giovedì 14 marzo 2013

il neodeputato grillino al self-service di Montecitorio: "il pranzo 6 euro. E' poco?"





Dal profilo del neodeputato grillino Ferdinando Dino Alberti  il resoconto del primo pranzo all'interno del Palazzo di Montecitorio:
"Ieri siamo andati a pranzo alla mensa dei dipendenti di Montecitorio. A parte lo stupore stampato sulle facce degli addetti al lavoro che non potevano credere che noi volessimo mangiare con i comuni mortali... E a parte il fatto che ci è stato spiegato "come utilizzare il vassoio della mensa self-service"... A parte questo, quello che vedete nella foto è lo scontrino. Ora, io non so giudicare se sia un giusto prezzo perché non ho mai usufruito di buoni pasto e mense aziendali, quindi chiedo a chi fa uso di un servizio simile sul proprio posto di lavoro: è un giusto prezzo? Perché se lo è, allora sarà il posto dove consumeremo i nostri pasti. PS: Tenete presente che Montecitorio ha più di mille dipendenti quindi è paragonabile ad una Grande Azienda. PPS: Gli addetti e i commessi sono persone fantastiche. PPPS: Domani proviamo la buvette per verificare i prezzi.

45 commenti:

romano codeluppi ha detto...

Sono bassi, qualita' da mensa o da ristorante?
Dagli €15 e sei a posto con la coscienza,almeno.

miriam cassanelli ha detto...

Buona sera, lavoro per il ministero della salute presso aeroporto di Malpensa TERMINAL 2, mangiando un primo pago 2 ero e per un pasto completo pago circa 7 euro. considerando che il mio stipendio è un decimo del Vostro il vostro pranzo è una presa in giro per quelli della nostra classe sociale . TUTTO DA RIVEDERE....

miriam cassanelli ha detto...

Buona sera, lavoro per il ministero della salute presso aeroporto di Malpensa TERMINAL 2, mangiando un primo pago 2 ero e per un pasto completo pago circa 7 euro. considerando che il mio stipendio è un decimo del Vostro il vostro pranzo è una presa in giro per quelli della nostra classe sociale . TUTTO DA RIVEDERE....

fpattini ha detto...

Direi in linea con le spese dei dipendenti della pubblica amministrazione. Poco al di sotto dei buoni pasto CNR (7€) che si spendono per lo stesso pasto alla mensa universitaria di Parma.

Sergio Pagnacco ha detto...

diciamo che e' medio basso (dipende comunque dalla qualità) .. buon lavoro e mi raccomando non ci deludete .. perche' siete l'ultima spiaggia dopo di voi LA RIVOLUZIONE!

marietto ha detto...

Non lo e'. Io spendo 5 euro alla mensa dell'universita'. Ci ho mangiato per un anno e passa e ora ho dei problemi di fegato. Ora stiamo esagerando. Stiamo passando dai pasti piu' costosi e ricercati dai politici della vecchia guardia ai pasti meno costosi e scadenti dei politici della nuova. Passiamo da un estremo all'altro. Ci vuole equilibrio.

Simone ha detto...

Miriam il pranzo te lo paghi tu o te lo paga il ministero?

6,5€ per una mensa mi pare un prezzo in linea, poi dipende da cosa c'era nei piatti.

ilaria, ha detto...

se non sappiamo cosa ha mangiato direi che parliamo di aria fritta!
2.50 € per un primo sono poche se parliamo di trofie con la cernia e sono tante se parliamo di spaghetti al pomodoro!

Vittorio Boseggia ha detto...

Qui a Verona in un Self Service Migross il primo condito arriva a 3.80€.
Il contorno 2.50€.
Acqua 1.00€
Non parliamo dei secondi.

Generalmente per un pasto completo spendo intorno ai 9€.

earnmoney.ws ha detto...

Secondo me è poco..almeno un 3 euro in più. Ciao

clint ha detto...

La gran parte dei lavoratori non può usufruire di mense aziendali e/o buoni pasto e deve arrangiarsi con le proprie forze quindi smettetela di fare gli eroi e mangiate a casa vostra, ipocriti!

ilaria, ha detto...

io non capisco se accendete il cervello prima di postare o cos'altro: lo scopo dfi una mensa aziendale non è il lucro (come in ristorante)ma coprire le spese, quimdi, signora miriam, il suo commento è decisamente fuori luogo

angor mordakan ha detto...

Mi spiace ma e' poco..... poi dipende dal tipo di primo...dovrebbe costare almeno 4 euro

bside ha detto...

penso che molti di noi verrebbero subito a mangiare lì!
a casa calcola solo che:
500 gr. di pasta c.ca 0,75€
condimento c.ca 0,30€
tempo ? €
gas ? €
e li dove sei : paga personale, location, ecc.ecc. non hai pagato un cazzo!

