domenica 26 febbraio 2012

Il CEPU ordina ai suoi dipendenti: iscrivetevi al PDL!



Vi ricordate Catia Polidori, la "responsabile" che votò all'ultimo momento la fiducia al governo Berlusconi per un "caso di coscienza"... Poi venne fuori che questo caso di coscienza riguardava il futuro del CEPU, il noto istituto di preparazione privata (e carissima) agli esami universitari, di cui la famiglia Polidori è titolare.

Beh, il CEPU non si smentisce e si conferma una grande riserva di caccia per i signori delle tessere Pdl. Certamente a Milano, dove i dipendenti dell’istituto privato hanno trovato sulla scrivania il modulo per l’iscrizione al Popolo della libertà. Con un ordine secco scritto a mano su un post-it : “Da consegnare firmato”. Le istruzioni orali erano solo un poco meno perentorie: “Poi votate chi vi pare, ma intanto prendete la tessera del Pdl”. Difficile dire di no ai propri capi. Così il tesseramento forzato al Cepu si aggiunge alla lunghissima serie di irregolarità denunciate nelle scorse settimane dentro il partito di Silvio Berlusconi.

3 commenti:

Giappoman ha detto...

Potresti citare la fonte?

This is not a real name ha detto...

Ciao, non sono l'autore, ma credi cge la notizia sia partita dal fatto qotidiano: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/25/il-cepu-ordina-ai-suoi-dipendenti-iscrivetevi-al-pdl/193699/

non so dire però se il contenuto è lo stesso.

liberato bonghi ha detto...

non conta chi lo ha detto o ripetuto,ma conta se è vero.
è nello stile del pdl.
le notizie al contrario delle opinioni,non hanno colore!