mercoledì 11 gennaio 2012

La Lega Nord corre in difesa del referente politico del clan camorristico dei Casalesi


Umberto Bossi ha deciso di lasciare "libertà di coscienza" ai deputati leghisti per il voto sull'arresto del deputato PDL Nicola Cosentino, accusato di essere il referente politico del clan dei Casalesi. ALLA FINE SARANNO DECISIVI PER SALVARE IL DEPUTATO DI CASAL DI PRINCIPE DAL CARCERE. domani chiederanno il voto segreto per nascondere la loro infamia. Ma ormai è chiaro: anche questa volta i leghisti scelgono di schierarsi in difesa della casta più corrotta e criminale. Roma ladrona? Ma per piacere...

5 commenti:

lorenzo ha detto...

Vorrei ricordare all' "onesto e irreprensibile" Spider Truman che, in assenza di un' ammissione di colpa e fintantochè non ci sia la condanna di un Tribunale, ognuno ha il diritto di essere considerato innocente. Il titolo del post è già una condanna e questo è sintomo di inciviltà. Che si debba fare chiarezza sul deputato Cosentino è doveroso, così com' è doveroso usare quantomeno la formula dubitativa nel titolo dell' articolo postato.
La moderazione è segno di intelligenza, di educazione e di formazione culturale, che si percepiscono in te carenti, caro Spider Truman.

Mr. Tambourine ha detto...

Secondo me è un bravo ragazzo.

www.ciclofrenia.it

liberodipensare ha detto...

Un perseguitato.
In realtà tutto "chiesa" e "famiglia"

chissà cosa hanno dato in cambio a Bossi..

liberodipensare ha detto...

.. oltre il già avuto, Bossi dimostra al berlusca che la lega è determinante : è una minaccia velata
Perfettamente integrato il "Roma ladrona"
Mica fesso il vaccaro.

iLManigoldo ha detto...

Se ci fossero veri professionisti in politica sarebbe diverso, qualcosa sta già cambiando.. ?...

http://ilmanigoldo.blogspot.com/2012/01/cicciolinas-sisters.html


discinti saluti.