venerdì 3 febbraio 2012

VIDEO - Fiat Melfi, un operaio registra il suo superiore: "ti sei infortunato... io ti stacco la testa"

"Servizio pubblico" manda in onda un video in cui si ascolta la registrazione nascosta di un operaio mentre il responsabile del personale alla Fiat Sata di Melfi lo minaccia: "ti stacco la testa e la metto in piazza!". L'operaio lamentava di essere costretto all'immobilità in un box 8 ore al giorno, ma l'altro conferma la "punizione" e aggiunge: " ti avevo dato una mansione da mongoloide e ti sei infortunato... ti devi vergognare... ora fai quello che dico io!"
Un documento sulla difficile condizione dei lavoratori oggi in Italia:

video




7 commenti:

giovanni.guastella.cogno ha detto...

E questa dovrebbe essere una fabbrica, spero che sia un caso ecccceezzzzionale, diversamente la vergogna dovrebbe prevalere e qualche vero provvedimento possibilmente penale, sarebbe auspicabile

liberodipensare ha detto...

Il coglione, in base al nuovo articolo 18 bis potrà fare il leccaculo, il capò (per dirla alla berlusca, un tipo che è posto per fare questo ) ed offendere un operaio, di chi lavora per l'azienda.
La mafia è tra noi.
I cinesi ci ridono su ed i sindacati non sanno che pesci prendere..e Monti fa lo spiritoso : "che noia il posto fisso"

pascline ha detto...

Sono melfitano e mi vergogno di avere compaesani della "pasta" di quel capo. Suggerisco all'operaio di denunciare senza tentennamenti alle autorità giudiziarie le minacce ricevute e chiedere un congruo risarcimento per i danni avuti. Sono certo, purtroppo, che non solo a Melfi possano succedere cose del genere. Nelle fabbriche gli operai sono sempre più in ginocchio e credo che di questo molta responsabilità sia imputabile a scelte e politiche scellerate operate dal Sindacato da qualche decennio. Sindacato sempre "più a braccetto col padrone", padrone che sempre più "fa bello e cattivo tempo", anche attraverso questi gravissimi episodi. Il vero problema è che chi lavora non è più adeguatamente rappresentato,..è "senza rete" e fatti come questo non possono che giustificare una adeguata difesa, una rivoluzione adeguata alla gravità di questo stato.

tai04 ha detto...

Io sono un operaio Pirelli di Settimo Torinese e un atteggiamento del genere da noi non esiste, ma se mai dovesse capitare quel responsabile avrebbe solo da iniziare a correre. Articolo 18 o no se la prendono con i più deboli perchè sono dei vigliacchi schifosi.

Dieguitope ha detto...

SPERO CHE SI RIGUARDI IL VIDEO QUELLO CHE HA PARLATO E SI VERGOGNI LUI A VEDERSI QUANTO FA SCHIFO!

Raffaele Cotugno ha detto...

L'operaio che ha denunciato questo evento ha dimostrato di avere una capacità di reazione più forte di un carro armato, non so quante persone al suo posto avrebbero fatto lo stesso. Io mi complimento con questa persona che vorrei avere il piacere di conoscere personalmente e sono sempre più convinto che in questo paese ci vuole gente come lui, gente con gli "attributi" per poter andare avanti nella giusta direzione. Gli sono vicino con il cuore, con la speranza di incontrarlo un giorno.

I miei riferimenti facebook : Raffaele Cotugno
Monte Sant'Angelo(FG)

Mr. Tambourine ha detto...

Bene.

www.ciclofrenia.it