S t E ha detto...

pochissimo!

Michele Ortalli ha detto...

Lavoro per un Ente Pubblico in Sardegna ed il mio buono pasto è da € 5,29. Con questa cifra riesco ad acquistare una insalata completa o un panino compreso di acqua da 50 cl. Se andassi in una mensa o in una trattoria, anche se convenzionata, non spenderei meno di 10 €. Non è poco..è pochissimo. Fuori dal Palazzo la vita è molto più cara!!!

perseus75 ha detto...

un primo a 2,50 euro non copre le spese. Un conto da 15/20 euro non sarebbe scandaloso con quello che guadagna un parlamentare. Io in loro andrei nel miglior ristorante nei dintorni.. forse per questo che non sarò mai un onorevole :-D

Sergio Vaiani ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Samu el Cameo ha detto...

Non vorrei dire, ma quello scontrino non è "fiscale"...manca il seriale in basso che c'è su qualsiasi scontrino fiscale commerciale.
A parte questo, ci sono ristoranti che 1 primo 1 secondo 1 contorno 0,50 acqua 0,25 di vino e caffè arrivano a MINIMO 10 euro, quindi mi pare abbastanza allineato

Roberto Lucarelli ha detto...

mi aspetterei che tu vada alle origini di quel prezzo. Non quanto lo pagate voi ma quanto lo paga lo Stato!!!! Scommetto che e' spropositato .... chi ci guadagna?

Fushion ha detto...

se quella mensa costa uno o più milioni all'anno allo stato quanto hai pagato il pasto?

maurizio_cro ha detto...

Se dopo decenni di prese per il culo , in cui nessuno di noi sapeva niente c'e' chi una volta entrato nelle stanze del potere , con trasparenza e modestia chiede un parere e ci rende noto e conto anche del pranzo al self service , che senso hanno commenti antipatici e sprezzanti????? Non sarebbe meglio apprezzare il gesto e dare pareri costruttivi??? perche' bisogna in ogni momento dimostrare che aveva ragione chi considerava il popolo come un gregge che non doveva sapere perche' non in grado di gestire l'informazione ???

rino ha detto...

la domanda non è corretta. Bisogna sapere quanto costa in realtà quel pasto. Ovvero la mensa si ripaga con gli incassi o riceve altri denari? solo cosi sapremo quanto in realtà costa un pasto.

gakahoshi ha detto...

Provate ad andare a mangiare un ppanino ad uno dei numerosissimi bar che coi sono là intorno...fate un po' di tara perchè ci sarà un ricarico eccessivo e fatevi due conti. Se per caso mi trovo a dover mangiare in uno di quei bar il panino lo pago anche 5 euro.

Francesco P. ha detto...

cosa vuol dire in fondo: Alberti Dino Deputato prezzo 3 ?
La categoria di inquadramento e la conseguente differenziazione di prezzo per addetti? Nel caso fosse cosi' mi sembrerebbe assurdo e anche fuorilegge applicare discriminazioni di prezzo su base contrattuale, come se un AD pagasse x, un quadro 2x e un impiegato 3x. Cosa diversa se e' un benefit, nel qual caso mi sembra ancora fuori luogo perche se un dirigente di azienda ha una macchina aziendale perche' teoricamente dovrebbe muoversi per lavoro, comunque deve mangiare e il mangiare non puo' essere considerato un benefit.
Ripeto la mia domanda: cosa vuol dire deputato prezzo 3?
grazie.

Walter Terza ha detto...

IL PROBLEMA, NON E' SE E' TANTO O POCO. IL PROBLEMA E': QUANTO COSTA MANTENERE LA MENSA ALL'INTERNO DEI ALAZZI ROMANI. UNA VOLTA STABILITO IL COSTO CON TUTTE LE VOCI, SI VERIFICA SE SIA CONVENIENTE MANTENERE IL SERVIZIO E DOPO UN ANNO DI SERVIZIO SI CONTANO I PASTI. COSTO TOTALE DIVISO I PASTI A QUEL PUNTO SI HA IL COSTO TOTALE MEDIO DI OGNI PASTO. E' QUELLO CHE SI DEVE CHIEDERE AD OGNI PARLAMENTARE PER MANTENERE IL SERVIZIO. IL 70 % LO SI DETRAE IMMEDIATAMENTE MENSILMENTE DALLO STIPENDIO (COSTI FISSI), L'ALTRO 30 A CHI NE USUFRUISCE AL MOMENTO.

@enio ha detto...

fate bene a denunciare queste cose, il prezzo, anche se vai in una mensa popolare si aggira per un pranzetto del genere sui 15 euro...

spapie ha detto...

mi sembrano prezzi al netto dell'iva...nel senso che non ci sia sopra alcun ricarico...forse per un palazzo del potere è un po poco..considerando che i dipendenti (non parlo dei deputati) godono di stipendi molto al di sopra della media rispetto agli altri colleghi statali!!!

