martedì 17 aprile 2012

Il bunga bunga della Minetti, travestita da suora

Nicole Minetti alle prese con un ballo vestita da suora, tipo Sister act, e Iris Berardi travestita invece da Ronaldinho, anche lei alle prese con performance in balli osè. E' quanto racconta nell'aula del processo Ruby, a carico dell'ex premier Silvio Berlusconi, Imane Fadhil, la marocchina che nel processo parallelo a carico di Emilio Fede, Lele Mora e della stessa Minetti, attuale consigiere regionale del Pdl in Lombardia, è parte civile. In aula sfilano giovani 'pentite' ospiti ad Arcore durante i presunti festini a luci rosse. Sicura e decisa, Imane Fadil racconta quasi con noncuranza le serate di Arcore.
Al processo sul caso Ruby, quello in cui l'ex premier è imputato di concussione e prostituzione minorile, è stato giorno delle 'arcorine' pentite. La modella marocchina Imane ha parlato per quasi quattro ore. Rispondendo alle domande del pm Antonio Sangermano ha ammesso che alcune ragazze ospiti alle feste di Arcore avrebbero "fatto sesso" dietro compensi con l'ex presidente del consiglio. Ha raccontato di aver saputo che c'erano stati rapporti a pagamento tra Berlusconi e una ragazza di nome Joanna e con una ragazza del Guatemala. "C' erano esborsi specifici per le ragazze che si fermavano la notte ad Arcore, loro prendevano di più", ha aggiunto Imane. E le giovani ospiti dei presunti festini "facevano di tutto per potersi fermare la notte". A organizzare le feste, ha sempre confermato Fadil, era Nicole Minetti."
In una delle serate ad Arcore, Iris Berardi, giovane modella brasiliana - ha riferito ancora la modella - si mise la maglia del Milan e indossò una maschera con la faccia di Ronaldinho e poi si tolse i vestiti e rimase in perizoma". Più volte avrebbe assistito a performance e denudamenti da parte di alcune ragazze. "Una serata nella saletta del bunga bunga Roberta Nigro iniziò a ballare con Lisa Barizonte  - ha raccontato - e le due cominciarono a toccarsi e Lisa tolse le mutandine alla Nigro". Poi "si aggiunse anche la Minetti, che era ben preparata a quello spettacolo perché indossava il reggicalze". Alla fine della serata Imane ricevette dal padrone di casa 5mila euro in contanti. "Berlusconi mi chiese di fermarmi per la notte - aggiunge - ma io tornai a casa". In un'altra serata l'ex premier mostrò un video satirico sull' attuale presidente della Camera, Gianfranco Fini.
Poi il dopocena nella sala del bunga- bunga, luci soffuse sul rosso, palo per la lap-dance, vicino alla quale le ragazze si erano esibite "travestite" per poi spogliarsi anche se non integralmente. "La Minetti, aveva le culotte nere e un bustino, con sopra una camicia da uomo - descrive accuratamente - ma non i pantaloni". Al momento di uscire il regalo di Berlusconi: un cd di Apicella. Solo una volta fuori si accorge che dentro ci sono duemila euro, quattro banconote da 500 euro in una busta bianca. "Nicole fu sbrigativa - racconta - e mi spiegò che lui lo fa spesso, aiuta le persone in difficoltà". Alla domanda di uno dei difensori sul perché non restituì il denaro, Melania risponde: "Avevo dubbi se tenerli, ma alla fine andai a Londra". Il processo è stato aggiornato a venerdì prossimo.

5 commenti:

fracatz ha detto...

certo che sarà dura per la valorosa giustizia italiana venire a capo della situazione, anche perchè, mettendo l'imputato il suo uccello sul banco degli imputati e sfidando chiunque a farlo divenir duro, dovrebbero andare a dimostrare che le deflorazioni delle minorenni non consenzienti (di cui lui cattivone avrebbe approfittato) avvenivano ad uccello moscio.
Eppure son convinto che di tutti i reati di cui dovevano condannarlo, questo sarà la carta vincente a monito di tutti i futuri cazzoni che guideranno il glorioso bobbolo tajano

KERT ha detto...

Invece faresti bene a leggerlo, e leggere anche questo link

Pinuccio, marittimo, leghista romano disadattato ha detto...

però che serate da coglione che passava questo berlusconi. farsi fregare da delle puttanelle per sentirsi ancora un macho. Che stronzo farsi prendere in giro a settantanni suonati da una stronzetta come la minetti. immaginate la minetti : oh si come mi tocchi tu nessuno mai lo ha fatto. dov'è la cassa ? devo fare un viaggetto all' estero
E dire che è stato il presidente della repubblica italiana. Eppoi si dice perchè la merkel e sarkozy se la ridevano di gusto.

Pinuccio, marittimo, leghista romano disadattato ha detto...

Errata corridge:
non è stato presidente della repubblica italiana ma era come se lo fosse per mancanza di un rappresentante. Cosi manteneva due cariche quella di presidente di consiglio , e dopo le notti del bunga bunga, si presentava al quirinale, si firmava le sue leggi ed usciva

Pinuccio, marittimo, leghista romano disadattato ha detto...

usciva per andare a schiacciare un pisolino in parlamento. li faceva i piu bei sogni: vergini adolescenti che lo masturbavano e strisciavano i loro culetti sul suo viso. Disapprovava che agiolina alfano fosse il primo a svegliarlo. Preferiva che ha svegliarlo fosse la carfagna