Giovanni

23 commenti:

delta ha detto...

guardate che questi che anno sfasciato e che anno usato violenza sono stati mandati da qualcuno per depistare e disgregare i veri indignati,forse pagati dal governo stesso. pensateci bene.

Robyr78 ha detto...

Infatti come mai hanno spaccato tutto tenendosi curiosamente lontani dai palazzi del potere? Se fossero stati organizzati come han detto non penso avrebbero avuto problemi ad arrivare fuori dal quirinale. Qui la cosa puzza e di brutto anche...si professano tanto anarchici e contro il sistema ma sono i primi ad essere pilotati dai potenti. E sono pure conigli...

ths_981 ha detto...

il gioco funziona esattamente così...

ths_981 ha detto...

magari questo stesso blog è pilotato...

bigme ha detto...

https://fbcdn-sphotos-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4/294503_2292429042389_1598937926_2179099_1980185997_n.jpg

soundspaces.it ha detto...

queste speculazioni complottistiche sono solo un patetico tentativo di legittimare ancora il movimento che con quest'ennesimo fallimento non vuole mostrare la propria debolezza organizzativa.

Cesare ha detto...

E bravi, la vera vittoria sta nel aver fatto lo stesso l'assemblea anche se certamente in tono minore. L'insensata violenza la si vince costruendo una società migliore anche, e soprattutto, mentre intorno c'è il caos.

Francesco Marino ha detto...

questo lo disse nel 2008 Francesco Cossiga:
"Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand'ero ministro dell'Interni [...] Gli universitari? Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città...
Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell'ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì" Sembra una copia di quello che è successo vero?

Aquila della notte ha detto...

Questi ( della Casta ) sono capaci di tutto pur di conservare il potere. Dalle stragi alle uccisioni individuali. Gestiscono la politica e l'anti politica. I Partiti sono ovunque; come piovre. Forse, l'autore di questo blog, è proprio uno di loro. Vogliono canalizzare anche la rabbia degli ultimi.

Prodigio ha detto...

Io credo che siano stati i NOSTRI POLITICI a USARE LA VIOLENZA contro il popolo. Io li ritengo i veri responsabili di tutto ciò che è successo e che, secondo me, succederà ancora.
Snobbare il popolo (soprattutto precario), umiliarlo, denigrarlo, mortificarlo e soprattutto non ascoltarlo usando l'indifferenza è la VERA VIOLENZA. Ripeto, i VIOLENTI stanno all'interno della casta, all'interno del parlamento. Io la penso e la penserò sempre così.

Piru ha detto...

Un video piuttosto interessante:

http://bellaciaogrecia.wordpress.com/2011/10/16/15-ottobre-a-roma-la-verita-sugli-incidenti/

http://italianfreereporter.blogspot.com/

Kalsifer ha detto...

Una bella e importante iniziativa nasce dai Social Network che invitano a fotografare o filmare gli autori di atti di violenza all'interno delle prossime manifestazioni e pubblicarli in rete:
La Rete per smascherare i black bloc

iLManigoldo ha detto...

http://eccesatira.blogspot.com/2011/10/il-mandante.html

http://eccesatira.blogspot.com/2011/10/il-mandante-quater.html

http://eccesatira.blogspot.com/2011/10/indignatos-bis_16.html

discinti saluti.

iLManigoldo ha detto...

http://eccesatira.blogspot.com/2011/10/il-mandante-quinquies.html

http://eccesatira.blogspot.com/2011/10/attrezzatura-demergenza.html

http://eccesatira.blogspot.com/2011/10/il-mandante-bis.html

discinti saluti.

prometeo56 ha detto...

per soundspace:vaffanculo, lecchino del potere, c'eri anche tu fra i falsi achab, ripeto sei una merda pagata dal sistema

Aldus ha detto...

hanno lasciato fare disastri ai ragazzini invasati e ne hanno approfittato per far intervenire la polizia al fine di aumentare il disorientamento della folla e rendere difficile l'ordinato organizzarsi per creare dei comitati pubblici contro la Casta.

Aldus ha detto...

In poche parole, la polizia, con la scusa di sedare i tumulti, ha in realtà fatto ancor più disordine e i moderati si sono disorientati

Aldus ha detto...

responsabili di quello che è avvenuto sono anche i Maroni, i leghisti , ed anche altri di centrosinistra col centrodestra , insomma ancora una volta la Casta.

Aldus ha detto...

Cionostante siamo solo all'inizio e occorre una continua presenza in Roma, magari avvicendandosi anche in turni, bisogna insomma continuare e non smettere più. Comunque sia la gente era tanta e questo era l'importante.

prometeo56 ha detto...

per xxx:lercio, non aggiungo altro tanto sei tu il vero sobillatore ammazzasogni.

Wabilive ha detto...

chi ha sfasciato non sono altro che fascisti mandati per screditare la pacifica protesta!!

-xXx- ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
GGP606060 ha detto...

Possiamo contare solo su noi stessi, per cambiare strutturalmente si deve agire dal basso, come consumatori, per indurre le grandi multinazionali, che nella realtà ci governano, a modificarsi... per far ciò ci si deve spostare, almeno parzialmente, sui circuiti etico solidali, sia della finanza che del commercio, circuiti che esistono e lavorano egregiamente. Altrimenti perpetueremo le CAUSE della crisi... http://is.gd/NDWh7L