Pinko Pallino ha detto...

E' un buon inizio diciamo che in un self service economico per: primo, secondo, contorno, frutta e acqua pago 8 euro

Elena Ragagnin ha detto...

Sono un'operaia. Nella mia mensa i primi vanno dai 3,80 Euro a 5 circa. I contorni partono da 1,80 Euro. Il coperto costa 60 cent.

Elena Ragagnin ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
licetta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
licetta ha detto...

Ciao a tutti. Io alla mensa di montecitorio ho mangiato qualche anno fa, ero li con il liceo in quanto avevamo vinto un concorso e ci era stato permesso di assistere ad un'assemblea di parlamentari. Tralasciando la ridicolosità del tutto dal momento che in quella settimana i cari parlamentari poverini erano in sciopero e quindi i ragazzi che hanno vinto il concorso si sono ritrovati a visitare l'aula VUOTA, vorrei dire che la qualità del pranzo era più che discreta ed è veramente un insulto che quella gente paghi per pranzare meno degli universitari che lo stipendio nemmeno ce l'hanno. Detto questo è anche vero che il tutto avrebbe potuto andare peggio e i parlamentari avrebbero potuto addirittura averlo gratis il pasto, con quella gentaglia li non si sa mai.

Flavio Bosich ha detto...

Da quello che ho capito è la mensa per i dipendenti, non esclusivamente per i Deputati. E' un prezzo abbastanza in linea con le altre mense.
Quindi con quei sei euro ci può mangiare il deputato e ci può mangiare la donna delle pulizie.

Federico Cacciani ha detto...

Non vedo la riga con MF, per caso sono esenti da scontrino fiscale i signori?
Altrimenti uno scontrino così lo faccio anche a casa con la stampante Zebra...

Unknown ha detto...

Io alla mia mensa pago gli stessi prezzi.
Non so la qualità...

enzo danilo ha detto...

Volevo segnalare che "quei dipendenti" simpatici fanno parte della classe privilegiata di questo paese in quanto guadagnano mensilmente, nella peggiore delle ipotesi, quanto un magistrato, ovvero almeno il doppio se non il triplo di voi, pur non avendo competenze particolarmente specialistiche..http://espresso.repubblica.it/dettaglio/parlamento-doro-la-casta-bis/2168722 p.s. e ci credo che sono simpatici, non credete che magari sarebbe il caso di tagliare qualcosa anche lì!???

enzo danilo ha detto...

Volevo segnalare che "quei dipendenti" simpatici fanno parte della classe privilegiata di questo paese in quanto guadagnano mensilmente, nella peggiore delle ipotesi, quanto un magistrato, ovvero almeno il doppio se non il triplo di voi, pur non avendo competenze particolarmente specialistiche..http://espresso.repubblica.it/dettaglio/parlamento-doro-la-casta-bis/2168722 p.s. e ci credo che sono simpatici, non credete che magari sarebbe il caso di tagliare qualcosa anche lì!???

enzo danilo ha detto...

Volevo segnalare che "quei dipendenti" simpatici fanno parte della classe privilegiata di questo paese in quanto guadagnano mensilmente, nella peggiore delle ipotesi, quanto un magistrato, ovvero almeno il doppio se non il triplo di voi, pur non avendo competenze particolarmente specialistiche..http://espresso.repubblica.it/dettaglio/parlamento-doro-la-casta-bis/2168722 p.s. e ci credo che sono simpatici, non credete che magari sarebbe il caso di tagliare qualcosa anche lì!???

andrew legra ha detto...

conosco persone che lavorano in grandi aziende (non faccio nomi) che nelle loro mense il pranzo è di 0,50 centesimi o di 1 euro al giorno tutto compreso e con scelta tra primi e secondi.
non mi sembra per niente fuori luogo quella cifra in una mensa!!!

Enrico Francazi ha detto...

Io per un secondo e un contorno (senza acqua), spendo 6,00€.

margomr ha detto...

se non sbaglio alla mensa aziendale dove lavora mio marito piu o meno paga uguale

Carlo Almeyra ha detto...

stesso pranzo per gli studenti dello IULM di Milano = 5 euro
Secondo me va bene che sia molto economico, proprio perchè penso che i parlamentari NON DEBBANO ricevere alcuno stipendio. Si fa a turno a farlo e ti si rimborsano le spese e basta. È un dovere sociale, NON è una professione. Bisogna prepararsi per farlo e si può anche avvalersi dell'aiuto di esperti, o no?

Scorpion ha detto...

alla mensa per studenti dell' università della calabria UNICAL il costo di un pasto (primo,secondo,contorno,frutta o dolce e free beverage)è di 6,60 €

aldoamico ha detto...

Un patto di pasta e due contorni ? ma che cavolo di pasto è questo.